Le truppe ucraine hanno bombardato Donetsk

Nella notte di venerdì 29 aprile, le truppe ucraine hanno bombardato Donetsk. Lo ha riferito l’ufficio di rappresentanza della Repubblica Popolare di Donetsk presso il Centro Congiunto per il Controllo e il Coordinamento del regime di cessate il fuoco (JCCC).

“Il bombardamento è stato registrato dal lato delle Formazioni Armate Ucraine in direzione di Donetsk”, afferma il messaggio dell’ufficio di rappresentanza sul canale Telegram.
Si segnala che dopo le 3:00 la città è stata bombardata quattro volte. Sono state sparate un totale di 13 bombe con un calibro di 120 mm, oltre a 21 proiettili con un calibro di 122 mm.

Il giorno prima, un corrispondente di Izvestia ha mostrato filmati di Makeevka, che giovedì 28 aprile è stata presa di mira dalle Formazioni Armate Ucraine.
A seguito dei bombardamenti di Makeevka da parte dei nazionalisti ucraini, sempre il 28 aprile, si è saputo della morte di un bambino. Inoltre, 19 civili sono rimasti feriti, inclusi quattro bambini.

In precedenza, il 26 aprile, è stato riferito che a seguito delle azioni dei militari ucraini, altre 11 persone sono rimaste ferite.
Lo stesso giorno, altre due persone sono rimaste ferite durante i bombardamenti da parte dell’esercito ucraino sul villaggio di Shakhta dedicato ad Abakumov, nella regione di Donetsk.
Si è saputo che le vittime sono state ricoverate in ospedale con ferite di diversa gravità. Una delle bombe ha colpito un edificio residenziale e lo ha completamente distrutto, diversi altri edifici sono stati fortemente danneggiati.

Edifici bombardati dall’artiglieria ucraina a Donetsk

Il 24 febbraio, la Russia ha annunciato l’inizio dell’operazione speciale per proteggere il Donbass. Come chiarito dal portavoce del Cremlino Dmitrij Peskov, l’operazione speciale ha due obiettivi: la smilitarizzazione e la denazificazione dell’Ucraina. Secondo lui, entrambi questi aspetti rappresentano una minaccia per lo stato e il popolo russo.

L’operazione è iniziata sullo sfondo della situazione nel Donbass che è peggiorata a metà febbraio. Le autorità della DNR e della LNR hanno riferito di un aumento dei bombardamenti da parte delle truppe ucraine, pertanto hanno annunciato l’evacuazione dei civili nella Federazione Russa e hanno chiesto il riconoscimento dell’indipendenza. Il 21 febbraio, il presidente russo Vladimir Putin ne ha firmato il corrispondente decreto.

Fonte: https://iz.ru/1328043/2022-04-29/ukrainskie-voiska-obstreliali-donetck

Traduzione di Eliseo Bertolasi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM