Le Pen attacca La Politica Di “Islamizzazione Dell’Europa”, Sostiene La Grecia e denuncia Erdogan e la UE


di Joaquin Flores

MARSIGLIA, Francia – La presidente del partito “National Rassemblement”, Marine Le Pen, ha chiesto alla Francia e all’Europa di aiutare la Grecia ad affrontare l’afflusso di rifugiati, e ha anche accusato il presidente turco Recep Tayyip Erdogan di voler “islamizzare l’Europa”, come riferisce Ouest-France.

“La Francia e l’Europa dovrebbero venire in aiuto della Grecia e cambiare completamente la loro politica migratoria”, ha affermato al quotidiano francese a Marsiglia nel corso dell’ultima riunione nel quadro della campagna elettorale a livello comunale.

Una settimana dopo che Ankara ha annunciato il libero passaggio di migranti verso l’Europa, Le Pen ha da tempo accusato la Turchia, che “ricatta” l’UE, e ha criticato il desiderio intenzionale e ripetuto di Erdogan di “islamizzare l’Europa”.

“Lui stesso ammette prontamente questo:” Se Dio vuole, l’Europa sarà musulmana “, ha riferito Le Pen sotto il fischio indignato dei suoi sostenitori.

Come sottolineato dal leader del “Rassemblement National”, milioni di “veri europei” sono ora solidali con la Grecia – la “culla della nostra civiltà”, che è diventata il bersaglio di un “attacco migratorio in tutto il continente“. A questo proposito, Marine Le Pen ha condannato il governo francese, che “ha dimenticato che la politica internazionale è principalmente un equilibrio di potere”, mentre Trump e Putin lo hanno capito bene.

Inoltre, Le Pen ha definito l’Unione europea “una storia di grande inganno con l’influenza segreta, quasi non mascherata, dei sostenitori dell’immigrazione”. Ad esempio, il politico ha nominato esplicitamente il miliardario George Soros . L’articolo rileva che qualcuno della folla in quel momento ha subito gridato “Bastardo!”

Quindi, Marin Le Pen è passata all’argomento principale dell’incontro e ha promesso al pubblico che il suo candidato del partito Stefan Ravier , in qualità di sindaco, non avrebbe permesso alla nave Aquarius, che aiuta i migranti nel Mar Mediterraneo, di sbarcare sulle rive di Marsiglia . Lo stesso Ravier ha predetto un “tuono politico” nel secondo turno delle elezioni ed ha elencato i nomi dei suoi rivali definiti tutti “molto criminali”, cosa che ha incontrato l’approvazione nella sala.

Secondo Ouest-France, in conclusione, Marine Le Pen ha chiesto che i presenti esprimessero la loro disapprovazione per Emmanuel Macron nel secondo turno delle elezioni. La folla le rispose all’unisono: “Sì!”Buh..Stop Macron”!

Marine Le Pen con il candidato di Marsiglia

Sul tema dell’immigrazione è stata creata una profonda divisione fra i media francesi. È diventata una cartina di tornasole tra le cosiddette “élite liberali” e classe di esperti, opinionisti che sembrano desiderosi di considerare un numero limitato di soggetti, come per l’immigrazione, come soggetti primari ignorando le condizioni socio-economiche reali e in continuo deterioramento del popolo francese .

Gran parte della sinistra francese affronta effettivamente queste condizioni socio-economiche, ma sostiene anche la posizione liberale sulla migrazione – portando al disimpegno con la politica tradizionale di sinistra tra i settori sempre più ampli della classe media e operaia della Francia.

Fonte: FRN

Traduzione: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus