L’esercito russo ha catturato un carro armato turco in Siria.

Le forze armate russe hanno catturato il “carro armato leggero” turco in Siria e lo hanno trasportato con successo in Russia.
Lo hanno riferito risorse di informazione turche che mostrano una fotografia di un veicolo blindato distrutto distrutto durante un attacco alla posizione dell’Esercito Siriano (SAA).

Il carro armato turco distrutto, che in realtà è un corazzato per il trasporto di personale armato ACV-15, è stato effettivamente distrutto da un missile sparato da un ATGM di fabbricazione russa (sono stati attivamente utilizzati dall’esercito siriano per respingere gli attacchi di Turchia e jihadisti – ndr), come evidenziato da precedenti fotografie e registrazioni video con il russo giornalisti militari.

Carro armato turco

Al momento, è noto che le fotografie del carro armato turco distrutto sono state scattate nel Patriot Park, dove si trovano altre armi dell’esercito turco e degli islamisti da loro controllati.
Tuttavia, il carro armato è un trofeo che dimostra i successi delle forze armate russe sul territorio della Siria e le domande dovrebbero essere indirizzate in modo specifico alla parte turca, che fornisce alla cosiddetta “Opposizione moderata” una serie di veicoli blindati come quello catturato.

Carcassa del carro in sezione

A giudicare dal danno ricevuto, il razzo non solo ha distrutto con successo il veicolo, ma ha letteralmente sciolto la sua armatura, come dimostrano le fotografie scattate anche in Siria: un enorme punto nero sulla recinzione di cemento fa parte dell’armatura fusa, il che indica che la Russia dispone davvero una buona arma per contrastare tali veicoli corazzati.

Fonte: Avia Pro.ru

Traduzione: Sergei Leonov

5 Commenti

  • marte
    5 Luglio 2020

    La Turchia produce mezzi di merda. Il cingolato immortalato in foto mi pare (ma si vede) sia sviluppato sulla base di un m113 americano, roba degli anni ottanta. Il missile usato o sarà un Kornet Russo o la sua versione più economica realizzata dagli Iraniani. .. i ragazzi ultimamente si sono specializzati in missilotti, tutti derivati dalla missilistica sovietica, e a quanto pare ci sanno fare…

  • Eugenio Orso
    5 Luglio 2020

    Chi usava il cingolato turcoide-nato? Mercenari al soldo del turco, oppure giannizzeri del cosiddetto esercito turcoide?
    La Russia potrebbe annichilire gli invasori tircoidi-orchi in ogni momento e distruggere la mordor turcoide chiamata ankara …
    Non lo fa per non innescare un conflitto con la nato.
    La nato è purtroppo la chiave e finché cvi sarà non saranno possibili vittorie decisive contro le bestie turche,

    Cari saluti

  • Teoclimeno
    5 Luglio 2020

    Non c’è alcuna possibilità, anche remota, che i turchi ed i loro amici della NATO possano rimanere in Siria. È solo una questione di tempo.

  • Fabio Franceschini
    5 Luglio 2020

    Ma insomma questo blindati non sono certo impenetrabili è ovvio che i russi hanno degli atgm in grado di neutralizzarli ma è vero anche il contrario

  • atlas
    6 Luglio 2020

    teoclimeno e Fabio Franceschini sono degli italiani che mi fanno molta tristezza: il primo da italiano, volente o indolente, è un’amico della nato e il secondo da italiano è un nemico della Russia

    grazie a Dio sono Duo Siciliano, che l’Eurasia ci aiuti

Inserisci un Commento

*

code