Le manovre militari della NATO negli Stati baltici indicano la preparazione di un “grande conflitto”


Le manovre della NATO negli Stati baltici, in Polonia e nel Mar Nero e nel Mar Baltico indicano che l’alleanza si sta preparando per un grave conflitto, ha detto il capo dello staff russo, Valery Gerasimov, martedì alle forze armate straniere.

“Le attività militari sono in aumento negli Stati baltici e in Polonia, nel Mar Nero e nel Mar Baltico. L’intensità degli esercizi militari del blocco NATO è in aumento. I loro scenari indicano la preparazione mirata della NATO allo spiegamento delle sue forze armate in un conflitto militare su vasta scala “, ha citato il quotidiano Krasnaya Zvezda (Stella Rossa).

Allo stesso tempo, l’alleanza sta promuovendo una tesi sulle “minacce militari russe” in cui interpreta le misure di sicurezza della Russia o altre attività pianificate di costruzione militare trasparenti come “minacce alla pace”, ha osservato Gerasimov. “Nelle indicazioni di Bruxelles, la Russia ha lo status di avversario”, ha sottolineato.

Gerasimov ha anche ricordato le decisioni prese all’ultimo vertice della NATO a Londra. “Al fine di garantire il dominio nello spazio, i partecipanti al vertice hanno deciso di riconoscere lo spazio come un’area separata per la guerra a fianco della terra, dello spazio aereo, della marina e dello spazio cibernetico”, ha affermato che gli Stati Uniti continueranno a utilizzare i sistemi di difesa antimissile in Europa.

Tuttavia, Gerasimov ha affermato che “secondo la nostra opinione non ci sono attualmente segnali che una guerra possa iniziare su larga scala”. Tuttavia, la situazione nel mondo rimane instabile e gli sviluppi sono più imprevedibili, ha aggiunto. La ragione di questo risiede negli sforzi di alcuni paesi per imporre i loro principi su altri stati sovrani, “anche usando la forza”, ha osservato.

“Esiste una pressione politica, economica e informativa senza precedenti sui paesi che cercano di perseguire politiche indipendenti, compresa la Russia”, ha affermato Gerasinov, aggiungendo che questo potrebbe potenzialmente portare a crisi che potrebbero degenerare in un conflitto grave.

Gerasimov con Putin

Inoltre, i cambiamenti nelle forme di guerra indicano che tutte le aree saranno utilizzate per la guerra in futuro, ha continuato. “Come ho notato prima, il vertice della NATO a Londra lo conferma riconoscendo lo spazio come area operativa. Dobbiamo assolutamente essere pronti a possibili sviluppi e non ci faremo sorprendere”, ha sottolineato Gerasimov.

In conclusione, Gerasimov ha osservato che il potenziale di difesa della Russia viene mantenuto al livello necessario per evitare un attacco contro la Russia di qualsiasi dimensione e portata.

https://de.news-front.info/2020/01/26/nato-manover-im-baltikum-deuten-auf-die-vorbereitung-eines-grosen-konfliktes-hin/

Fonte: New Front

Traduzione: Sergei Leonov

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM