L’ex-Cancelliere tedesco Schroeder : la Germania deve respingere il ricatto insolente di Washington

L’ex-Cancelliere tedesco Schroeder : la Germania deve respingere il ricatto insolente di Washington e deve continuare la cooperazione con la Huawei cinese

L’ex cancelliere tedesco Gerhard Schroeder ha attaccato gli Stati Uniti definendo una “Intimidazione sfacciata” quella trasmessa dagli statunitensi sul caso della Huawei in Germania.
L’importante politico tedesco ha criticato le minacce riportate da Washington di tagliare la condivisione di informazioni di intelligence con Berlino se la Germania lascerà che il colosso cinese hi-tech Huawei partecipi allo sviluppo della rete 5G di prossima generazione del paese, sulla base di preoccupazioni di spionaggio citate da Washington..

L’ex cancelliere tedesco ha criticato la politica estera del governo in carica, affermando che, se ora fosse lui il capo dello stato, avrebbe combattuto per ottenere “l’indipendenza relativa dell’Europa dalla politica estera ed economica degli Stati Uniti”.

Uno dei membri più influenti dei socialdemocratici (SPD) ha dichiarato ieri, durante un evento della Handelsblatt svoltosi a Berlino e denominato “Master Plan 2030”, che la Germania è interessata anche a cooperare con la Cina e la Russia.

“Abbiamo anche altri interessi legati alla Russia”, ha affermato Schroeder, che è il presidente del consiglio di sorveglianza di Nord Stream, che gestisce il gasdotto russo-europeo sotto il Mar Baltico.

Inoltre ha sottolineato che la Russia è un mercato molto importante per la Germania, ma Berlino ha anche bisogno di rimanere vicino a Mosca nella sua politica estera .

“Non possiamo unirci nella campagna di ostilità contro la Russia, come gli americani si aspettano che facciamo”, ha detto.

Lo stesso Schroeder ha anche criticato la minaccia degli Stati Uniti di limitare la condivisione delle informazioni di intelligence degli Stati Uniti con la Germania nel caso in cui aziende cinesi siano coinvolte nella costruzione della rete mobile 5G, riferendosi a notizie riportate sulla lettera che l’ambasciatore degli Stati Uniti in Germania ha inviato al ministero dell’Economia del Paese.

“Questa è una palese intimidazione”, ha osservato il politico della SPD, dicendo che la minaccia di Washington significava “Finché non fermate i vostri programmi, non ve lo diremo”.

Secondo lui, il governo degli Stati Uniti si aspetta, per ragioni puramente economiche, che la Germania si unisca dalla sua parte. Schroeder ha anche suggerito che la Germania può competere solo con le principali economie, come gli Stati Uniti e la Cina, se unisce l’Europa e assume la leadership nell’UE, poiché ogni paese europeo è un nano in termini di potere economico rispetto agli Stati Uniti e alla Cina emergente .

“E i nani non sono sempre trattati con gentilezza, ma vengono messi messi in giardino”, ha concluso Schroeder .

Fonte: Sputnik News

Traduzione: Luciano Lago

3 Commenti

  • kison
    15 Marzo 2019

    come ha ragione!
    i nani in italia vengono lautamente mantenuti in parlamento e al governo,altro che giardino.

  • atlas
    16 Marzo 2019

    SANGUE TEDESCO NON MENTE

  • Mardunolbo
    17 Marzo 2019

    Schroeder fa parte di altra generazione di tedeschi, che erano dell’Ovest ed avevano ben conosciuto la occupazione americana della Germania,nel dopoguerra ! Per questo avevano ben più forza d’animo e più grinta nel difendere la loro nazione. Ora ci sono le volpi. gli sciacalli e le puzzole, come in Italia. In Italia, tempo fa c’erano pure sciacalli, conigli ed altri animali da cortile, che razzolavano in Vaticano per non esporsi troppo durante la guerra. Sono usciti tutti dopo. Per questo l’Italia non ha potuto agire per difendere Istria e Dalmazia , nè i 350.000 ityaliani che sono scappati da là. Si spera solo che la generazione dei manager industriali tedeschi , riescano a radrizzare la linea del loro governo

Inserisci un Commento

*

code