L’esercito russo implementa un sistema di difesa aerea per l’aeroporto nel nord-est della Siria: rapporto

BEIRUT, LIBANO (15:10) – L’esercito russo ha dispiegato il suo sistema di difesa aerea Pantsir all’aeroporto di Qamishli, nel nord-est della Siria, secondo quanto riportato da Riafan il canale televisivo russo Star .

“Le truppe russe hanno dispiegato sistemi di difesa aerea di Pantsir all’aeroporto nella città siriana di Qamishli per proteggere gli elicotteri da trasporto dispiegati nel nord della Siria dalla base di Khmeimim. Lo ha riferito giovedì il canale televisivo “Star”, ha riferito Riafan.

“Secondo il canale, il primo gruppo di elicotteri aerospaziali russi è stato trasferito dalla base di Khmeimim all’aeroporto di Qamishli. È stato anche riferito che questo è il primo gruppo di elicotteri da combattimento delle forze aerospaziali russe nel nord della Siria “, hanno continuato.

La scorsa settimana, è stato riferito che l’esercito russo era interessato a noleggiare l’aeroporto di Qamishli dal governo siriano. Ciò ha portato molti a ipotizzare che la Russia fosse effettivamente interessata ad avere una terza base militare all’interno della Repubblica araba siriana.

“Questo è un momento storico – da questo giorno in poi, il nostro gruppo aereo opererà costantemente all’aeroporto di Qamishli”, riferisce il canale.

Il Ministero della Difesa russo non ha ancora commentato quest’ultima affermazione; tuttavia, se fosse vero, l’esercito russo avrà ora una base vicino alle forze statunitensi all’interno della Siria.

Esercito Siriano

L’Esercito Siriano inizia la seconda fase dell’offensiva di Idlib, diverse aree catturate

BEIRUT, LIBANO (3:00 PM) – L’esercito arabo siriano (SAA) ha iniziato oggi la seconda fase della sua offensiva Idlib, poiché le sue truppe hanno preso di mira diversi siti nella parte sud-orientale del governatorato.

Sostenuta da pesanti attacchi aerei russi, la 25ª Divisione delle forze di missione speciali (ex Tiger Forces) dell’esercito arabo siriano ha iniziato l’offensiva prendendo d’assalto il distretto di Sinjar, detenuto dai jihadisti, nel sud-est di Idlib.

Secondo una fonte militare in prima linea, l’esercito arabo siriano ha già conquistato diversi punti nell’Idlib sud-orientale, tra cui Tal Khaznah e Lobidiyah.

L’esercito arabo siriano sta ora tentando di catturare l’intero distretto di Sinjar, parzialmente sotto il controllo di Hay’at Tahrir Al-Sham e dei loro alleati jihadisti.

La seconda fase dell’offensiva Idlib dell’Esercito siriano si concentrerà sulla regione sud-orientale del governatorato; questo ha lo scopo di proteggere l’area di Abu Dhuhour e isolare ulteriormente i jihadisti dal nord di Hama.

La prima fase dell’offensiva, concentrata sul nord di Hama e sul sud-ovest di Idlib, si era conclusa con successo in seguito alla cattura di Khan Sheikhoun lungo l’autostrada Idlib-Hama (autostrada M-5).

https://www.almasdarnews.com/article/russian-choppers-take-off-from-base-in-northeast-syria-video/

Con questa offensiva finalmente in atto, le truppe dell’esercito siriano nella vicina Latakia dovrebbero ottenere un po ‘di allentamento poiché i jihadisti dovranno ridistribuire alcune delle loro forze in quest’area per impedire ai militari di avanzare più in profondità in Idlib.

https://www.almasdarnews.com/article/syrian-army-begins-2nd-phase-of-idlib-offensive-several-areas-captured/

Fonte: Al Masdar News

Traduzione: Luciano Lago

Inserisci un Commento

*

code