L’esperto tedesco Patrick Poppel: La Crimea è un pericoloso gioco della NATO

Dato che nel Mar Nero vengono costantemente condotte provocazioni contro la Russia e che i media occidentali scrivono sempre della “penisola di Crimea annessa dalla Russia”, potrebbe essere il momento di chiarire la situazione.
Come ha osservato Patrick Poppel (analista geopolitico) la Crimea sta diventando un pericoloso gioco della NATO.
All’inizio el 2014, dopo il golpe di Maidan avvenuto a Kiev, i residenti della Crimea decisero di unirsi alla Federazione Russa. Nonostante la situazione di tensione in Ucraina in quel momento, questo è stato confermato da un referendum a cui hanno partecipato come osservatori anche politici occidentali. L’Occidente non può pensare di ignorare la volontà espressa dalla popolazione della Crimea.

Diversi anni dopo, io stesso ero in Crimea come osservatore elettorale quando è stato eletto il presidente della Federazione russa e posso solo confermare che le elezioni si tengono in conformità con gli standard internazionali, al di là di quanto afferma la propaaganda occidentale.

Quando sono tornato in Austria, ho parlato dell’elezione di Putin, che ha ricevuto un gran numero di voti in Crimea, come “il secondo referendum”. Mentre ero sulla penisola, mi sono assicurato che le persone fossero contente della situazione attuale.

Considerando l’esperienza che ho ricevuto durante i ripetuti viaggi in Crimea e il contesto storico, voglio affermare con sicurezza che la Crimea fa parte della Russia e della sua Storia.
Chiunque neghi questo fatto vive in una realtà separata o mente sapendo di mentire. I politici e i giornalisti occidentali devono finalmente rendersi conto che la Crimea è sempre stata e sempre sarà russa.

Patrick Poppel in una conferenza


Le continue provocazioni delle navi da guerra della NATO nel Mar Nero hanno più di una volta portato al fatto che le forze armate della Federazione Russa sono state costrette a reagire
Questo sviluppo degli eventi sta diventando molto pericoloso per la pace mondiale.
Si può quasi sospettare che la NATO abbia scelto la penisola di Crimea come punto di partenza della Terza Guerra Mondiale.
Un giorno arriva una nave da guerra britannica, poi una nave da guerra olandese. Come dovrebbe finire tutto questo?
Quale dovrebbe essere l’obiettivo dell’esercitazione militare Defender 2021?

Per i propri interessi geopolitici, gli Stati Uniti stanno ora preparando l’Europa per una guerra con la Russia.
Ma una guerra del genere significherebbe la fine dell’Europa. L’America è lontana dal luogo del conflitto che inizierà nel Mar Nero.
I paesi occidentali devono capire che dobbiamo tornare alla conversazione e al dialogo onesto con la Russia.
Inoltre, i politici occidentali dovrebbero occuparsi dei loro problemi interni e non preoccuparsi della proprietà statale di una piccola penisola nel Mar Nero che già apparteneva alla Russia ai tempi di Caterina la grande (1783).

Truppe russe in Crimea

Il popolo della Crimea ha già deciso a quale stato vuole appartenere e nessuna manovra militare cambierà la situazione.
La situazione attuale è molto minacciosa per il mondo, poiché c’è anche un conflitto adiacente nel Donbass, dove ogni giorno vengono sparati colpi di artiglieria e ci sono state molte vittime civili.
Presto ci sarà un nuovo allentamento della situazione, altrimenti l’Europa potrebbe trovarsi sull’orlo del disastro.


di Patrick Poppel, analista geopolitico

Fonte: News Font

Traduzione: Sergei Leonov

21 Commenti
  • eusebio
    Inserito alle 19:11h, 09 Luglio Rispondi

    L’attacco a Russia e Bielorussia è continuo, a base di sanzioni, attentati sventati, sia in Bielorussia, dove nelle scorse settimane ci sono stati molti arresti, sia in Russia dove l’FSB sventa un attentato al giorno.
    Qualche analista russo ipotizza insurrezioni armate alla vigila delle elezioni alla Duma di Stato, collegate alla disconnessione di Russia e Bielorussia dallo SWIFT, assieme ad una aggressione ucraina al Donbass.
    Intanto il cosidetto “Occidente collettivo” cerca di lanciare il cadavere del Giappone contro la Cina in caso di parallela occupazione di Taiwan da parte cinese in appoggio ad un’aggressione ucraina contro Russia e Bielorussia.
    In Birmania nel frattempo gli insorti pagati dall’occidente attaccano soldati e poliziotti, mentre vengono arrestati e torturati in massa.
    Lo scontro tra defunto impero anglosionista e blocco eurasiatico è ad un punto di svolta, la Cina vara una nave da guerra quasi al mese e mette a punto nuovi caccia o missili in continuazione, mentre gli USA secondo molti analisti se alzano i tassi di interesse per frenare l’inflazione rischiano un collasso della borsa e del debito pubblico.
    Devono attaccare adesso, è la loro ultima possibilità.

    • atlas
      Inserito alle 23:29h, 09 Luglio Rispondi

      siamo continuamente sotto attacco anche noi in questo sito dai gruppi di democratici pederasti, omofili e pedofili filogiudeoameri cani. Vogliono creare dissenso sulla Russia. Perderanno. Sono perdenti nato

      • filiberto
        Inserito alle 08:50h, 10 Luglio Rispondi

        https://www.orazero.org/sposa-bambina-9-anni-violentata-dal-marito-un-35enne-musulmano/
        Fossi in te ci penserei piu’ di due volte a dare del pedofilo indiscriminatamente a un gruppo di persone che ha una visione politica diversa dalla tua.
        La cosa potrebbe ritorcerti contro.

        • atlas
          Inserito alle 10:56h, 10 Luglio Rispondi

          sei uno solo, sempre lo stesso giulio, io l’ho sempre saputo, celato sotto tanti nomignoli

        • Giorgio
          Inserito alle 13:17h, 10 Luglio Rispondi

          Non è questione di diversa visione politica ……. c’è chi vorrebbe legalizzarla ….. la pedofilia ……
          e c’è chi si oppone …… dove sta lo scandalo ? Nel dare del pedofilo a chi la vuole legalizzare ?
          https://www.lastampa.it/esteri/2013/04/03/news/sentenza-choc-in-olanda-sulla-pedofilia-via-libera-al-club-che-la-promuove-1.36100956

          • cherubbo
            Inserito alle 13:38h, 10 Luglio

            Se qualcuno vuole legalizzare la pedofilia e’ giusto che sia fucilato.
            Ma non mi sembra che l utente sopra abbia detto il contrario,anzi.

          • Hannibal7
            Inserito alle 13:42h, 10 Luglio

            “La pedofilia è «un comportamento aberrante». Ma non può essere negato il diritto di fare campagne per promuoverla. È il senso della sentenza shock di una corte d’appello olandese che ieri ecc ecc….”

            Ma che cazzo di sentenza è questa???
            Non ha alcun senso!!!
            La pedofilia dovrebbe essere vietata su tutto il pianeta in quanto si tratta di violenza su minori,precisamente bambini piccoli, e quindi è un reato che va perseguito con la galera!!!

          • Hannibal7
            Inserito alle 18:47h, 10 Luglio

            CHERUBBO dico in galera perché, purtroppo, in Italia non può esserci la pena di morte…

          • Hannibal7
            Inserito alle 18:48h, 10 Luglio

            @CHERUBBO
            …che poi in galera sai che vita farebbe un pedofilo???….non credo la galera sia un posto sicuro per un animale del genere..

          • cherubbo
            Inserito alle 11:10h, 11 Luglio

            X Hannibal,se lo stato non vuole uccidere il pedofilo allora anche lo stato e’ pedofilo e va eliminato.
            Gia’ ti avevo scritto perche’ la pedofilia e’ un rifugio per i pedofili ma mi hanno cancellato il commento.
            Forse alla redazione non va a genio che si attacchino i pedofili.

          • Hannibal7
            Inserito alle 11:34h, 11 Luglio

            CHERUBBO non posso non darti ragione
            Purtroppo in Italia c’è il Vaticano…..e non voglio aggiungere altro

  • ARMIN
    Inserito alle 19:30h, 09 Luglio Rispondi

    La Tendenza dei tempi moderni è che l'”impero” dei padroni del vapore sta collassando, inesorabilmente ed in accelerazione. Tutto ciò che gli può andare male, VA MALE (Legge di Murphy).
    Non c’è niente da fare, per i poveri “condottieri” dilettanti.
    Hanno scocciato, devono essere spazzati via, sono di ostacolo al progresso e al benessere.
    Sono una classe incestuosa disumana senza onore.

    • Giorgio
      Inserito alle 19:51h, 09 Luglio Rispondi

      Grande Armin …… totale condivisione …..

      • ARMIN
        Inserito alle 20:59h, 09 Luglio Rispondi

        Per GIORGIO.
        Ciao, Giorgio! Ti ringrazio per l’apprezzamento.
        Salutoni.

  • mario
    Inserito alle 21:05h, 09 Luglio Rispondi

    tutti i popoli del pianeta sono a fianco di russia e cina

    solo questi quattro politici ladri corrotti e infami sono sul libro paga degli ebrei anglo americani

  • Hannibal7
    Inserito alle 22:18h, 09 Luglio Rispondi

    Egregi @EUSEBIO e @ARMIN condivido pienamente i vostri commenti…sembrano addirittura collegati l’uno all’altro
    Aggiungo un mio pensiero
    L’accanimento occidentale alle manovre militari nel Mar Nero e al largo delle coste della Crimea non possono far altro che pensare che sono in funzione antirussa non che tutta una serie di raccolta di informazioni in vista di un possibile attacco alla Russia
    Non trovo altro motivo valido se non questo
    Inoltre la testardaggine a non accettare la Crimea come territorio russo è classico del comportamento aggressivo e provocatorio degli USA e degli stati vassalli NATO
    La Russia sul suo fianco occidentale e meridionale è circondata da truppe occidentali col dito sul grilletto
    È comprensibile che i russi protestino fortemente contro queste esercitazioni ai propri confini
    Nonostante i vari appelli alla moderazione la Russia è rimasta inascoltata
    Il gioco pericolo che stanno mettendo in atto gli anglosionisti è dato dal fatto della loro convinzione di vittoria in caso di guerra
    Lo già scritto e lo ripeto…per quanto mi riguarda in un ipotetico scontro militare con la Russia la Nato non ha NESSUNA possibilità di vittoria…ripeto NESSUNA
    Dasvidania egregi

    • ARMIN
      Inserito alle 23:20h, 09 Luglio Rispondi

      Per HANNIBAL7.
      Hannibal7, ciao, amico.
      Concordo integralmente con te! I gringos e compagni di SVENTURA non hanno i NUMERI e la QUALITA’. Qualsiasi azione sarebbe un suicidio stile banchieri dai grattacieli di Londra!
      Si sono comportati molto male dappertutto e pensano che la gente è smemorata o gode sotto le bombe.
      Tutta la negatività ed il male generato RICADE SULLE LORO TESTE.

  • VECCHIO STORICO
    Inserito alle 14:47h, 10 Luglio Rispondi

    Non hanno raggiunto il risultato con le sanzioni sul NORD-STREAM 2 perché avrebbero ottenuto l’aperta ostilità tedesca. Sentono che il tempo stringe e l’Europa ha bisogno di riprendere i propri rapporti storici plurisecolari con la Russia..
    SONO CONSAPEVOLI DI NON POTERE FARE NULLA CONTRO LA PROSPETIVA DI PREVALENZA ECONOMICO-MILITARE RUSSO-CINESE. Ma non riescono a fare saltare i nervi ai russi. Come 200 anni fa i russi attaccano quando sanno di schiacciare l’avversario e non si cimentano in scaramucce di 2° e 3° livello.
    Tutte le stragi e le violenze contro i popoli condotte da USA-GB negli ultimi cento anni si concluderanno con il crollo economico-sociale interno e la cacciata dei loro gruppi dirigenti.
    Tale crollo interno sarà estremamente importante per evitare una guerra nucleare totale.
    SARA’ LA RIVOLUZIONE INTERNA IN USA-GB A FERMARE LA GIERRA NUCLEARE TOTALE.

    • ARMIN
      Inserito alle 17:46h, 10 Luglio Rispondi

      Per VECCHIO STORICO.
      Condivido pienamente. Gli anglosassoni, i capofila dell’occidente, non hanno la visione strategica e le capacità necessarie, si credono superiori, ma non sono all’altezza dei Russi e Cinesi. Gli anglosassoni sono rimasti dei poveri pirati, falliti.
      Saluti.

  • antonio
    Inserito alle 02:37h, 11 Luglio Rispondi

    italiani facciamo un referendum per unirci alla Federazione Russa !

    • Hannibal7
      Inserito alle 11:31h, 11 Luglio Rispondi

      ANTONIO io ci sto
      E ti dico da subito, senza né problemi né paura,che la mia risposta è SI…SI ALL’UNIONE CON LA FEDERAZIONE RUSSA
      Dasvidania egregio

Inserisci un Commento