L’esercito della DPR ha risposto ai bombardamenti dei militari ucraini


Pavel Fomenko, un rappresentante ufficiale del DPR (Repubblica Popolare di Donetsk) UNM, ha parlato della situazione militare nella DPR nell’ultimo giorno.

Nell’ultimo giorno, le formazioni armate dell’Ucraina hanno violato 4 volte il Complesso di misure aggiuntive per il controllo del rispetto dell’armistizio.
In direzione Mariupol, i militanti del battaglione del Corpo dei Marines della 36a Brigata delle Forze Armate dell’Ucraina, in violazione del secondo comma delle misure aggiuntive, da postazioni nell’area del n. p. Vodyanoe ha aperto due volte il fuoco con mortai da 120 mm e AGS nell’area n. p. Leninskoye, a seguito della quale due difensori della Repubblica hanno ricevuto ferite multiple incompatibili con la vita.
Inoltre, i militanti della 36a brigata hanno violato il primo paragrafo delle misure aggiuntive, cercando di utilizzare l’UAV (drone) per regolare il fuoco dei mortai, drone che è stato abbattuto dalle squadre di difesa aerea della Milizia popolare.
L’attività di fuoco del nemico è stata soppressa da un’adeguata risposta al fuoco.
Nell’ultimo giorno, in violazione del terzo paragrafo delle misure aggiuntive, è stato rivelato che un BTR-60 del 72 ° Ombr delle forze armate ucraine è stato schierato nel settore residenziale della città. p. Novokalinovoe.
Nella direzione di Donetsk, i militanti del 37 ° battaglione di fanteria motorizzata del 56 ° comandante delle forze armate dell’Ucraina, in violazione del primo paragrafo delle misure aggiuntive, hanno svolto lavori di ingegneria per equipaggiare le loro posizioni nell’area di p. Expert. Oggi, gli occupanti hanno continuato il loro lavoro di ingegneria: i nostri osservatori hanno notato tre esplosioni di munizioni usate dagli occupanti per creare nuove strutture di ingegneria.
Chiediamo alla SMM dell’OSCE di pretendere che la parte ucraina si attenga rigorosamente ai suoi impegni. L’inazione e il silenzio porteranno ad un aggravamento della situazione e, di conseguenza, a un’escalation del conflitto!
Nonostante le dichiarazioni della leadership militare ucraina sul prestigio del servizio nelle forze armate ucraine e l’elevato stato morale e psicologico del personale, continuiamo a registrare i fatti delle diserzioni dei militari ucraini. Quindi, secondo le informazioni di cui disponiamo, ieri due militanti ucraini, Antonenko e Grib, hanno disertato dalla posizione della 35a Brigata dei Marines, avendo rubato 4 fucili d’assalto AKM e 6 caricatori attrezzati.
È importante notare che l’emergenza è avvenuta durante la premiazione dei più illustri militanti della 35a brigata da parte del vice comandante del Maggiore Generale “OOS” Ganushchak nella “Giornata delle forze armate dell’Ucraina”.
Per la ricerca e la cattura, su decisione del comandante della “OOS”, è stata creata una task force ed è stato annunciato il piano “Intercept”. Durante il controllo delle armi è stata riscontrata l’assenza di un’altra mitragliatrice, registrata presso un combattente del 503 ° battaglione del Corpo dei Marines, in congedo.
La situazione non è migliore nella 72a brigata meccanizzata, dove, a causa del furto di carburanti e lubrificanti, il numero di listino dell’unità è stato ridotto di 7 persone in 4 giorni.

Militari ucraini

Quindi, secondo i nostri dati, il 1 ° dicembre in una zona industriale alla periferia di N. Ad Avdeevka, gli ufficiali della SBU hanno arrestato tre militanti della brigata mentre cercavano di vendere 2 tonnellate di benzina ai residenti locali. I criminali erano il capo del magazzino, il sergente Sirko, il suo assistente, il soldato anziano Petrushenko e l’autista della petroliera, il soldato Klodt.
Durante l’audit e la rimozione dei resti nel magazzino di carburanti e lubrificanti, gli ufficiali della SBU hanno anche rilevato un’eccedenza nella quantità di 8 tonnellate di gasolio, che, secondo documenti falsi, è stata cancellata durante la marcia durante la rotazione della 72a brigata. I sospetti militanti sono attualmente agli arresti.
La brigata ha perso altre quattro unità combattenti a causa del basso livello di addestramento e consapevolezza del personale.
Così, il 3 dicembre, mentre bevevano bevande alcoliche, 4 militanti ucraini hanno ricevuto un avvelenamento di gruppo, tanto che sono stati portati in una struttura medica ad Avdiivka, dove è morto uno di loro, un soldato Dubovik.
Secondo i dati preliminari, i militari ucraini si sono avvelenati con alcol surrogato acquistato in uno dei punti del commercio illegale di bevande alcoliche nel sobborgo di Avdiivka.+

Forze ucraine

Alla vigilia della “Giornata delle Forze Armate dell’Ucraina”, il comando dell ‘”OOS” ha incaricato i comandanti di brigata di rafforzare il controllo sul personale, di creare task force per verificare lo stato dei subordinati in prima linea con la presentazione di relazioni sui risultati alla sede dell’OTG.
L’Esercito Ucraino ha ricevuto istruzioni e formazione militare dagli specialisti statunitensi e britannici che operano in appoggio alle forze armate dell’Ucraina.

Fonte: https://news-front.info/2020/12/05/armiya-dnr-otvetila-na-obstrel-ukrainskih-boevikov/

Traduzione: Sergei Leonov

10 Commenti

  • atlas
    5 Dicembre 2020

    sì è molto importante, una bella notizia

    se non fosse che quì ci sono dispiegate straordinariamente 70.000 persone in divisa appositamente contro i cristiani onesti pronte a far fuoco per chi vuole solo celebrare il suo natale in Famiglia e colpevole solo di respirare, mentre entrano stranieri che ci odiano per invidie e gelosie pregresse delle quali quelli che lavorano tutto il giorno sono innocenti, che non avranno mai alcun vaccino ficcato con forza (Speranza ha appena detto che i cittadini si devono convincere da soli, sì, con le armi puntate contro…) nè alcun tipo di passaporto

    mi dispiace certo per i bambini dello Yemen ma noi che possiamo fare ? Che tutti i giudei siano il male assoluto si sa e si sapeva però le cose nostre sono vitali. E basta con le giuliate, hanno rovinato con la censura un sito abbastanza sociale, partecipativo e cmq di area. Si rimpiangono persino i Claudio e i sed vaste …

    ma che tristezza

    CREDO CHE UNO DEI CRIMINALI PIU’ ODIOSI SIA IL TRAFFICANTE DI ESSERI UMANI

    • giulio
      5 Dicembre 2020

      giulio e giuliate per lei sono il prezzemolo di ogni minestra! dovrei sentirmi quasi onorato da tanta attenzione se non fosse chiaro che lei è mosso solo dal gusto tutto fascista-nazista di ex carabiniere fallito e ora di panettiere altrettanto fallito della provocazione.
      Questo sito è rovinato solo dalla sua presenza e mi domando cos’altro aspettano i redattori per sbatterla fuori di qui in cui non è di nessuna utilità se non per la propaganda di stampo nazista condita di islamismo della peggiore specie.!

      • atlas
        5 Dicembre 2020

        oh, grazie di tante belle parole, cos’avrò fatto mai di tanto bene per meritarmele …

        e anche per il carabiniere ‘fallito’. Se fossi riuscito oggi sarei al servizio di quelli come te (che sarebbe peggio di stuprare bambini o fare parte di un’associazione mafiosa che traffica esseri umani)

        invece sono stato sempre al servizio delle mie tante donne. La tua, russa, povera donna, mi fa veramente tanta pena

        • giulio
          5 Dicembre 2020

          no, sono io che mi domando cos’ho fatto o detto da diventare il bersaglio privilegiato dei suoi interventi qua sopra.
          Non le piace che considero Lavrov un beccamorto senza valore e pure nocivo?
          Lei si lamenta della mancanza di libertà di respirare però pretende di privare altri della libertà di dire la propria!
          Non le piace che sono dalla parte degli iraniani sciiti mentre lei è dalla parte dei peggiori sunniti tagliagole tipo quelli finanziati dai suoi preferiti sunniti?
          Sono proprio alcuni settori sunniti ad alimentare i traffici umani che a parole lei pure condanna!
          Non le piace che io mi definisca comunista? non l’ho patto per fare il propagandista del comunismo come invece lei fa riguardo al nazismo e islamismo…l’ho fatto solo per smentire le sue provocazioni definendomi “democratico” e “piddino”….salvo poi aggiornare le sue psicotiche analisi definendomi “sovversivo” .
          Da cosa deduce che un carabiniere non fallito sarebbe al mio servizio dopo che mi ha definito anche un sovversivo? Le risulta che i carabinieri sono al servizio dei “sovversivi”?
          Lei è al “servizio delle sue tante donne”? caspita! abbiamo un moderno affascinante valentino che però poi dice che le donne devono essere soggette al maschio!
          Le ho già detto di lasciare da parte i familiari e le mogli ma lei se ne frega e fa il furbetto fingendo ora di avere pietà di mia moglie!
          Mia moglie la pensa sostanzialmente come me e quindi lei si limiti a pensare al suo arem!

          • atlas
            6 Dicembre 2020

            se per te dire la propria vuol dire sparare giuliate a raffica è capodanno tutto l’anno: basta leggere il commento al quale mi sto degnando rispondere; per pietà, ma veramente …

            va be che si scrive agratis, va be che non si pretende che tutti si sia dei Maurizio Blondet dell’informazione, ma nemmeno partire da zero è bello. Oppure in questo caso sarebbe meglio ascoltare, visto che si hanno 2 orecchie. O leggere, visto che si hanno 2 occhi. Prima di deviare e impiastricciare tutto democraticamente. Ci sono anche persone serie quì. E sono i tanti che non commentano

            e anche il fatto dell’art.lo sul presunto assassinio del funzionario del mossad a Tel Aviv. Io non le condivido certe giuliate su fb, e non le commento nemmeno quì non voglio che mi prendano per un giulio per anni. Tu invece ti sei precipitato subito a ‘dire la tua’. Non vi è traccia in nessun sito affidabile, nemmeno su parstoday o presstv.com (presstv.ir è inaccessibile) tutti i motori di ricerca riportano solo a questo sito, quindi: o è un’esclusiva in grande stile o si sta invecchiando male. E in questo caso prendetevi per mano e fatevi una bella passeggiata sotto la neve ai più vicini giardini pubblici, perchè “àmmè mi pare una giuliata”

            anche perchè se una Nazione seria (e l’Iran lo è), mobilita personale dei suoi servizi di sicurezza per eliminare nemici all’estero, anche se dichiarati, in operazioni non ufficiali, non lo grida cmq ai quattro venti, anche dovesse accrescere l’autostima interna o il suo prestigio internazionale

            lo confermo: è diventato un sito di giuli. E che tristezza. Luciano Lago è una meraviglia anche per me, va bene l’ansia e la tensione, ognuno è fatto a modo suo, soprattutto gli anormali, quelli cioè che non seguono le norme di gregge, ma difficilmente me lo sarei aspettato. Si è sempre più in pochi, pochissimi

        • giulio
          6 Dicembre 2020

          ma lei proprio non ci sta con la testa. qui si sta parlando del donbass e in un altro suo stupido commento si riferisce invece alla notizia dell’uccisione di quello del Mossad che io avrei commentato troppo frettolosamente!
          Lei mi ha proprio rotto i coglioni con le sue stupide strumentali provocazioni!
          Vaffanculo psicopatico e ex carabiniere di merda! questo almeno lo capisce?

  • eusebio
    5 Dicembre 2020

    Il reddito pro capite dell’Ucraina, un paese con l’agricoltura più ricca d’Europa, con ricche miniere di carbone, ferro e altri minerali, una fiorente un tempo industria cantieristica, aeronautica ed aerospaziale, è il più basso d’Europa, 3000 dollari pro capite contro i 12000 dei russi e i 7000 dei bielorussi, che i razziatori sionisti vogliono decurtare con aggressioni e rivoluzioni colorate.
    Normale che i soldati ucraini saccheggino i loro malconci arsenali, dato che sono affamati e scalzi.
    Non si capisce cosa aspetti la Russia ad attaccare l’Ucraina, oltre 200000 cittadini su 4 milioni degli abitanti del Donbas hanno ricevuto la cittadinanza russa, altri la stanno ricevendo, quindi i soldati e i civili del Donbas che vengono feriti possono essere cittadini russi.
    Durante la prima fase della guerra l’esercito novorusso stava per entrare a Mariupol ma il governo russo lo fermò, altrimenti arrivava ad Odessa.
    Si ha l’impressione che la Russia si sia accontentata di mettere in sicurezza la Crimea, abbandonando oltre 20 milioni di russi e russofoni dell’Ucraina alle violenze dei sionisti.
    Quando la cannonate cominceranno a piovere sulla Crimea e sul territorio russo capiranno lo sbaglio.

    • giulio
      5 Dicembre 2020

      ho apprezzato molto questo suo commento…lei esprime dubbi molto simili se non addirittura identici ai miei…per fortuna Lei può farlo mentre se io esprimo i suoi stessi dubbi allora spunta fuori il solito ex carabiniere in divisa ad accusarmi di essere “disfattista” o addirittura antirusso!
      In qualche mia risposta a qualche altro suo commento ho detto già qual’è la mia opinione riguardo alla sostanziale inerzia del gruppo dirigente russo sull’ucraina: la presenza al suo interno di una 5a colonna di stampo eltsiniana che è ammaliata dal capitalismo e in particolare di quello statunitense.
      Uno di questi eltsiniani era medvedev odiato da tutto il popolo russo (parlo del popolo e non dei borghesi o piccolo borghesi russi) e fortunatamente ora messo da parte…ma all’interno del governo russo ci sono altri eltsiniani che fanno da freno. Per fortuna (da un certo punto di vista) la situazione politica globale va sempre più degenerando e questo non potrà non influire in senso contrario a quanto desiderato da quelle quinte colonne russe. Penso che questo porterà a una progressiva emarginazione anche degli altri residui eltsiniani nel governo russo….spero solo che non sarà troppo tardi!

      • eusebio
        5 Dicembre 2020

        Pure gli iraniani hanno ogni tanto accusato i russi di non coprirli con la contraerea in Siria dagli attacchi aerei israeliani, evidentemente l’intelligence israeliana ha agganci dentro quella russa, non mi stupirei se i russi abbiano abbandonato gli ucraini al saccheggio della speculazione sionista in cambio di una loro immunità.
        Però le rivoluzioni colorate colpiscono pure russi e bielorussi, nei bombardamenti di quartieri generali siriani pare ci abbia lasciato la pelle qualche ufficiale russo e comunque ormai l’Ucraina è stata spogliata tutta, gli USA sono quasi in default, la UE attraverso l’euro è stata saccheggiata e spremuta e quindi adesso tocca di nuovo ai russi tirare fuori i capitali necessari a tenere in vita l’entità sionista, abituata ad un elevato tenore di vita e colossali spese per la difesa.

  • MADRE NATURA
    6 Dicembre 2020

    GRAZIE ONORATISSIMO PRESIDENTE……. protegga i filo-RUSSI del DONBASS. GRAZIE INFINITE. VI VOGLIO BENE. GRANDE RUSSIA GRANDE SPUTNIK.

Inserisci un Commento