L’“esercito” di occupazione riconosce la morte di 3 nuovi morti nel sud della Striscia di Gaza.Tra loro c’è il comandante del battaglione “630”.

L'”esercito” di occupazione israeliano riconosce l’uccisione di 3 nuovi soldati caduti in battaglie nel sud della Striscia di Gaza, oltre al ferimento di combattenti di riserva.
Martedì l’esercito di occupazione israeliano ha ammesso che tre militari sono stati uccisi negli scontri nel sud della Striscia di Gaza, tra cui due ufficiali, uno dei quali era il comandante del 630° battaglione israeliano.

I media israeliani hanno riferito che sono stati pubblicati i nomi dei tre soldati dell'”esercito” israeliano morti e informate le loro famiglie: si tratta del comandante del battaglione “630°” della Brigata Sud, con il grado di tenente colonnello di riserva, comandante della compagnia nel battaglione “630°”, con il grado di maggiore di riserva, e un altro combattente dello stesso battaglione, con il grado di sergente di riserva.

Anche un combattente di riserva del 630° battaglione è rimasto gravemente ferito in una battaglia nel sud della Striscia di Gaza, secondo quanto riportato dai media israeliani.
Pertanto il bilancio ufficiale delle vittime dell’esercito di occupazione dall’inizio dell’operazione di terra nella Striscia di Gaza sale a 233, portando il bilancio totale a 570 soldati e ufficiali morti dall’inizio della guerra.
L’esercito d’occupazione ha riconosciuto l’uccisione di due soldati nelle battaglie nel sud della Striscia di Gaza . Secondo i media israeliani, i due soldati sono stati uccisi a Khan Yunis, a sud della Striscia di Gaza, in seguito al lancio di un missile anticarro contro l’edificio in cui erano asserragliati.

Ieri le Brigate Martire Izz al-Din al-Qassam, ala militare del movimento Hamas, hanno annunciato di essere riuscite ad eliminare 10 soldati d’occupazione , da distanza zero, nella zona di Abasan al-Kabira, a est della città di Khan Yunis, a sud della Striscia di Gaza.
Questo avviene in un momento in cui la resistenza palestinese continua le operazioni per affrontare le forze di occupazione in diverse aree di scontro nella Striscia di Gaza, e feroci scontri hanno luogo nelle città di Rafah e Khan Yunis, alla luce dei continui tentativi israeliani di penetrare nel territorio della Cisgiordania.

Fonte: Al Mayadeen

Traduzione: Fadi Haddad

4 commenti su “L’“esercito” di occupazione riconosce la morte di 3 nuovi morti nel sud della Striscia di Gaza.Tra loro c’è il comandante del battaglione “630”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM