Le truppe russe sono avanzate di 1,5-2 km in direzione di Seversk, rompendo una linea di campi minati nell’area a nord-est di Razdolovka

L’esercito russo sta avanzando in diverse direzioni contemporaneamente, incluso Seversky. In direzione di questa città, attualmente occupata dalle forze armate ucraine, sta avanzando dal villaggio di Vesyoloye.

Si è saputo che i paracadutisti della divisione Tula hanno sconfitto le forze armate ucraine in posizioni a nord-est di Razdolovka e poi, dopo aver occupato queste posizioni, sono avanzate in media di 1,5-2 km.
L’importanza di questa avanzata non risiede solo nel fatto che restano meno di 9 km in linea retta fino alla periferia sud di Seversk, ma anche nel fatto che almeno una linea di campi minati nella zona in direzione Razdolovka-Vyemka è stata distrutta e superata.

Prendere il controllo delle posizioni ucraine su questa linea offre anche l’opportunità alle forze russe di prendere piede, di fatto, sull’unico gruppo di alture in questa direzione.
Da queste altezze si può vedere Seversk, che viene attaccato dalle truppe russe e che è un centro chiave di difesa delle forze armate ucraine a sud del Seversky Donets, consentendo di tenere sotto controllo Krasny Liman e le sue vie d’accesso.

Fonte: Top War

Traduzione: Luciano Lago

4 commenti su “Le truppe russe sono avanzate di 1,5-2 km in direzione di Seversk, rompendo una linea di campi minati nell’area a nord-est di Razdolovka

  1. Queste continue, addirittura quotidiane, per quanto piccole avanzate russe si verificano ormai in molti settori del fronte, da Rabotino, a sud, fino a nord, passando per Avdeevka e Artemovsk, il che significa che il collasso ukronazi su tutto il fronte, o quasi, si sta avvicinando a grandi falcate.

    Forse la mia previsione che avremo belle notizie fra maggio e giugno di quest’anno, a meno di un invio eccezionale di armi e munizioni agli ukronazi, oppure soprattutto di un intervento diretto della nato nel conflitto, che sono eventi possibili ma non prevedibili, al momento attuale.

    Cari saluti

  2. Integro anche con la notizia che la 33 brigata meccanizzata russa d’ assalto è entrata nella periferia di Chasovoy Yar, mentre para ed aviazione la stanno circondando. La caduta dovrebbe essere imminente. La corsa contro il tempo non la stanno facendo i russi, ma noi. Loro possono condurre questo conflitto in eterno, finché Putin sarà presidente. Hanno risorse infinite, morale alto e combattono per un ideale giusto. Noi abbiamo solo debiti e soldati svogliati che non vogliono combattere se non per soldi.

  3. Il gioco è dalla Finlandia mar nero Suez e tutta l’Africa in mano all’Occidente, la russia ridotta a un insieme di villaggi e Cina e India paesi poveri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM