Le misure di confinamento sociale peggiorano le cose

Su CNews , Philippe Parola, il capo del dipartimento di malattie infettive dell’IHU, ha sviluppato il suo punto di vista citando “il miglior epidemiologo del mondo” secondo lui, il professor John Ioannidis della Stanford University, “che ha tenuto una conferenza su un anno di esperienza negli Stati Uniti ”e“ che ha voluto dimostrare che le misure sociali di confinamento o sono inutili o peggiorano le cose ”.

“Abbiamo invitato il miglior epidemiologo del mondo che ha tenuto una conferenza di un anno di esperienza negli Stati Uniti e che dimostra che le misure sociali o sono inutili o peggiorano le cose”.

https://lesmoutonsrebelles.com/philippe-parola-les-mesures-sociales-soit-ne-servent-a-rien-soit-aggravent-les-choses/

John Ioannidis ha effettivamente partecipato a una videoconferenza pubblicata il 20 febbraio dall’istituto del professor Raoult.

Quest’ultimo aveva già rilanciato il lavoro dello scienziato americano all’inizio di febbraio, stimando in seguito alla decisione del governo francese di non riconfermare a fine gennaio quello che “vediamo sui dati prodotti dall’INSEE, ovvvero che risulta ormai ovvio che le misure di contenimento non hanno in qualche modo modificato la cinetica dell’evoluzione della malattia in Francia ”.

Fonte: https://lesmoutonsrebelles.com

Traduzione: Gerard Trousson

9 Commenti

  • Eugenio Orso
    25 Febbraio 2021

    Le “misure di confinamento” hanno anche una funzione diversa, molto importante, e cioé un miglior controllo della popolazione.
    Grazie a dette misure, sarà più facile far passare misue “antipopolari”, provatizzazioni e svendite con ulteriore perdita di posti di lavoro.
    Ne è e ne sarà un esempio lampante l’Italia.

    Cari saluti

  • Farouq
    25 Febbraio 2021

    Misure che non servono a nulla

    Hanno già trovato il virus nelle fogne, è evidente quindi che viene diffuso

    L’organizzazione mondiale della sanità fornisce tutti i dati necessari ai criminali da inseriri nei calcolatori per valutare in tempo reale la diffusione nelle zone prese di mira

    E per ultimo, la casa farmaceutica dell’erezione che produce il “vaccino” pensa ad una terza dose, praticamente torturano i loro affezionati clienti, la loro mossa successiva sarà quella di dichiarare il vaccino inefficace contro le nuove varianti del virus

    Chi pensa di vaccinarsi e credersi finalmente al sicuro deridendo gli altri è un fesso

    • atlas
      26 Febbraio 2021

      però se non ti vaccini non potrai viaggiare dall’Egitto a quì. Se parti adesso bene ma poi ? Potrai tornare al tuo paese liberamente per quante volte all’anno vuoi ? Che Putin distrugga tutto

      • atlas
        26 Febbraio 2021

        https://www.persemprenews.it/news-dal-mondo/corte-europea-diritti-umani-votata-la-risoluzione-che-proibisce-agli-stati-di-rendere-obbligatoria-la-vaccinazione-anti-covid19/?fbclid=IwAR1Jupv7sjceWPvatokkjWdX0MKo8hSRp9Ho4hfz4Qotm4YajZoh1E0OFRc

        bene. Cioè male. Perchè è solo propaganda democratica; in realtà stanno parallelamente mettendo a punto “la tessera del pane” per chi il vaccino se lo fa ficcare. E, si badi bene, per non incontrare resistenze ‘legali’ negli stati cosa fanno ? Incentivano indirettamente i privati. Saranno le compagnie aeree ‘per loro scelta’ di sicurezza che non accetteranno non vaccinati a bordo. E così nei grandi supermercati e via. Ci sarà tanto di quel lavoro per palestrati che vorranno fare le guardie ovunque che si solleveranno da terra da tanto quanto sono gonfiati … e poi, quando sei un’eccezione su tanti ‘normali’ vaccinati, che vita fai in società ?

        • atlas
          26 Febbraio 2021

          la conferma

          “l’addetto Bain, accompagnato da due guardie della security, si piazza davanti alla scrivania del licenziato e gli dice che sta per ricevere l’assegno di liquidazione, e che raccolga i suoi effetti personali dal cassetto e se ne vada all’istante. Il “tono” basta a convincere il meschino ad obbedire a capo chino, conscio che la Direzione non dà appello, e uscire accompagnato dalle guardie con la sua patetica scatola di cartone”

          https://www.maurizioblondet.it/macron-ha-assoldato-unex-mossad-per-la-gestione-dei-lockdown/

          l’altra sera alla stazione centrale di Milano erano i militari dell’italia che con un atteggiamento che sicuramente è stato loro indotto, autoritario, indirizzavano i cittadini civili dai poliziotti per il ritiro dell’autocertificazione a spostarsi. Chiamavano i poliziotti colleghi. Se avete notato le pattuglie miste in strada, composte in genere da 2 militari e un poliziotto che li investe dell’autorità di ausiliari di P.G., sono i primi ad avere il manganello a corredo non quest’ultimo

          è tutta propaganda che deve fare riflettere su cosa faranno e cosa fare. Il privato multinazionale dei Berlusconi, tramite la UE, sta invadendo ogni campo. Come da 20 anni ormai negli aeroporti, il fare rispettare regole tecniche e umilianti come il togliersi scarpe e cinture dei pantaloni, farsi perquisire a campione, fotografare, prendere impronte da mani e bagagli, è tutto ad opera di privati collegati con agenzie dai protocolli giudei. Naturalmente chi vuole viaggiare non provoca la minima resistenza, nemmeno verbale, muto e zitto perchè anche se subisce un torto nessuno gli darà ragione, ha solo da perdere

          Lo Stato e le sue concezioni è finito, resiste solo nelle Nazioni Arabe e da qualche altra parte

  • Eugenio Orso
    25 Febbraio 2021

    Intanto c’è l’inedita asse salvini-bonaccini che sbraita per le “riaperture”.
    E’ andato da draghi, che lo ha ricevuto, e poi ha dichiarato alla “stampa”: “Abbiamo parlato di riaperture!”
    salvini (o schiavini?) in modo particolare ha una visibilità mediatica, adesso che si è “covertito” sulla via del governo-troika, pari alla visibilità di una Megattera in un laghetto …
    Il farabutto sta friggendo, perché se i suoi padroni, un giorno e magari una tantum, permetteranno le elezioni, perderà i voti dei commercianti, massacrati anche grazie a lui!
    Perciò si dà da fare compulsivamente, dichiara e dichiara a vuoto (conteranno i decreti pieni di restrizioni), così se i i suoi commercianti-votanti creperanno in massa, potrà dire balbettante: “non è colpa mia … sostenevo il governo così per caso, ma io non volevo!”

    Cari saluti e in culo non alla Balena (Megattera), ma alla lega!

    • Teoclimeno
      26 Febbraio 2021

      Caro EUGENIO, hai ragione: lo “Schiavini” leghista potrà sempre dire ai suoi covidioti che lui non c’era, e se c’era dormiva. Molti cari saluti. TEOCLIMENO

  • atlas
    26 Febbraio 2021

    Weltanschauung Italia

    ci dissero che il problema era nella saturazione delle terapie intensive, ma evidentemente, visto che continuano a ribadirlo, non sono state potenziate a sufficienza.

    Ci dissero che gli ospedali erano presi d’assalto, ma la medicina di base, territoriale, sembra essersi dissolta nel nulla.

    Ci dissero di usare la mascherina anche all’aperto, eppure i contagi, nonostante quasi tutti la usino, continuano a “salire”.

    Ci convinsero che nessun farmaco fosse risolutivo, eppure non un consiglio fu dato per il rafforzamento del sistema immunitario.

    Dovevamo proteggere gli anziani, i più deboli, eppure sono stati abbandonati nei loro domicili o nelle ormai tristemente note R.S.A.

    Ci dissero di aspettare la cura, ma arrivata sono spuntate le varianti.

    Specchietti per le allodole. Fumo negli occhi.

    Cicerone nel ” De officiis” ci avvertì che:
    “di tutte le ingiustizie nessuna è più deprecabile di quella di coloro che, quanto più ti ingannano, tanto più fanno in modo di sembrare uomini onesti”.

    Nella tutela è la trappola. Nel dare come unica soluzione le misure restrittive in atto c’è l’inganno che cela la reale volontà di trasformare tutto ciò in rieducazione dell’uomo e metodo di governo. Eppure agli occhi dei più costoro appaiono come uomini onesti e ricolmi d’amor patrio. Come salvatori ed unica ancora di salvezza. Come statisti che preservano il loro popolo dal pericolo imminente. Non c’è inganno più deprecabile di quello di fingersi onesti.

  • Eugenio Orso
    26 Febbraio 2021

    Il tristo fedriga, leghista eletto presdellareg FVG per acclamazione con i voti dei commercianti, dei quali cura (o finge di curare) gli interessi, lancia il grido di dooolore dei suoi “elettori” gabbati (da lui e dal governo), visto che si profilano ancora norme restrittive e le tanto agognate “riaperture”, come previsto, non ci saranno …
    Niente incassi a pasqua …. e niente “liberi tutti”, come vorrebbe il fungo veleneso cresciuto in politica fedriga.
    Il fatto è che lo scarto di verme (espressione da vecchio fumetto di Bonelli, Tex Willer) fa questi proclami per tenersi i voti, alle prossime regionali (se ci saranno, ovviamente), ma anche lui applicherà abbassando la testa normative restrittive piovute dall’alto.
    L’uomo “migliore” di salvini (il che è tutto dire), è arrivato a dichiarare pubblicamente che preferirebbe chiuse le scuole (sic!), con la dad, ma aperte certe attività.
    Stai a vedere che fra le sale slot frequentate da balordi, brutti ceffi, disperati, e la scuola, lui preferisce le prime!
    Il balletto sub-politico e cialtrone continua, anche a livelli infimi come quelli di fedriga (Regione Friuli Venezia Giulia).

    Cari saluti

Inserisci un Commento