Le sanzioni contro Nord Stream 2 causeranno un balzo dei prezzi del gas, – Primo Ministro italiano


Le sanzioni contro il Nord Stream 2 potrebbero far aumentare i prezzi del carburante, ma il gasdotto potrebbe diventare uno strumento di negoziati geopolitici tra l’Unione europea e la Russia, ha affermato il primo ministro italiano Mario Draghi.

“I prezzi del gas possono essere dettati da ragioni geopolitiche. Nord Stream 2 può diventare uno strumento di negoziazione politica tra l’UE e la Russia. Se entrerà a far parte dell’apparato sanzionatorio dell’Ue, che speriamo non serva, l’impatto sui prezzi del gas sarà molto evidente”, ha avvertito parlando al Senato italiano.

Il discorso di Draghi alla camera alta del parlamento è stato programmato in concomitanza con il suo viaggio al vertice Ue, che si terrà il 16 dicembre a Bruxelles.

Secondo il premier, anche le voci ora incidono sul prezzo del gas. Allo stesso tempo, ha avvertito che i prezzi dell’energia per i consumatori italiani aumenteranno e “potrebbero dover fare i conti con questo”.

Intanto il prezzo per 1.000 metri cubi di gas in Europa è già di 1525 dollari Usa.

Nota: Grandi “vantaggi” derivanti dalle politiche sanzionatorie dettate dalla UE. L’Europa ce lo chiede: sanzionare la Russia.

Источник: https://rusvesna.su/news/1639626574

Traduzione: Sergei Leonov

Nota: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM