LE FORZE UCRAINE HANNO DISTRUTTO IL QUARTIER GENERALE DEL GRUPPO WAGNER A POPASNAYA


Le forze armate ucraine hanno bombardato la città di Popasnaya che è passata sotto il controllo della Repubblica popolare di Donetsk. L’obiettivo dell’attacco era il quartier generale della Wagner PMC.

L’attacco si è svolto nella notte tra il 13 e il 14 agosto. Verso mezzogiorno del 14 agosto, i media ucraini hanno riferito dell’attacco al gruppo Wagner a Popasnaya con i razzi dell’HIMARS e MLRS di fabbricazione statunitense. In diverse ore, l’attacco è stato confermato dalle riprese sul posto. L’uso di HIMARS MLRS deve ancora essere confermato.

La sede mirata delle PMC si trova nel seminterrato di un edificio residenziale abbandonato in via Mironovskaya 12, alla periferia sud-occidentale di Popasnaya.
L’attacco è stato compiuto il giorno dopo l’arrivo nella regione del Donbas del presunto proprietario del gruppo Wagner, Yevgeny Prigozhin.

I media ucraini hanno riferito che dozzine di soldati russi sono stati uccisi e feriti ma al momento risultanto soltato due vittime e vari feriti, non incluso il capo della holding Concord, Yevgeny Prigozhin. Le foto condivise dal gruppo dopo l’attacco hanno confermato che l’oligarca russo non è rimasto ferito.

Le forze armate ucraine (AFU) hanno lanciato sette proiettili. Solo uno di loro ha raggiunto l’obiettivo, distruggendo il quartier generale. Secondo quanto riferito, un’altra bomba ha colpito un appartamento al primo piano dell’edificio.

Sabotaggio in Crimea contro magazzino logistico

ll ministero della Difesa russo ha dichiarato che il sabotaggio è stato la causa dell’esplosione di magazzini in Crimea. La senatrice della Repubblica di Crimea Olga Kovitidi ha analizzato le informazioni ufficiali e ha tratto conclusioni.

La detonazione di munizioni in un deposito militare è avvenuta nella regione di Dzhankoy, nella penisola, la mattina del 16 agosto. Nessuno è rimasto gravemente ferito, secondo il dipartimento. Danni sono stati causati a oggetti civili. Ora si sta facendo tutto il possibile per eliminare le conseguenze del sabotaggio.

Caserma del gruppo Wagner

La senatrice Olga Kovitidi ha espresso la sua opinione su questa situazione nel canale Telegram. Il messaggio del ministero della Difesa russo richiede molta attenzione e uno sviluppo ponderato, afferma il politico.

“Allo stesso tempo, credo fermamente che dobbiamo rispondere senza indugio a tali crimini, che sono un’audace violazione della sovranità statale della Russia”, ha aggiunto il senatore.
Kovitidi ha esortato a trovare e neutralizzare immediatamente i sabotatori. La risposta deve essere rapida e dura, in modo che le forze armate ucraine “ei loro complici politici” non abbiano nemmeno il pensiero di questo tipo – per condurre operazioni di sabotaggio sul territorio della Russia, ha riassunto il politico.

In precedenza, il senatore Andrei Klishas ha reagito alla situazione nella penisola . Ha chiesto una risposta dura e convincente.

Fonti: South Front – Top War

Traduzione: L.Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM