APPELLO RACCOLTA FONDI! MANTIENI IN VITA UNA VOCE LIBERA!

L’Esercito siriano trova armi di fabbricazione israeliana negli ex bastioni dell’ISIS vicino alle alture del Golan occupato

DAMASCO, SIRIA (16:00) – Dopo aver estromesso lo Stato islamico dall’ultimo punto d’appoggio, nella campagna occidentale di Daraa, le forze governative siriane hanno avviato un’operazione di rastrellamento su larga scala per bonificare completamente l’area.

L’operazione ha portato alla luce enormi depositi di armi e rifornimenti; in particolare nelle città di Koya e Qusayer che sono state le ultime roccaforti dell’ISIS a essere liberate.

Le armi, per lo più di fabbricazione israeliana, includono: proiettili di mortaio, GdR, ATGM, fucili d’assalto e vari tipi di munizioni.

Inoltre sono stati ritrovate anche razioni alimentari e materiale medico israeliano e saudita nei depositi abbandonati dai terroristi nelle due città.

L’intera regione del bacino del Yarmouk è stata riconquistata dopo che le forze siriane hanno invaso l’ISIS in una battaglia durata due settimane.

Nota: Un giorno le autorità di Israele dovranno spiegare quale sia stato l’obiettivo di Israele nel fornire appoggio logistico e di armamento ai gruppi terroristi che operavano nella sud della Siria e quale fosse esattamente il ruolo di Israele nel complotto per rovesciare il Governo di Damasco e smembrare il paese.

Armi israeliane depositi ISIS

Non si può non ricordare che l’aviazione israeliana ha operato oltre cento incursioni sul territorio della Siria da quando è iniziato il conflitto e che l’intervento delle forze israeliane è sempre stato in appoggio ai gruppi terroristi quando questi erano in difficoltà per l’avanzata dell’Esercito siriano. Gli interventi sono sempre stati giustificati dalle autorità militari israeliane con il pretesto di colpire i rifornimenti di Hezbollah o delle forze iraniane.

Razioni alimentari israeliane depositi ISIS

Il mondo deve conoscere l’ipocrisia dei sionisti che si riempiono la bocca di frasi retoriche contro il terrorismo e risulta poi che sono loro i principali sponsor del terrorismo, quando questo serve alle finalità di espansione dello Stato sionista.

Fonte: Al Masdar News

Traduzione e nota: Luciano Lago

*

code

  1. Stelios 3 mesi fa

    Vi sbagliate su Israele,se oggi in Italia ve la passate bene è tutto grazie a Israele quindi attenzione a quello che scrivete se non volete fare la fame ..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. atlas 3 mesi fa

      ti mando affanculo tanto non ti offendi: per te è una virtù.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Anonimo 3 mesi fa

    Come si vede a qualcuno da fastidio che la verita esca a galla.
    La classica coda di paglia che arriva per intimidire senza stare in tema o dare spiegazioni.
    Mandare affanculo e’quasi un complimento.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Horus 3 mesi fa

    Ma quale espansione dello stato sionista?
    Non sono nemmeno capaci di tenersi il loro territorio che se i siriani si riprendono il Golan sono fottuti.
    E allora si che se la passerebbero bene e non farebbero la fame in mezzo a cotanti vicini.

    Rispondi Mi piace Non mi piace