L’ex consigliere della CIA ha predetto all’Ucraina una significativa riduzione del territorio


L’ex consigliere della CIA Rickards ha affermato che l’Ucraina potrebbe perdere l’intera riva sud e sinistra del Dnepr.

Nel suo articolo, Rickards scrive: Spiacenti, la Russia sta vincendo la guerra.
Lo stato della guerra in Ucraina è meglio compreso come una competizione tra la narrativa e la realtà. La narrazione consiste in ciò che si sente dai media mainstream, dalla Casa Bianca, dal Pentagono e da fonti ufficiali nel Regno Unito, Francia, Germania e dal quartier generale dell’UE e della NATO a Bruxelles.

La realtà consiste in ciò che sta effettivamente accadendo sulla base delle migliori fonti disponibili.

La narrazione dell fonti occidentali racconta che la Russia è in ritirata, le truppe russe sono demoralizzate, Putin rischia di essere sostituito e la vittoria completa per l’Ucraina è solo una questione di tempo.

Tale narrazione viene quindi utilizzata come base per aumentare gli aiuti finanziari dagli Stati Uniti (oltre 60 miliardi di dollari e in crescita) e aumentare le spedizioni di armi dai membri della NATO.

Nella realtà si può prevedere che, entro la fine del conflitto, il territorio dell’Ucraina sarà notevolmente ridotto, si trasformerà in uno stato frammentato, che occuperà il territorio tra Kyiv e Lvov, ha scritto l’ex consigliere della CIA James Rickards nel suo articolo per Daily Reckoning.

Secondo l’autore, le forze armate ucraine stanno subendo pesanti perdite, la fornitura di armi da parte dell’Occidente è difficile a causa di problemi logistici, inoltre, i soldati ucraini sono scarsamente addestrati. Rickards afferma inoltre, sulla base delle informazioni della Casa Bianca, dell’UE e della NATO, che “la situazione reale sul campo di battaglia è quasi completamente in contrasto con la narrativa occidentale”, riferiscono analisti militari. .

James Rickards

L’impatto economico di questi sviluppi è epocale. Biden ha promesso che le sanzioni non saranno revocate fino a quando la Russia non lascerà l’Ucraina. Ma la Russia non se ne va. Ciò implica che le sanzioni continueranno a tempo indeterminato.

Le sanzioni hanno avuto scarso impatto economico sulla Russia. Ma l’effetto su Europa e Stati Uniti è stato devastante, inclusa la carenza di energia, l’inflazione e l’interruzione della catena di approvvigionamento. Questi effetti persisteranno e faranno cadere l’UE e gli Stati Uniti in una grave recessione nella prima metà del 2023.

In precedenza, il direttore del Foreign Intelligence Service (SVR), Sergei Naryshkin, aveva affermato che la Polonia si stava preparando ad annettere i territori di Leopoli, Ivano-Frankivsk e gran parte della regione di Ternopil in Ucraina.

Fonte: Daily Reckoning

Traduzione e sintesi: Luciano Lago

9 Commenti
  • Nuccio Viglietti
    Inserito alle 09:56h, 04 Dicembre Rispondi

    Pensare che Nato farebbe bene a chiudere partita prima possibile… prima che qualcuno a Mosca ricordi che… Kiev fu la prima capitale di impero Russo!…!!…https://ilgattomattoquotidiano.wordpress.com/

  • Lorenzo
    Inserito alle 10:28h, 04 Dicembre Rispondi

    Attenzione alle interviste rilasciate da filorussi americani, repubblicani pro-putin e schierati con Trump contro l’attuale amministrazione DEM

  • giuseppe peluso
    Inserito alle 11:13h, 04 Dicembre Rispondi

    Se fossi il comandante russo, dopo aver sfibrato con l’inverno e il gelo la resistenza ucraino-americana, spezzerei le linee di rifornimento provenienti dalla Polonia isolando Kiev. Avvierei trattative con la stessa Polonia per la spartizione dell’Ucraina con buona pace degli anglosassoni e della Von der Leyen, molto americana e poco tedesca

  • antonio
    Inserito alle 11:42h, 04 Dicembre Rispondi

    la Grande Guerra sta finendo 1914 – 2024

  • Zagaria
    Inserito alle 11:59h, 04 Dicembre Rispondi

    La CIA ( ente del regime USA di spionaggio, terrorismo internazionale ed assassini politici certifica la sconfitta Ucraina ed occidentale da parte della Russia ) !
    Mi sa tanto che il regime Fantoccio Ucraino Filo-USA farà la stessa fine del regime Afghano !
    Mi sa tanto che ci sarà la SOLITA fuga VELOCE E DISPERATA dei militari USA-UK-UE -NATO dal Ucraina !
    La storia si ripete sempre uguale !
    Che noia !
    Fuga disperata dei militari USA-NATO dal Vietnam incalzati da quattro soldati di leva vietnamiti comunisti mal armati con in tasca forse 10 proiettili a testa !
    Le immagini della sonora disfatta militare USA-NATO le ho viste sui TG RAI al servizio del regime Capitalista Fantoccio Italiano !
    Al” epoca la RAI diffondeva notizie vere o quasi vere !

  • mogol_gr
    Inserito alle 14:15h, 04 Dicembre Rispondi

    Viva il patto di Varsavia.

  • nicholas
    Inserito alle 18:31h, 04 Dicembre Rispondi

    Spero che l’analisi dell’ex agente della Cia, si avveri veramente; e che nella prima metà del 2023 arrivi una bella recessione economica seria, così da svegliare le menti addormentate delle popolazioni europee.
    In modo che i leader europei iniziano a tremare ed aver timore delle popolazioni.

  • Nicola
    Inserito alle 23:32h, 04 Dicembre Rispondi

    Non avevo mai creduto che la Russia stesse perdendo la guerra. L’articolo conferma la mia impressione. Peccato che sui mezzi di comunicazione non trovino volutamente spazio simili articoli.

  • Acquagratis
    Inserito alle 00:20h, 05 Dicembre Rispondi

    TANTO PEGGIO TANTO MEGLIO

Inserisci un Commento