"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Le priorità della Ue: “Trovare lavoro ai profughi entro 9 mesi”. E agli italiani?

di  Giorgio Nigra

Bruxelles,  – Non trovi lavoro? Fatti tuoi. Se però sei un immigrato, l’Ue si farà in quattro per trovarti un impiego, senza tanti problemi burocratici. Ce lo dice la commissaria Marianne Thyssen, che, in un’intervista alla Stampa, mostra perfettamente il vero volto delle istituzioni di Bruxelles.

Il discorso parte da un falso storico riportato nella domanda del quotidiano torinese: “lavoro e inclusione possono aiutarci a battere la jihad in Europa? I killer occasionali di solito sono nati in Europa. Forse se non si fossero sentiti esclusi non sarebbero arrivati a scelte così tragiche”.

Idiozie: i killer di Londra si sono conosciuti perché lavoravano nello stesso ristorante, non hanno fatto amicizia sotto ai ponti. Avevano un impiego dignitoso. Salah Abdeslam gestiva un locale, era perfettamente integrato. Non ci sono storie di vera miseria e disperazione, nella biografia dei soldati del Califfato. Ad ogni modo, la Thyssen non la pensa così, e anzi replica: “Non c’è dubbio che sia così. Bisogna riformare il sistema di istruzione per preparare le nuove generazioni alle competenze del futuro”.

E se gli immigrati non trovassero lavoro lo stesso, allora bisogna agire con la forza: “Ogni paese europeo che accoglie un profugo ha il dovere di dargli l’accesso al mercato del lavoro entro nove mesi, cancellando qualunque ostacolo burocratico. Abbiamo proposto di scendere a sei mesi, qualche Paese fa già meglio di sua iniziativa”. Un impegno che stona con l’assenza di qualsivoglia politica in favore del lavoro degli autoctoni. E poi cosa vuol dire “cancellare qualunque ostacolo burocratico”? Che bisogna passare sopra alle leggi? Se la burocrazia è troppa, la si elimini, ma per tutti, non solo per gli immigrati.

Notare, inoltre, che la conversazione è iniziata parlando delle seconde generazioni, mentre ora si parla di “profughi”, cioè di gente appena arrivata, che spesso non sa la lingua, non conosce la cultura, non ha specializzazione alcuna. In Germania ci hanno già provato a riempirsi di immigrati sperando che fossero i nuovi operai a sostenere la crescita tedesca. Solo dopo ci si è accorti che la gran parte degli immigrati accolti non parlano il tedesco, hanno scarse qualifiche e spesso sono molto giovani.

Le confederazioni dei datori di lavoro hanno proposto di mandarli di nuovo a scuola, il che significa nuove spese a carico dello Stato. Fatto sta che, mesi fa, Continental ha avviato un programma di stage per 50 lavoratori migranti, ma dopo un anno solo il 30% dei posti è stato assegnato. Deutsc he Post ha offerto 1.000 posti per uno stage indirizzato in modo specifico ai rifugiati, ma ha ricevuto solo 235 richieste di partecipazione. Se ne contano a centinaia di casi simili. Ma l’Europa, a quanto pare, continua a fare gli stessi sbagli.

 

Fonte: Il Primato Nazionale.it

*

code

  1. maboba 4 mesi fa

    Questa UE (con tutti i suoi accoliti, in primis il PD) ci porterà prima al declino e poi al disastro finale.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. annibale55 4 mesi fa

      Tranquillo, al declino ci siamo già dal ’92, per il precipizio manca davvero poco. Non sarei contento ma nemmeno stupito se in fondo ci fosse ancora la “risoluzione finale”: La WW2…secondo tempo!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. THE ROMAN 4 mesi fa

    Il piano Kalergi prevede la sostituzione delle popolazioni europee con una massa indistinta di “cittadini”, frutto di un meticciato programmato ed attuato dalla governance . Sveglia !!! E’ QUESTA LA RAGIONE DELLE VACCINAZIONI OBBLIGATORIE. Largo ai nuovi italiani ,largo ai nuovi europei .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Anna 4 mesi fa

      In realtà le istituzioni ci vogliono far credere con la paura che sia il vero motivo dell’obbligo delle vaccinazioni, e così crede il popolo non istruito. Quando poi fai presente che i migranti non sono portatori delle malattie per cui vengono obbligati i bambini ai nuovi vaccini e che se fosse veramente così, per logica, perché lo stato non obbliga i migranti a vaccinarsi e non la totalità della popolazione autoctona, beh a quel punto qualche ingranaggio della loro limitata capacità di ragionamento, s’inceppa…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. THE ROMAN 4 mesi fa

        Non capisco il tuo ragionamento. Chi sarebbero i genitori non istruiti ? si inceppa il ragionamento di chi ? quello che a me “autoctono” appare chiaro e’ che ai nostri governanti non importa nulla dei loro cittadini. Se avessero veramente a cuore la salute pubblica come cianciano ,non importerebbero centinaia di migliaia di persone di cui non si conosce non solo l’ anamsesi medica ma neanche la storia anagrafica ed eventuali precedenti penali. Inoltre un governo dav vero interessato a salvaguardare i suoi cittadini,avrebbe da tempo provveduto a bonificare le terre inquinate da scorie tossiche che stanno cusando epidemie di tumori infantili. Magari potrebbe almeno mettere in sicurezza tratti di strade in cui si verifficano incidenti mortali con frequenza costante . In una nazione in cui se circoli su di una strada statale (Colombo -Roma),rischi di venire schiacciato da un albero marcio alle fondamenta,oppure venir travolto ed ucciso da un drogato senza patente ,che sara’ subito messo in liberta’, fidarsi della buona fede delle autorita’ e’ da cretini integrali. Un governo illegittimo,sfiduciato da un referendum,tenuto in piedi da corrutele cementate dal servilismo verso i padroni e dall’arroganza verso il popolo ,si permette di emettere un decreto d’urgenza che obbliga i genitori a sottoporre i propri figli ad inoculazioni di sostanze sulle quali non e’ permesso per legge dubitare. Se qualcuno ha l’improntitudine di chiamare questo abominio un atto democratico a tutela dell’infanzia ,o e’ un criminale o un idiota.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Giorgio 4 mesi fa

          Propendo per la seconda.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Nicola 4 mesi fa

      Riguardo la vaccinazione obbligatoria… per fortuna c’è la Costituzione: http://imgur.com/a/BgBBT

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Daniele Simonazzi 4 mesi fa

    L’ uomo c’e’ il Generale Pappalardo ,avanti di questo passo sarete voi gli stranieri a casa vostra.Stanno provocando il
    popolo Italiano in tutti I modi ,con forme di Usura bancaria capestro ,con l’ immigrazione selvaggia con LA distruzione della famiglia NORMALE ,il Gen Pappalardo lo ha detto chiaro: li andremo a prendere uno ad uno!E il popolo ci seguira’ xche’ non ne puo’ piu’

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Alessandro 4 mesi fa

      Io lo seguirò tanto siamo già morti, con un insurrezione si può solo migliorare.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. annibale55 4 mesi fa

    Per gli italiani, a coloro che hanno qualcosa…. sguinzagliare gli aguzzini di Equitalia per pagare burocrati e profughi. Sono un genio!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Giorgio 4 mesi fa

    La classe politica dovrebbe essere la crema della società solamente che si è sbagliata la scelta e si è scremata la latrina.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Daniele Simonazzi 4 mesi fa

    Kalergi sposato ad una Donna EB…appartenente all’aristocrazia EB..
    Che prendeva soldi dai Rothschild e dai Warburg banchieri EB… Il mondo e’ in mano a loro e l’UE non fa eccezzione

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Mardunolbo 4 mesi fa

      Il gen Pappalardo, direttore del Cocer per anni, poi si occupò di politica e promosse vari movimenti che presero nomi diversi a distanza di qualche anno…
      Forse non avendo trovato sostenitori ? Dal 1993 il tipo è in politica, battagliero non poco, ma con quel tipico spirito militar-carabinieresco di “servitore dello Stato”.
      Fosse stato “sobillatore contro lo stato” (nato dalla Resistenza, antifascista e democratico) avrebbe più validamente aiutato il popolo italiano….
      Ho avuto un po’ d’entusiasmo, presto spentosi vedendo che la verve esiste, ma un vero coraggio, NO !
      “…ahi,serva Italia di dolore ostello, nave senza nocchiero in gran tempesta, non donna di province, ma bordello…”

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Daniele Simonazzi 4 mesi fa

    Ho sbagliato credevo e invece… Digitate:” push Antonio pappalardo 2 parte” pure lui ingiudagliato,non se ne salva uno !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace