L’esercito russo distrugge con missili le armi arrivate in Ucraina dagli Stati Uniti e dall’Europa


Il ministero della Difesa russo ha fatto notare che è stato distrutto anche un grande deposito di munizioni delle Forze armate dell’Ucraina nella provincia di Kiev.

Il portavoce del ministero della Difesa russo, Igor Konashénkov, ha dichiarato che le forze armate russe hanno distrutto questo lunedì, con l’uso di missili, un centro logistico vicino alla città di Lvov, in cui sono stati ritrovati grandi lotti di armi arrivate in Ucraina. dagli Stati Uniti e dall’Europa negli ultimi 6 giorni.

Portavoce militare Russo

Distrutto anche un grande deposito di munizioni delle Forze Armate. dell’Ucraina nella provincia di kiev.
Il portavoce ha anche fornito i seguenti dati sull’operazione militare russa in Ucraina:

La difesa aerea russa ha abbattuto due MiG-29 ucraini e un Su-25, riferisce il ministero della Difesa russo
I missili ad alta precisione delle forze aerospaziali russe hanno distrutto 16 strutture dell’infrastruttura militare ucraina durante l’ultimo giorno
Gli aerei delle forze aerospaziali russe hanno attaccato 84 obiettivi militari, mentre le truppe missilistiche e l’artiglieria russe hanno colpito 331 installazioni militari
In totale, dall’inizio dell’operazione militare speciale, le truppe russe hanno distrutto 139 aerei, 483 UAV, 250 sistemi missilistici antiaerei, 2.337 carri armati e altri veicoli corazzati, 254 lanciarazzi multipli, 1.009 unità di artiglieria da campo e mortai, nonché come 2.196 unità di veicoli militari speciali.

Fonte: RT Actualidad

Traduzione: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus