L’esercito russo e le SAA hanno fatto saltare in aria la base delle caverne dei militanti filo-turchi (VIDEO)


Le forze militari delle Forze armate di Russia e Siria hanno fatto saltare in aria il posto di comando della caverna del gruppo filo-turco “Jaysh al-Izza” (“Esercito della gloria”) nella provincia di Idlib vicino al villaggio di Sayyat, dove si sono installati i miliziani dal 2011 all’agosto 2019, quando sono fuggiti dall’offensiva dell’esercito arabo siriano e dagli attacchi delle forze aerospaziali russe.
Inoltre, i soldati della polizia militare russa hanno trovato nel tunnel sotterraneo un deposito di munizioni.
Ci sono volute 1,5 tonnellate di esplosivo per minare i rifugi rupestri della formazione dei terroristi.


I militari hanno detto che in questa zona, ogni 600 metri, ci sono grotte simili, dalle quali le bande hanno coordinato le loro azioni, qui hanno prodotto anche armi, munizioni e droni d’attacco artigianali.
I gruppi terroristi che si trovano nella zona hanno avuto il supporto dei servizi dell’Esercito degli Stati Uniti, della Gran Bretagna e della Turchia. Le stesse potenze che hanno fornito armamenti ed esplosivi a questi gruppi terroristi per combattere contro il governo di Damasco e contro le forze russe in Siria.

Generale siriano con forze russe


L’intenzione del comando russo siriano è quella di distruggere totalmente questi rifugi e renderli inutilizzabili.

Fonte: Rusvesna.ru

Traduzione: Sergei Leonov

1 Commento
  • MADRE NATURA
    Inserito alle 23:16h, 12 Dicembre Rispondi

    CHE DIO BENEDICA MADRE RUSSIA. GUAI A CHI VI TOCCA. UN ABBRACCIO FORTISSIMO. GRANDE RUSSIA GRANDE SPUTNIK.

Inserisci un Commento