L’ex consigliere di Trump Steve Bannon è stato arrestato, accusato di aver frodato i donatori per la campagna “Build the Wall”

Fabio Carisio per VT Italy

Steve Bannon, ex consigliere senior della Casa Bianca e responsabile della campagna per il presidente Donald Trump, è stato incriminato giovedì dai procuratori federali di New York, secondo la CBS.

Un portavoce dell’ufficio del procuratore degli Stati Uniti ha detto che Bannon è stato posto in custodia federale. Insieme ad altri tre, è stato accusato di aver frodato i donatori della campagna “Costruiamo il muro” utilizzando denaro destinato a contribuire alla costruzione di un muro di confine (con il Messico) per centinaia di migliaia di dollari in spese personali.

Bannon, Kolfage, Andrew Badolato e Timothy Shea sono accusati di aver truffato oltre 25 milioni di dollari con il pretesto di raccogliere fondi per costruire un muro al confine meridionale degli Stati Uniti con il Messico in un atto d’accusa aperto giovedì nella corte federale di Manhattan. Come riportato da Russia Today.

Mentre ai donatori della campagna di crowdfunding è stato detto a Kolfage, il volto pubblico di We Build the Wall, “non sarebbe stato pagato un centesimo”, il quartetto avrebbe incanalato centinaia di migliaia di dollari a se stesso, nascondendo le transazioni con fatture e conti fasulli.

We Build the Wall “capitalizza [ed] l’interesse [dei donatori] nel finanziare un muro di confine per raccogliere milioni di dollari, con la falsa pretesa che tutto quel denaro sarebbe stato speso per la costruzione”, ha detto in un dichiarazione giovedì.

Steve Bannon con Salvini e socio di Bannon

Nota: Steve Bannon aveva promosso il movimento della “Alt- Right” o “The Movement” mediante il quale si proponeva di appoggiare tutti i vari partiti sovranisti in Europa, a condizione che fossero dichiaratamente filo USA e e filo Atlantisti.
In quello che è stato definito da alcuni analisti “L’inganno Bannon”, sono caduti diversi partiti dichiaratamente sovranisti fra i quali in Italia La Lega e F.lli D’Italia, e altri in Europa.
A farsi ingannare è stato chi, in particolare in Italia , ha voluto a tutti i costi vedere in Bannon una riferimento d’oltre Atlantico per la propria parte politica e non; una forma di autosuggestione di avere trovato un cavallo vincente su cui puntare. Bannon è un forte sostenitore della politica di Trump in chiave anti Cina ed anti Iran con una visione in netto contrasto con quanti sostengono l’euroasiatismo e la vicinanza alla Russia di Putin.
Fra i partiti della destra sovranista europea, l’unico che aveva chiuso la porta in faccia a Bannon era stato quello della Marine Le Pen (Rassemblement National), che aveva dichiarato di “non voler prendere lezioni dagli Stati Uniti”.
Adesso la notizia dell’arresto di Bannon sta gettando nello sconforto i filo atlantisti e “trumpiani”della penisola.

Fonte: Veterans Today

Traduzione e nota: Luciano Lago

4 Commenti

  • Emilio
    20 Agosto 2020

    “Gli oppositori politici li arrestano solo i cattivoni”…ci racconta il mainstream.

  • atlas
    21 Agosto 2020

    questo art.lo tratta di cose ameri cane

    nella foto vi è per me, fra gli altri, un volto che a me fa vomitare solo a guardarlo, Salvini

    però …. per obiettività, da Duo Siciliano, guardando alle cose nostre, Salvini è stato denunciato ed è perseguitato (e kissenefrega), MA sono evasi nuovamente, DOPO TANTI ALTRI, degli stranieri irregolari sul territorio positivi al falso virus da Messina (e il sindaco ha mandato affanculo la Lamorgese). Falsità per falsità, per chi crede all’italia falsa e alle sue leggi false, nessuno denuncia prefetti, questori, comandanti dei cc, delle ff.aa. italiane e ministri italiani per tentata epidemia colposa ? A noi ci hanno tenuto chiusi in casa. A noi ci denunciano. A noi ci obbligano d’indossare la mascherina del cazzo. A noi ci portano via i soldi. A noi ci accusano d’infettare tutti. A noi c’impediscono di socializzare

    ma che almeno l’ingiustizia sia uguale per tutti

  • atlas
    21 Agosto 2020

    “siamo governati da gente che non si e’ mai fatta scrupoli nell’alzare l’eta’ pensionabile, chiudere ospedali, colpire i diritti del lavoro e abbassare i salari fino a renderli forme di mera sopravvivenza. Questa gente, impassibile di fronte al dramma della povertà (anche infantile), sarebbe pero’ ossessionata dall’idea di difendere la salute del popolo dalle insidie del “covid19″, virus che miete ogni giorno una media di due/tre vittime sull’intero territorio. Pur di difenderci questa gente e’ pronta a distruggere quel poco che resta dell’economia, a chiudere le scuole e a tapparci tutti in casa. Però lo fanno solo per amore e per il nostro bene. Chi non ci crede e’ complottista.”

    Francesco Toscano

  • Giorgio
    21 Agosto 2020

    Pienamente d’accordo !!!

Inserisci un Commento

*

code