L’ESERCITO RUSSO HA PRESO DI MIRA I CENTRI DECISIONALI IN UCRAINA E HA RESPINTO UNA NUOVA ONDATA DI ATTACCHI (VIDEO)

L’esercito russo ha effettuato un attacco con armi ad alta precisione contro un centro di comando militare ucraino, ha annunciato il Ministero della Difesa russo durante il briefing del 24 agosto.

“La scorsa notte, le forze armate russe hanno sferrato un attacco multiplo con armi di precisione a lungo raggio marittime e terrestri contro un centro di comando militare ucraino”, ha detto il tenente generale Igor Konashenkov, portavoce del ministero.

L’obiettivo dell’attacco mirato è stato raggiunto, secondo il portavoce, il quale ha affermato che “l’obiettivo è stato distrutto”.

Il ministero ha inoltre annunciato che l’esercito russo ha respinto una nuova ondata di attacchi da parte delle forze di Kiev in diverse direzioni sul fronte.
Nella direzione di Kupyansk, il gruppo di forze russo Zapad ha respinto cinque attacchi vicino a Novosyolovskoye, Novoegorovka e Sinkovka. Secondo il ministero, le forze di Kiev hanno perso 50 soldati, due veicoli da combattimento di fanteria, tre camioncini e tre obici trainati M777 di fabbricazione americana.

Nel frattempo, in direzione di Zaporozhye, cinque attacchi ucraini sono stati respinti dalle forze russe vicino a Rabotino e Uspenovka.

Il ministero ha affermato che le perdite ucraine in questa direzione ammontano a 110 soldati, quattro carri armati, tre veicoli corazzati da combattimento, quattro veicoli a motore, un obice semovente Krab di fabbricazione polacca e quattro obici trainati M777 di fabbricazione americana.

Nella direzione di Donetsk, il gruppo di forze russo Yug ha respinto sei attacchi delle forze di Kiev vicino a Severnoye, Berestovoye e Nevelskoye.

Secondo il ministero sono stati neutralizzati fino a 125 soldati ucraini. Sono stati distrutti anche un carro armato, quattro veicoli da combattimento di fanteria, quattro veicoli a motore e un obice trainato Msta-B. Inoltre, un deposito di munizioni è stato distrutto vicino a Verkhnekamenskoye.

Nella direzione sud di Donetsk, il gruppo di forze russo Vostok ha respinto un attacco ucraino vicino a Priyutnoye. Il gruppo ha preso di mira anche diverse unità della 37a e 38a brigata dei Marines ucraini vicino a Urozhaynoye e alla fattoria statale Oktyabr.

Kiev ha schierato durante i combattimenti 230 soldati, due mezzi corazzati, tre veicoli a motore e due obici semoventi Gvozdika, secondo il ministero.

Nella direzione di Krasny Liman, il gruppo di forze russo Tsentr ha respinto tre attacchi vicino a Grigorovka, Torskoye e Chervonaya Dibrova. Il ministero ha affermato che lì sono stati neutralizzati fino a 80 soldati ucraini, tre veicoli corazzati da combattimento e due camioncini.

E in direzione di Kherson, le forze di Kiev hanno perso 30 soldati, due veicoli a motore, un Msta-B e un D-30 obici trainati dal fuoco militare russo. Inoltre, un gruppo ucraino di sabotaggio e ricognizione è stato neutralizzato.

Il Ministero della Difesa russo ha inoltre previsto le seguenti implicazioni nel corso del suo intervento:

L’aviazione tattica-operativa e dell’esercito, le truppe missilistiche e l’artiglieria delle Forze armate della Federazione Russa hanno neutralizzato manodopera e mezzi militari in 153 aree.

1 punto di controllo, una stazione radar e due lanciatori del sistema SAM S-300PS sono stati distrutti vicino a Zeleny Gai (regione di Nikolaev).
4 depositi di munizioni nemici sono stati distrutti anche vicino a Lvov (regione di Kherson), Mikhailovka (regione di Kharkov), Iskra (regione di Dnepropetrovsk) e Krasnogorovka (Repubblica popolare di Donetsk).
Le strutture di difesa aerea hanno abbattuto 4 proiettili lanciati da HIMARS MLRS.
Inoltre, 42 veicoli aerei senza pilota ucraini sono stati distrutti vicino a Kudryashovka, Lisichansk, Shishkovo (Repubblica popolare di Lugansk), Gorlovka, Nikolskoye, Artyomovsk, Berestovoye, Klyuchevoye (Repubblica popolare di Donetsk), Pologi, Tokmak (regione di Zaporozhye), Dobropolye (Kherson regione) e Tavolzhanka (regione di Kharkov).

In totale, 462 aerei, 246 elicotteri, 6.012 veicoli aerei senza pilota, 433 sistemi missilistici di difesa aerea, 11.476 carri armati e altri veicoli corazzati da combattimento, 1.144 veicoli da combattimento equipaggiati con MLRS, 6.024 cannoni e mortai di artiglieria da campo, nonché 12.408 veicoli a motore militari speciali sono stati distrutti durante l’operazione militare speciale.

Inoltre, fonti di stampa russe hanno diffuso video che mostrano due veicoli tecnici danneggiati delle forze di Kiev, un M88A2 di fabbricazione americana e un BMR-64 di fabbricazione ucraina, nonché quattro recenti attacchi degli elicotteri d’attacco russi ed attacchi di artiglieria sono stati effettuati contro diverse posizioni ucraine e la rete di artiglieria.
Nel complesso, la controffensiva ucraina, iniziata più di undici settimane fa, sembra destinata al fallimento. Nonostante le pesanti perdite umane e materiali, le forze di Kiev non hanno ancora compiuto alcun passo avanti importante in nessuna direzione.

Fonte: South Front Press

Traduzione: Luciano Lago

11 commenti su “L’ESERCITO RUSSO HA PRESO DI MIRA I CENTRI DECISIONALI IN UCRAINA E HA RESPINTO UNA NUOVA ONDATA DI ATTACCHI (VIDEO)

  1. Marines ucraini? Te credo che stanno lì a friggere sotto i colpi russi. Sono marines finti! Servono quelli veri in Ucraina, americani purosangue, addestratissimi ed armati fino ai denti. Almeno qualche migliaio (magari accompagnati dai soldati europei per la logistica) ed allora si che i russi scapperanno a gambe levate.

    1. Ma quale esercito addestrato?!

      Non hai la minima idea della condizione disastrosa in cui versa l esercito Usa ed europeo :

      Obesi, omosessuali, gender, donne..

      Nessun senso patriottico ma solo del denaro.

      Sarebbe una carneficina!

      1. Quando ho fatto il militare io (1981 …leva obbligatoria) rimasi stupito dal degrado del nostro esercito. Si poteva notare visibilmente del vero e proprio alcolismo presente in percentuali altissime nel mondo degli ufficiali della caserma (secondo me alcolismo da noia) e furti sistemici dei sottoufficiali (in genere benzina e vettovaglie) di beni destinati alla truppa ma che potevano essere venduti all’ esterno. Non scherzo, ero giovane e ingenuo ma certe cose le ho toccate di persona.

  2. Va tutto bene, ma x onor di cronaca visto che siete così precisi sulle perdite di militari Ucraini e di mezzi, ci farebbe piacere anche le perdite da parte Russa e impossibile che durante queste battaglie non abbiano subito perdite umane ne di armamenti. So fin d’ora che questo commento non verrà pubblicato come tanti altri.

    1. Sarabanda82 non sai leggere un giornale italiano ? Non hai una radio in casa ? Sei senza TV ? Non hai un collegamento internet ? Niente Videotelefono ?
      Le presunte perdite di uomini e di mezzi Russi le trovi ovunque in Italia basta accendere una radio-Tv-PC-Videotelefono !
      Anche se non vuoi ricevere notizie da queste fonti inaffidabili italiane il regime italiano Filo-USA ti obbliga a ricevere la DISINFORMAZIONE della PROPAGANDA USA !
      Sono numeri esagerati ma dal momento che non ti fidi dei presunti siti Filo-Russi perché molto obbiettivi e sinceri perché non ti guardi quelli Italiani Filo-USA ?

    2. Sono morti sia russi che ucraini .. durante una guerra i numeri che leggiamo su qualsiasi sito o giornale sono tutti numeri ottimo per giocare al lotto

  3. Bene! Natualmente come era ovvio il sistema di news – a – nastro Msn integrato nei sistema operativi sparge news dei soliti Corsega , tgcom , n-euronews che non fanno altro che dire che : “Ha stato putin” , “vendetta” contro Prighozjn etc…i sospetti…ma di cosa? E’ il modus operandi di azioni eclatanti stile Isis ergo conduce ai soli noti innominabili….
    Sveglia stolto!

  4. Il solito corriere della sega alimenta sempre odio o denigrazione contro la Russia “Non è Putin , è un sosia ha l’orologio nel polso sbagliato” ….ma dico come fa un babbeo cosi a scrivere queste cagate non essendo mai uscito di casa? Questo è lo stato desolante delle info disinformative dei media italiani.
    Per ciuccibanda82 : fanno bene a censurare calunnie , offese , falsità : fatti un tuo sito web , paga il dominio e l’host come fa L Lago e ci scrivi quello che vuoi , qui sei ospite e ti attieni alle regole di casa altrui.
    Le perdite sono state dette da: Kennedy . MacGregor , Gonzalo Lira , W. Post etc e sono media schierati …se non ti informi è un tuo problema , non nostro!! Redazione grazie , permettetemi questo post!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM