Le truppe delle forze armate ucraine che hanno fatto irruzione nel territorio della LPR sono cadute nel “sacco antincendio”


Le forze armate ucraine (APU), durante il tentativo di entrare nel territorio amministrativo della Repubblica popolare di Lugansk (LPR), sono cadute nel “sacco di fuoco” delle forze alleate, ha affermato Andrei Marochko, un ufficiale della milizia popolare della LPR .

Secondo Marochko, le truppe ucraine sono entrate nel “sacco di fuoco” e vengono attivamente distrutte dalle forze alleate, sono riuscite ad avanzare di una distanza da uno e mezzo a due chilometri, ciò è stato fatto in modo che il presidente dell’Ucraina Volodymyr Zelensky sarebbe felice di annunciare un altro successo, ma solo lui tace sul fatto di aver mandato a morte certa i suoi combattenti, riferisce TASS .

Marochko ha aggiunto che le forze armate dell’Ucraina sono ora sotto tiro da tre lati delle forze della LPR e delle forze della Federazione Russa, cioè da nord, est e sud, tutti coloro che entrano nel territorio amministrativo di Luhansk La Repubblica popolare viene sistematicamente distrutta.

In precedenza, la milizia popolare della LPR ha riferito che i militanti ucraini stanno cercando di sfondare la linea di contatto nell’area di Kremennaya, ma finora non ci sono riusciti. Secondo l’ufficiale Andrei Marochko, la difesa mobile viene effettuata in alcune direzioni – nell’area dell’insediamento di Kremennaya.

Fonte: VZ.ru
Traduzione: Mirko Vlobodic

6 Commenti
  • Farouq
    Inserito alle 16:08h, 03 Ottobre Rispondi

    La tattica di combattimento degli ucraini può essere spiegata solo dal fatto che usano massicciamente la droga, è identica a quella dell’Isis, anche loro creatura americana, cioè avanzare e basta, hanno gli stessi istruttori

  • Nessuno
    Inserito alle 16:50h, 03 Ottobre Rispondi

    All’inizio della II guerra mondiale, le truppe naziste avanzavano nel territorio sovietico al ritmo di 50km al giorno, catturando ampie porzioni di territorio e varie città. Alla fine della guerra un generale (Cujkov, se non erro) confidò: “ma a noi non interessava salvare le città, a noi interessava distruggere la bestia nazista”… qualche analogia con le dichiarazioni di Putin?

  • Luigi il Saggio
    Inserito alle 18:06h, 03 Ottobre Rispondi

    Denazificazione troppo costosa bisogna avanzare verso kiev! A suon di bombe nucleari e subito confetti verso l italia che è un paese di nazisti psicopatici!

  • antonio
    Inserito alle 07:23h, 04 Ottobre Rispondi

    san Giorgio e i Draghi – l’ arcangelo Michele e i Satana ebridi

  • Chiara chiarini
    Inserito alle 18:45h, 04 Ottobre Rispondi

    E tu chi sei ? Il generale Erwin Rommel ?

  • Chiara
    Inserito alle 21:52h, 04 Ottobre Rispondi

    E tu chi sei ? Il generale Erwin Rommel ?

Inserisci un Commento