APPELLO RACCOLTA FONDI! MANTIENI IN VITA UNA VOCE LIBERA!

Le sanzioni alla Russia da parte degli Stati Uniti sono “un errore strategico colossale”, ha avvertito Putin

di  Tyler Durden

Mentre la Russia sta preparando i piani per svezzare il suo sistema dal dollaro, facendo avanzare una tendenza alla deprezzamento tra i maggiori rivali economici e geopolitici degli Stati Uniti, il presidente russo Vladimir Putin ha accusato Washington di aver commesso un errore “colossale” ma “tipico” sfruttando il predominio del dollaro per imporre sanzioni economiche contro regimi che non si piegano ai suoi capricci.

“Mi sembra che i nostri partner americani stiano commettendo un errore strategico colossale”, ha detto Putin.

“Questo è un errore tipico di qualsiasi impero”, ha detto Putin, spiegando che gli Stati Uniti stanno ignorando le conseguenze delle loro azioni perché la loro economia è forte e la stretta egemonica del dollaro sui mercati globali rimane intatta. Tuttavia “le conseguenze arrivano prima o poi”.

Queste osservazioni hanno fatto eco a una valutazione espressa da Putin a maggio, quando ha affermato che la Russia non può più fidarsi del dollaro USA a causa delle decisioni americane di imporre sanzioni unilaterali e violare le regole dell’OMC.

Sebbene le critiche di Putin non siano affatto nuove, queste ultime osservazioni seguono a un rapporto del Financial Times, pubblicato martedì sera, che illustra in dettaglio gli sforzi della Russia per svezzare la sua economia dal dollaro. Il risultato è che mentre la de-dollarizzazione può essere dolorosa, alla fine risulta fattibile.

Gli Stati Uniti hanno imposto un altro giro di sanzioni contro la Russia durante l’estate in risposta all’avvelenamento dell’ex agente doppio Sergei Skripal e di sua figlia Yulia, e il Senato degli Stati Uniti sta prendendo in considerazione misure che possano effettivamente tagliare fuori dal dollaro le maggiori banche della Russia e in gran parte escludere Mosca dai mercati del debito estero.

Con la possibilità di essere tagliato fuori dal sistema del dollaro incombente, un piano preparato da Andrei Kostin, il capo della banca russa VTB, è stato abbracciato da gran parte dell’establishment russo. Il piano di Kostin faciliterebbe la conversione degli accordi del dollaro in altre valute che aiuterebbero a svezzare le industrie russe dal dollaro. E tale piano ha già il sostegno del ministero delle finanze russo, nonchè della banca centrale e dello stesso Putin.

Nel frattempo, il Cremlino sta anche lavorando su accordi con i principali partner commerciali per accettare il rublo russo per le importazioni e le esportazioni.

valute alternative

Nel segno che un fronte unito si sta formando per aiutare a minare il dollaro, gli sforzi della Russia sono stati prontamente abbracciati da Cina, Turchia e Iran, il che non sorprende, date le loro relazioni sempre più difficili con gli Stati Uniti. Durante le esercitazioni militari congiunte a Vladivostok il mese scorso, Putin e il presidente cinese Xi Jinping hanno dichiarato che i loro paesi avrebbero collaborato per contrastare i dazi e le sanzioni statunitensi.

“Sempre più paesi, non solo a est ma anche in Europa, stanno cominciando a pensare a come ridurre al minimo la dipendenza dal dollaro USA”, ha dichiarato Dmitry Peskov, portavoce di Putin. “E improvvisamente capiscono che a) è possibile, b) deve essere fatto e c) puoi salvarti se lo fai prima”.

Tuttavia, non c’è dubbio che le sanzioni statunitensi abbiano danneggiato la valuta della Russia e contribuito a un aumento dei costi di finanziamento. E se la Russia – che fa molto affidamento sulle esportazioni di energia – potrà convincere tutti gli acquirenti del suo petrolio e del gas naturale ad accettare il pagamento in rubli, rimane una questione aperta. L’aumento degli scambi commerciali con la Cina e altri paesi asiatici ha contribuito a ridurre la dipendenza della Russia dal dollaro. Ma il biglietto verde ha rappresentato ancora il 68% del flusso di pagamenti della Russia.

China yuan

Ma, come Putin ha ripetutamente avvertito, ciò non impedirà loro di provare. Il fatto è che la Russia è uno dei principali esportatori, con un surplus commerciale di $ 115 miliardi l’anno scorso. Come ha sottolineato il FT , i metalli, il grano, il petrolio e il gas della Russia sono consumati in tutto il mondo, anche in Occidente, nonostante le tensioni che circondano il presunto coinvolgimento della Russia nell’avvelenamento di Skripal e la sua annessione della Crimea.

Per essere sicuri, l’abbandono del dollaro come valuta di riferimento per i pagamenti relativi al petrolio non sarebbe un’impresa facile. Ma la Cina ha già fatto il primo passo e mostra che questo può essere fatto lanciando un contratto futures denominato yuan che viene scambiato a Shanghai -assestando il colpo più significativo fino ad ora contro la supremazia del petrodollaro che in precedenza era incontrastata.

Questo dovrebbe incoraggiare Putin a continuare con il suo esperimento – d’altra parte la politica degli gli Stati Uniti gli lascia molta scelta.

Fonte: Zero Hedge

Traduzione: Sergei Leonov

*

code

  1. avatar 1 settimana fa

    l’unica che potrebbe far cadere in modo veloce il dolaro e UE ,ma come sappiamo e pura teoria

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Manente 1 settimana fa

    Prima lo fanno è meglio è per tutti, affrancarsi dal dollaro è la sola via da percorrere per porre fine all’enorme potere accumulato dalla lobby dei Rothschild, i veri istigatori di tutte le guerre scatenate negli ultimi due secoli per far si che i “goyim” occidentali e non solo, si scannassero fra loro “per maggior gloria del popolo eletto” !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Brancaleone 1 settimana fa

    La sudditanza al dollaro deve sparire in quanto non c’è un reale motivo che ne dimostri il valore. È una moneta enormemente inflazionata ( nessuno sa con esattezza quante montagne di dollari sono sparse per il mondo). Gli usa sono in palese declino, indebitati fino al collo con forti tensioni sociali interne, sono giunti al termine della loro leadership mondiale sia militare che politica. Non sussiste motivo per credere che detenere tale valuta sia motivo di roseo futuro. Molti lo hanno capito e rimandano al mittente i verdoni in cambio di beni e servizi, questo è ciò che di peggio può accadergli in quanto li impoverisce con progressione geometrica vorrebbero tanto fare una guerra ma ….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Orazio 1 settimana fa

    Una moneta senza alcuna copertura di nessun genere… non che le altre le hanno, ma di sicuro sono meno esposte.
    Poi faccio osservare che il dollaro, è un modo per acquisire moneta REALE, da parte degli altri stati, in quanto ogni stato deve per acquistare altri prodotti, deve obbligatoriamente cambiare la sua valuta per il vuoto assoluto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace