L’esercito siriano ha distrutto il convoglio turco con missili balistici

Un massiccio convoglio militare inviato dall’esercito turco nella città di Serakib, sullo sfondo della liberazione di quest’ultimo da parte dell’esercito siriano, è stato distrutto da un missile balistico mod. Tochka OTRK.

Questo missile ha causato una grossa esplosione che ha investito l’intero convoglio turco. Stiamo parlando di numerose perdite tra i turchi e i miliziani da loro controllati, come dimostrano i corrispondenti filmati video sull’evacuazione a mezzo elicotteri dei feriti e di quelli uccisi .

Secondo varie fonti, un convoglio di 30-40 veicoli è stato distrutto da un potente colpo, mentre, secondo le stesse fonti, il lancio del missile balistico Tochka è stato effettivamente lanciato dai militari siriani nel corso della controffensiva per liberare la città di Serakib che era stata riconquistata dai turchi.

https://twitter.com/LastDef?ref_src=twsrc^tfw|twcamp^tweetembed|twterm^1234337374034956289&ref


Nella giornata di ieri, 01/Marzo, l’Esercito siriano ha subito varie perdite per il bombardamento effettuato dai droni armati turchi che sono penetrati nello spazio aereo siriano ed hanno colpito le prime linee delle forze siriane attestate lungo l’Autostrada M4 ed M5. E’ mancata la copertura aerea russa che aveva deciso una tregua nei bombardamenti. Le forze siriane hanno abbattuto sei droni turchi, secondo le fonti militari.

http://avia.pro/news/po-tureckomu-konvoyu-nanesli-udar-ballisticheskimi-raketami

Fonte: Avia Pro

Traduzione: Sergei Leonov

5 Commenti

  • Ubaldo Croce
    2 Marzo 2020

    Se questa notizia é vera, questo fatto dovrebbe far capire a Erdogan di non scherzare col fuoco. Sarebbe ora che ordinasse al suo esercito di ritirarsi, di contribuire a farla finita con i terroristi e starsene buono a casa sua. Altrimenti…

  • ordotradizionalis
    2 Marzo 2020

    Infatti se non fosse stato per “l’aspirante Califfo neanche sarebbe scoppiata la guerra in Siria…. e chiaro che l’attacco alla Siria è parte di un disegno imperialista turco.. Vedi sostegno ad Al-Serraj, l’occupazione di Cipro, il neottomanesimo, il panturanismo, …l’avversione degli armeni…

  • Mardunolbo
    2 Marzo 2020

    Se si legge una notizia su Sputnik, si scopre che la vicenda della regione di Idlib, ora rivendicata dalla Turchia, si scopre che la storia della regione è una storia “controversa” per colpa della Francia che cedette quel pezzo alla Turchia per una improbabile alleanza contro la Germania, poco prima della Seconda Guerra mondiale. Conoscendo la Storia si scoprono tanti !perchè” che altrimenti rimarrebbero insoluti.

    • atlas
      3 Marzo 2020

      e diamo la Sicilia alla Tunisia allora

  • giuseppe
    2 Marzo 2020

    spero proprio che questa notizia sia vera , dopo i rovesci e le gravi perdite siriane di questi ultimi giorni a causa di una incomprensibile pausa russa in cui i luridi sanguinari turchi ne hanno prontamente approfittato . giorno per giorno è tutto un vedere quello che succede , ma almeno pare che al momento sembra allontanarsi un possibile coinvolgimento usa nella lotta della liberazione della regione di idilib dagli invasori neo ottomani !

Inserisci un Commento

*

code