L’esercito russo ha respinto la controffensiva delle forze armate ucraine nella direzione di Zaporozhye


L’esercito russo ha respinto con successo l’attacco dell’esercito ucraino nella direzione di Zaporozhye.

Un potente attacco dell’esercito ucraino in direzione Zaporozhye, che avrebbe dovuto essere un’operazione per la successiva controffensiva, è stato soppresso con successo dall’esercito russo. Nonostante le forze molto grandi impiegate dall’esercito ucraino e il tentativo dell’esercito di Kiev di superare le difese russe con carri armati e altri veicoli corazzati di fabbricazione occidentale, l’esercito russo ha utilizzato i sistemi anticarro Shturm-S, i droni e l’artiglieria, in connessione con le forze di terra, motivo per cui i militari ucraini non sono riusciti nemmeno ad avvicinarsi all’area difensiva delle truppe russe.
I giornalisti di Avia.pro avevano a loro disposizione riprese video, che hanno catturato il momento in cui è iniziato l’attacco ucraino e la sua successiva reazione da parte dei combattenti russi. Il video mostra l’uso attivo di sistemi missilistici anticarro, tra cui, secondo le fonti, lo Shturm-S ATGM, che ha distrutto veicoli corazzati ucraini, privando così l’esercito ucraino del supporto antincendio.

Secondo varie fonti, durante la battaglia, l’esercito ucraino ha perso circa 150-180 militari, ma non ha ottennuto alcun successo.

Ad oggi, la direzione Zaporozhye è considerata una delle più pericolose in termini di possibili contrattacchi dell’esercito ucraino.


Fonte: avia.pro/news/rossiyskie

Traduzione: Mirko Vlobodic

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM