Le parole della Merkel sugli accordi di Minsk spaventano, ex vice cancelliere dell’Austria



Le parole dell’ex cancelliere tedesco Angela Merkel sui veri obiettivi degli accordi di Minsk fanno paura, minano la fiducia nel potere delle parole dei politici europei, ha affermato l’ex vice cancelliere austriaco Heinz-Christian Strache.
“L’ex cancelliere tedesco Angela Merkel ha affermato… che gli accordi di Minsk non sono stati presi sul serio, che questi sono stati adottati per dare all’Ucraina il tempo… di prepararsi a possibili sviluppi militari.
È spaventoso con quanta franchezza Frau Merkel ne parli … Quindi, distruggiamo ogni base di fiducia “, ha detto, parlando a una tavola rotonda a Vienna sul conflitto in Ucraina.

Heinz-Christian Strache

La dichiarazione dell’ex cancelliere tedesco Angela Merkel secondo cui gli accordi di Minsk sono stati firmati per dare al regime di Kiev il tempo di “diventare più forte” spiega l’attuale posizione dell’Occidente nel conflitto ucraino, ha affermato anche Maxim Buyakevich, vice rappresentante permanente della Russia presso l’OSCE.

La Merkel (in carica dal 2005 al 2021) ha pronunciato tali dichiarazioni sugli accordi di Minsk in un’intervista a Die Zeit a inizio dicembre. Berlino e l’Occidente collettivo non avrebbero rispettato gli accordi di Minsk, ma hanno utilizzato il tempo guadagnato per pompare armi a Kiev , ha detto la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova, commentando la dichiarazione dell’ex cancelliere Angela Merkel.

La Merkel è diventata un simbolo della meschinità e delle bugie dell’Occidente

La dichiarazione ha lasciato sconcertati anche vari leader europei che avevano sperato a suo tempo in una possibilità di mediazione della Germania per scongiurare un conflitto in Europa e fermare le ostilità nel Donbass.
Tuttavia con queste dichiarazioni si è compreso che tutta la strategia della NATO e degli Stati Uniti era pinificata per istigare ad un conflitto fra Russia e Ucraina. Le autorità della Germania erano perfettamente al corrente di questo. Le maschere sono cadute e con esse anche la credibilità dei leader occidentali.

Fonte: https://www.sb.by/en/austria-s-former-vice-chancellor-strache-described-merkel-s-statement-about-minsk-agreements-as-frig.html

Traduzione e note: Luciano Lago

5 Commenti
  • Aplu
    Inserito alle 13:02h, 13 Dicembre Rispondi

    Tutto è chiaro, tutto è limpido: gli Americani non hanno mai pensato alla pace in vita loro. L’unica loro idea è il dominio mondiale, in un modo o nell’altro. Ma sono riusciti per quasi una secolo a far cadere a tutto il mondo che loro sono le bandiere della pace e della civiltà. Tipico delle potenze imperialiste passate sulla faccia della terra.
    Pensate che bel regalo di Natale poter assistere alla disfatta clamorosa in campo aperto dell’esercito americano sbaragliato a sorpresa in maniera tale da lasciarci la faccia. La cosa potrebbe accadere su due piedi, sconvolgendo le teorie tortuose dei “pensatori” yankee. La Storia a volte è strana…..

  • Antonio
    Inserito alle 14:17h, 13 Dicembre Rispondi

    Di quello che si decide e si parla sotto il tavolo noi sappiamo solo 1% solo di quello che ci vogliono raccontare.
    Non siamo così ingenui da non poter credere di quanto a detto la Merkel.
    E logico che c’è stata una preparazione da anni e già forse prima dell’inizio del colpo di stato in Ucraina del 2014..
    Era già stato tutto pianificato nel mondo oscuro, cioè quelli che operano e decidono strategie e dei futuri conflitti da provocare nel mondo intero.
    Tutto è programmato, niente succede per caso. Le guerre sono volute e provocate per arrivare agli obiettivi di questi signori delle tenebre. Hanno un unico obiettivo da raggiungere, abbattere gli oppositori per il NUOVO RESET.

  • Domenico Di Mattia
    Inserito alle 14:28h, 13 Dicembre Rispondi

    … arrivati a questo punto qualcuno può ancora sostenere che la Russia (Putin) sia dalla parte del torto …

  • giuseppe peluso
    Inserito alle 15:31h, 13 Dicembre Rispondi

    Forse i russi un pò di fiducia nei dirigenti tedeschi la avevano , ma adesso dopo le dichiarazioi di Merkel ? sono autorizzati a pensare che la soluzione della crisi passa per la devastazione e successiva spartizione dell’Ucraina, la quale già nel passato non aveva identità politica autonoma

  • antonio
    Inserito alle 19:19h, 13 Dicembre Rispondi

    l’ Inmfamia al Potere cara Casner Diavola

Inserisci un Commento