L’EX MINISTRO DEGLI ESTERI AUSTRIACO HA CRITICATO LA POLITICA DELLA NATO NEI CONFRONTI DELLA RUSSIA

La NATO deve smettere di antagonizzare la Russia e travisare la realtà di quel paese, ha detto l’ex ministro degli esteri austriaco Karin Kneissl.

“Penso che sia giunto il momento che la NATO accetti le proposte avanzate dalla parte russa e una serie di allegati. E dobbiamo smettere di antagonizzare la Russia e presentarla in una falsa luce, soprattutto quando si tratta della Siria o dell’Europa sud-orientale ”, ha dichiarato Kneisl.

Commentando la situazione nell’alleanza nel suo insieme e le parole del presidente francese Emmanuel Macron sulla “morte cerebrale” della NATO, Knysl ha sottolineato che la necessità di riformare l’organizzazione era stata sollevata già da molti anni.

“Le alleanze sono nell’interesse di una certa epoca, e quando cadono, viene sollevata la questione della necessità di un’organizzazione. Penso che la NATO abbia posto questa domanda per molti anni. Se torniamo all’era del 2002-2003, l’inizio della guerra in Iraq, la NATO stava per esplodere poco prima. Ci sono molte crepe nella NATO che si sono approfondite da allora. E non è solo la Turchia adesso a rappresentare una di queste maggiori crepe. “, – ha detto.

“L’Occidente e l’UE, che hanno violato numerose volte il diritto internazionale, devono decidere se esistono le stesse regole per tutti prima di predicarle ad altri”, ha affermato l’ex FM austriaco Karin Kneissl.
Una rivalutazione del suo approccio nei confronti del diritto internazionale – e dei doppi standard che applica al riguardo – è attesa da tempo per l’Occidente, ha dichiarato Kneissl a RT Deutsch. Mentre l’Occidente è pronto a condannare qualsiasi “violazione” ovunque si senta necessario, chiude un occhio su di sé stesso – come avvenuto per l’invasione dell’Iraq del 2003 o la guerra del Kosovo, ha aggiunto.

Ex Ministro Esteri Austria Karin Kneissl


La Kneissl ritiene che la questione della Crimea, che rappresenta un grave ostacolo sul percorso di riparazione dei legami Russia-UE, sia un esempio dell’approccio selettivo dell’Occidente al diritto internazionale. L’Occidente ha rapidamente condannato la riunificazione della penisola con la Russia, definendola una “annessione” e predicando con alta morale – ignorando le sue mosse riguardo al Kosovo. Mosca sostiene che tutte le procedure previste erano in atto e il popolo di Crimea ha deciso di ricongiungersi alla Russia durante il referendum del 2014, rifiutando fermamente di discutere della sua integrità territoriale con alcuno.
Non dovremmo cercare di trovare violazioni individuali del diritto internazionale, dobbiamo decidere: o siamo tutti interessati al diritto internazionale e rispettiamo le regole di questo , oppure, se non aderiamo al diritto internazionale, la situazione potrebbe diventare esplosiva, ha concluso la Kneissl.

I residenti di Belgrado ricordano le vittime dei bombardamenti della NATO


Nota: La dichiarazione dell’esponente politico austriaco fa parte di una serie di critiche che stanno emergendo sia in Austria che in Germania relative al ruolo della NATO assunto negli ultimi anni in crescente contrasto e tensione con la Russia. Vari opinionisti austriaci e tedeschi si sono espressi per una ripresa delle relazioni con la Russia e per iniziative di dialogo che contrastano con il clima di nuova guerra fredda che i governi di Washington e Londra stanno creando, nell’alimentare la “minaccia russa” contro ogni logica.
Il sospetto che questo continuo agitare la “minaccia russa” sia un espediente di Washington sta poco a poco divenendo certezza. In particolare questo consente all’Amministrazione USA di richiedere un aumento del budget militare della NATO imponendo a tutti i paesi membri di acquistare più armamenti di produzione statunitense.

https://www.rt.com/news/475507-kneissl-west-violated-international-law/

Fonti: RT News New Front

Traduzione e nota: Luciano Lago

3 Commenti

  • Andrea
    18 Dicembre 2019

    non mi sono mai piaciuti gli “ex”,
    troppo facile parlare dopo, le cose andrebbero dette e fatte quando sei nell’esercizio delle tue funzioni

    • atlas
      19 Dicembre 2019

      e poi un incidente d’auto come ad Haider. Capisci poco di come vanno le cose in democrazia

  • Rabdomante
    18 Dicembre 2019

    Concordo appieno!!

Inserisci un Commento

*

code