L’emisfero occidentale si sta lanciando verso una “guerra civile per il Covid”?


I passaporti dei vaccini nelle principali città saranno visti come un abuso di potere politico per secondi fini, scrive Robert Bridge.

Si stanno creando condizioni di apartheid nei paesi occidentali tra i vaccinati e gli “anti-vaccinisti”. E con l’introduzione dei passaporti vaccinali, che teoricamente potrebbero negare ai non vaccinati i servizi più basilari ed essenziali, le cose potrebbero peggiorare molto velocemente.

Non doveva essere così. Quello che è iniziato come “15 giorni per appiattire la curva” e poi come un programma di vaccinazione volontaria, si sta ora trasformando in una forma di governo sovradimensionato come le cose semplici che la gente dava per scontate – visitare un ristorante, andare a teatro e prendere il treno – richiederà presto un passaporto vaccinale obbligatorio. I cittadini accetteranno tranquillamente queste misure senza precedenti senza combattere? Finora non sembra promettente.

Mentre il consumatore medio delle notizie dei media mainstream ne sente parlare raramente, le massicce proteste contro i vaccini e il blocco, con dimensioni della folla che non si vedevano dai giorni precedenti la guerra in Iraq del 2003, hanno scosso tutte le parti del mondo occidentale. La scorsa settimana, ad esempio, migliaia di persone hanno ignorato il divieto della Germania sulle misure anti-Covid e sono scese in strada in una protesta di massa. Secondo quanto riferito, un manifestante è morto dopo aver sfondato una barricata della polizia. Diversi agenti di polizia sono rimasti feriti nella mischia che ha portato all’arresto di 600 manifestanti. E mentre i governi iniziano il loro lancio di passaggi sanitari in mezzo a un ampio scetticismo sulla sicurezza dei vaccini Covid, la resistenza promette di intensificarsi.

La Francia, ad esempio, anche se l’immunità di gregge naturale e i tassi di vaccinazione tra la popolazione aumentano , sta gettando le basi per un sistema nazionale di passaporto per i vaccini. Il 9 agosto, ai cittadini francesi sarà richiesto di dimostrare una vaccinazione, un test negativo per il coronavirus o una prova di essersi recentemente ripresi da Covid-19 per entrare in una serie di spazi pubblici, inclusi ristoranti, musei e trasporti di massa. L’Italia inizierà un programma simile il 6 agosto. Immagina di essere quello che dirà un italiano o un francese a cui è stato impedito di entrare nel loro caffè d’angolo preferito per mancanza di documentazione. Nel frattempo, gli operatori sanitari in Francia dovranno essere vaccinati entro metà settembre. I lavoratori sindacali dicono che protesteranno contro le richieste.

Come c’era da aspettarsi, i francesi, che ne sanno un paio di cose sui movimenti rivoluzionari, non hanno preso la notizia alla leggera. Da quando il presidente Emmanuel Macron ha fatto l’annuncio tre settimane fa, i manifestanti hanno organizzato proteste di massa, attaccando le cliniche per le vaccinazioni e generalmente si comportano come le folle inferocite tendono a comportarsi in modo furioso.

Con il suo caratteristico compiacimento e la totale mancanza di autocoscienza, Macron ha deriso i manifestanti, che trovano la prospettiva di giocare a scale burocratiche per il resto della loro vita assolutamente ripugnante se non addirittura tirannica.

“Alcune decine di migliaia di persone hanno perso la testa a tal punto da essere in grado di dire che viviamo in una dittatura”, ha detto Macron in un’intervista a Paris Match, secondo alcuni estratti online prima della pubblicazione dell’articolo giovedì. . “Il loro atteggiamento è una minaccia per la democrazia. Mescolano tutto».

Strano come il leader francese non riesca a vedere che minacciando il sostentamento di milioni di persone – che desiderano semplicemente avere una voce e forse anche un voto su ciò che viene fatto in nome della scienza ai loro corpi – è la vera “minaccia per democrazia.”

Nel frattempo, il popolo australiano sta vivendo condizioni che potrebbero essere meglio descritte come legge marziale de facto. Sydney, la capitale del Nuovo Galles del Sud, si sta avvicinando alla settima settimana di un blocco di nove settimane in cui ai cittadini è vietato uscire di casa se non per acquistare cibo, cercare assistenza medica e svolgere un lavoro “essenziale”. Il lungo blocco nella più grande città australiana ha innescato massicce manifestazioni di strada, in cui molte persone non riescono a capire la reazione a soli 10 decessi per COVID-19 legati all’attuale epidemia.

Tra gli ordini di blocco più severi da imporre mai Down Under, circa 300 soldati stanno lavorando con la polizia per monitorare le persone in quarantena e organizzare controlli stradali. I veicoli contenenti più di due persone vengono fermati per l’ispezione.
Con il blocco a Sydney che non dovrebbe concludersi fino al 28 agosto, sono già diffuse voci secondo cui il governo estenderà gli ordini di blocco mentre circolano notizie di decessi legati alla variante Delta.

Nel frattempo, negli Stati Uniti, la pandemia di Covid sembra spesso essere più una bestia da soma partigiana che un flagello medico. Lo scrittore conservatore Victor Davis Hanson ha riassunto il clima di divisione che si è consumato in tutto il paese quando ha ricordato che era l’amministrazione Biden, in collaborazione con Big Media, che “incolpava i “super-diffusori” non vaccinati per aver infettato a volte quelli già vaccinati, come se gli oltre 100 milioni di adulti ancora non completamente vaccinati erano dei rubinetti dello stato rosso che imballavano bar honky-tonk e raduni motociclistici.

Dimostrando che la realtà era molto diversa, Hanson ha ricordato che la scorsa estate “oltre 1.000 fornitori di servizi medici avevano concesso esenzioni generali esclusivamente ai manifestanti BLM, pericolosamente a massa nelle strade per settimane intere per dimostrare”.

Ha anche sottolineato il disastro al confine tra Stati Uniti e Messico, dove “due milioni di stranieri illegali dovrebbero attraversare il confine meridionale il prossimo anno, con impunità legale, ma senza vaccinazioni, test COVID-19 o limitazioni da Washington. “

Allo stesso tempo, una recente epidemia di COVID-19 a Provincetown, nel Massachusetts, “non è stata dovuta ai Neanderthal di destra”, ha osservato Hanson. “Era attribuibile alle celebrazioni annuali del gay pride in cui alcune migliaia di festaioli pullulavano di bar, club, ristoranti e hotel.”

Questo non è certamente qualcosa che i media mainstream pensavano di coprire.

In cima a questa lampante ipocrisia c’è un clima oppressivo e di censura che ha fermato l’indagine medica nei suoi passi come se lo scetticismo e il progresso scientifico fossero cose che si escludono a vicenda. In effetti, anche i medici che osano mettere in discussione la saggezza dell’uso di emergenza, i vaccini non approvati dalla FDA, l’uso di maschere e le normative sul distanziamento sociale si trasformano in un paria dei social media e scompaiono. Nonostante, o a causa, la cospicua mancanza di un dibattito libero e aperto sulla scienza alla base di Covid, le città e gli stati democratici si stanno affrettando a implementare passaporti vaccinali come quelli che stanno emergendo in Europa.

A partire dal 13 settembre, New York City, in contrasto con la saggezza che dimostra la California, che è il trendsetter nazionale, escluderà i non vaccinati da fitness club, ristoranti e teatri. Oltre a dare potenzialmente il colpo di grazia a molte piccole imprese nella megalopoli, il cosiddetto “Pass chiave per New York” probabilmente alimenterà l’esodo dalla Grande Mela iniziato nel marzo 2020. Per quei newyorkesi che scelgono di rimanere , pur rifiutando anche il vaccino, sarà difficile contenere il risentimento e la rabbia per il fatto di vedersi negate le cose che rendono possibile la vita urbana.

Nel frattempo, in tutto il paese, in un altro super stato liberale, Los Angeles sta rimuginando una proposta simile a quella di New York, anche se questa include “negozi al dettaglio”. In altre parole, senza un pass per il vaccino molte persone potrebbero trovare molto difficile acquistare cibo e medicine.

Con milioni di americani ancora riluttanti a ricevere un vaccino che non è stato completamente approvato dalla Food and Drug Administration, l’introduzione dei pass vaccinali nelle due più grandi città d’America – spinta con non poca assistenza dalla CNN, sembra – aumenterà le tensioni in un momento in cui molte persone sono già preoccupate di mantenere il cibo in tavola in tempi economici imprevedibili.

Tutto considerato, la sanzione dei passaporti dei vaccini nelle principali città del mondo non sarà vista come uno strumento medico necessario per mantenere le persone sane, ma piuttosto come un abuso di potere politico per secondi fini che non hanno nulla in comune con la democrazia.

Robert Bridge

Fonte: Strategic Culture

raduzione: Lucian Lago

30 Commenti
  • Anonimo
    Inserito alle 12:19h, 08 Agosto Rispondi

    La frase finale dell’articolo :
    “Tutto considerato, la sanzione dei passaporti dei vaccini nelle principali città del mondo non sarà vista come uno strumento medico necessario per mantenere le persone sane, ma piuttosto come un abuso di potere politico per secondi fini che non hanno nulla in comune con la democrazia”.
    Non hanno nulla in comune con la democrazia ?
    Altrochè …… è più che evidente che i provvedimenti di segregazione e apartheid sono presi proprio in nome della democrazia …..
    e applicati dalle istituzione democratiche …….
    Altra conferma che la liberal democrazia è il male assoluto ….. il nemico n. 1 dell’umanità per eccellenza …..
    Pregasi smentire nel merito …… senza tirar fuori la democrazia ateniese o il medioevo o i tiranni nazi comunisti …..

  • Giorgio
    Inserito alle 12:20h, 08 Agosto Rispondi

    La frase finale dell’articolo :
    “Tutto considerato, la sanzione dei passaporti dei vaccini nelle principali città del mondo non sarà vista come uno strumento medico necessario per mantenere le persone sane, ma piuttosto come un abuso di potere politico per secondi fini che non hanno nulla in comune con la democrazia”.
    Non hanno nulla in comune con la democrazia ?
    Altrochè …… è più che evidente che i provvedimenti di segregazione e apartheid sono presi proprio in nome della democrazia …..
    e applicati dalle istituzione democratiche …….
    Altra conferma che la liberal democrazia è il male assoluto ….. il nemico n. 1 dell’umanità per eccellenza …..
    Pregasi smentire nel merito …… senza tirar fuori la democrazia ateniese o il medioevo o i tiranni nazi comunisti …..

    • jack hammer
      Inserito alle 12:55h, 08 Agosto Rispondi

      Certo che non hanno nulla in comune con la democrazia!
      Ci troviamo di fornte a una dittatura,e’ palese.
      Una dittatura spacciata per democrazia,ANZI siamo di fronte a una dittatura chiamata democrazia.
      Delresto e’ una tattica tipicamente Orwelliana NON chiamare le cose col proprio nome per confondere il popolo bue.
      Visto?
      Ti ho smentito facilmente senza tirar fuori la democrazia ateniese,il medioevo o i tiranni nazi comunisti…

      • atlas
        Inserito alle 13:08h, 08 Agosto Rispondi

        (carissimo Giorgio, ciò che hai scritto tu stavo per scriverlo io) brutto porco di un democratico troll di merd tutti i sistemi sono dittature perchè DETTANO LEGGE. E’ evidente a chiunque sano di ormoni e non è evidente se non ai maiali come te, che le ‘leggi’ della democrazia sono contrarie alla natura umana e alla retta ragione. Ascolta, impara, stai in silenzio, verme https://www.youtube.com/watch?v=-LP3Su6-p3E

        • drak
          Inserito alle 14:29h, 08 Agosto Rispondi

          maiale?
          I musulmani non mangiano i maiali perche’ sono loro simili.
          Visto che non ti appartiene l Italia cosi’ non ti appartiene la nostra lingua.
          Quindi saro’ cosi’ gentile da istruire te volgare barboro invasore
          DITTATURA
          1. MAPPA La DITTATURA è un regime politico caratterizzato dalla concentrazione di tutto il potere in un solo organo, rappresentato da una o più persone, che lo esercita senza alcun controllo da parte di altri (d. militare, fascista, comunista; instaurare, abbattere la d.). 2. Con significato più ampio la parola dittatura indica un’imposizione dispotica e intransigente della propria autorità (ribellarsi alla d. del proprio direttore, della propria famiglia), 3. o anche il dominio incontrastato di una persona, di una categoria ecc. in un determinato ambito (la d. letteraria del Bembo nel Cinquecento; la d. della grande industria, dell’alta finanza). 4. Infine, nella Roma antica, la dittatura era la carica e l’autorità di dittatore, e anche la durata di questa carica (la d. di Cincinnato; assumere, deporre la d.).
          Parole, espressioni e modi di dire
          dittatura del proletariato
          Citazione

          Il 25 luglio 1943 – questa data che poi non significò più un giorno del calendario ma un imperioso richiamo alla fine e al principio di opposti periodi – alle 10 e 45 di sera, improvvisamente, di sera, mentre i bagnanti, smemorati dalla guerra, sbalorditi dai raggi del sole, riposavano nelle stanze d’affitto, la Radio annunciò che il fascismo, la dittatura, che da vent’anni sovrastava l’Italia, era caduto.

          Mario Tobino,

          Il clandestino.
          Adesso affoga anche nei tuoi insulti da infante.

          • atlas
            Inserito alle 16:01h, 08 Agosto

            IN GINOCCHIO ATEO TROLL DEMOCRATICO, TORNA NEL GHETTO !

          • viandante del deserto
            Inserito alle 20:17h, 08 Agosto

            in ginocchio?
            si per abbassarsi al tuo livello e’ importante farlo.

      • atlas
        Inserito alle 13:12h, 08 Agosto Rispondi

        ecco a cosa portano decenni di antifascismo e democrazia figlio di troia di un troll democratico malefico. Ci penserà Gesù a te. Gesù non è democratico. Come DIO del resto … “il virologo Clementi: ”le mascherine resteranno nella nostra cultura anche quando l’epidemia di Sars-CoV-2 terminerà”

        • drak
          Inserito alle 14:31h, 08 Agosto Rispondi

          Gesu?
          Sai cosa dice Gesu’ riguardo a chi violenta le bambine?
          In quel momento i discepoli si avvicinarono a Gesù dicendo: «Chi dunque è il più grande nel regno dei cieli?». 2 Allora Gesù chiamò a sé un bambino, lo pose in mezzo a loro e disse: 3 «In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli. 4 Perciò chiunque diventerà piccolo come questo bambino, sarà il più grande nel regno dei cieli.
          5 E chi accoglie anche uno solo di questi bambini in nome mio, accoglie me.
          6 Chi invece scandalizza anche uno solo di questi piccoli che credono in me, sarebbe meglio per lui che gli fosse appesa al collo una macina girata da asino, e fosse gettato negli abissi del mare. 7 Guai al mondo per gli scandali! È inevitabile che avvengano scandali, ma guai all’uomo per colpa del quale avviene lo scandalo!
          Ignori la nostra lingua cosi’ come ignori la nostra religione.
          Sei un estraneo all Italia.

          • Sandro
            Inserito alle 18:04h, 08 Agosto

            per DRAK

            Da agnostico penso che Gesù di Nazareth, ripeto, di Nazareth, da non confondere con altri, è stato solo un grande uomo. Se fosse stato, però, qualcosa di più, allora, visto che i bambini sono stati da sempre abusati, in particolar modo in questi ultimi decenni, Belzebù avrebbe non pochi problemi economici per ampliare e di molto i confini dei suoi inceneritori.

  • Annibal61
    Inserito alle 13:21h, 08 Agosto Rispondi

    Secondo me la domanda giusta è :” Ci vogliono assassinare?”. Io rispondo di si , l’ Oligarchia invisibile al comando ci vuole assassinare! Hanno iniziato 18 mesi fa con il lancio di un virus costruito in laboratorio e il divieto di cure. Ad oggi in Italia sono decine di migliaia le vittime ed è perfettamente inutile protestare contro i governi, Di democratico non c’ è nulla. Chi può deve puntare ad isolare l’ Oligarchia dominante con tutti i mezzi che ha a disposizione. E NON GUARDATE I PARLAMENTI, sono solo attori, il potere sta altrove!

  • Farouq
    Inserito alle 13:33h, 08 Agosto Rispondi

    Guerra civile?
    La violenza fatta sui popoli provocherà la violenza dei popoli, è una legge scritta nel DNA, se non lo hanno ancora cambiato

  • Farouq
    Inserito alle 13:53h, 08 Agosto Rispondi

    I morti per colpa dei vaccini sono dati certi

    I salvati con i vaccini sono dati incerti perché si salvano anche senza vaccino e sono in tanti

  • Farouq
    Inserito alle 14:11h, 08 Agosto Rispondi

    Chi si vaccina ha scelto il rischio certo

    Chi non si vaccina ha scelto il rischio probabile

    • alessandro parenti
      Inserito alle 21:55h, 08 Agosto Rispondi

      Possibile, non probabile

  • jack hammer
    Inserito alle 15:22h, 08 Agosto Rispondi

    spero che la redazione stia facendo pulizia nella zona commenti…

  • giovanni
    Inserito alle 16:05h, 08 Agosto Rispondi

    Se i vaccinati continuano a bere la cicuta, propinata dal mainstream, senza adoperare minimamente il cervello, di cui siamo muniti dalla nascita con le dovute, fisiologiche, differenze di rendimento ( ma in questo caso e’ facile visto il livello di contraddizioni raggiunto ), purtroppo lo scenario caotico peggiore, probabilmente nel prossimo autunno puo’ manifestarsi.

  • giolitti
    Inserito alle 18:14h, 08 Agosto Rispondi

    Gia’ hanno messo il green pass nei ristoranti.
    Ci sono piu’ possibilita’ che un asino voli piuttosto che in Italia scoppi una ribellione..

    • Giorgio
      Inserito alle 19:48h, 08 Agosto Rispondi

      E gli asini democratici pecoroni e creduloni ….. volano su questo sito …… abbattiamoli ……

      • viandante del deserto
        Inserito alle 20:16h, 08 Agosto Rispondi

        Giorgio abbiamo visto tutti come gli ”asini” democratici ti hanno preso a calci nel sedere….

        • atlas
          Inserito alle 08:05h, 09 Agosto Rispondi

          sukalo bene troll democratico di merd

          • clemente abruzzese
            Inserito alle 09:42h, 09 Agosto

            ma smettila che tra pedofilia e omosessualita’ state messi male voi musllim

  • viandante del deserto
    Inserito alle 20:16h, 08 Agosto Rispondi

    i commenti del muslim non si toccano vero?

  • Claudio
    Inserito alle 20:40h, 08 Agosto Rispondi

    SPERO CHE LA REDAZIONE TOLGA SPAZIO A CHI INSULTA O ARGOMENTA CON ARROGANZA E TRIVIALITA, OPPURE FA ACCOSTAMENTI SESSUALI O MAIALESCHI. CONSIDERAZIONE PERSONALE: ANDATE A SFOGARVI ALTROVE

    • alessandro parenti
      Inserito alle 22:04h, 08 Agosto Rispondi

      questo è un sito frequentato da 4 gatti. Se tolgono Atlas e le sue divertenti invettive,i suoi sproloqui buffi e le offese diventa noioso,anche perchè gli articoli sono sempre volutamente allarmistici e quindi poco affidabili.

      • clemente abruzzese
        Inserito alle 09:45h, 09 Agosto Rispondi

        Se vogliono piu’ utenti allora non dovrebbero bannare o far scappare la gente preparata per tenersi questo troll,per di piu’ musulmano…

  • antonio
    Inserito alle 21:44h, 08 Agosto Rispondi

    i cittadini sanno, hanno già capito tutto :
    i padroni del virus hanno cantato in coro fuori tempo, e sono stati scoperti negli ennesimi misfatti, ora devono farsi proteggere da polizie ed eserciti del cadente Impero NATO
    Crimini contro l’ Umanità non si può fermare il tribunale della storia,
    ma provano una battaglia terminale per non sparire

  • antonio
    Inserito alle 21:49h, 08 Agosto Rispondi

    la strategia Kissinger piano Condor, ora piano Covid
    collaudata in Cile ed Argentina contro i cittadini -con la benedizione di chiesa e banche

    • Giorgio
      Inserito alle 08:52h, 09 Agosto Rispondi

      Quando sento nominare Kissinger …… mi assale un moto di rabbia ……
      è ancora vivo il criminale …….

Inserisci un Commento