Le forze ucraine bombardano un bus carico di civili sul checkpoint di Donbass

Le forze di sicurezza ucraine hanno sparato oggi su un autobus civile mentre questo transitava in un posto di blocco, nelle vicinanze di Elenovka, un check point  appositamente istituito per il traffico, tra il Donbass e la linea di contatto con l’Ucraina. “Questo è il risultato dell’adozione da parte di Kiev della legge sulla reintegrazione del Donbass”, come affermato dal capo dell’autoproclamata Repubblica popolare di Donetsk, Alexander Zakharchenko.

Lo stesso Zakharchenko ha aggiunto che il bombardamento era intenzionale e mirava ai civili, “chiaramente non un proiettile vagante”. Un civile è stato ucciso ed una altro ferito. Nessun altro incidente è stato confermato successivamente.

Bus colpito nel Donbass

Kiev, a sua volta, ha accusato i miliziani della Donbass dei bombardamenti – sulla loro stessa gente.

Kiev ha recentemente adottato la legge sulla reintegrazione del Donbass, che dà pieni poteri al presidente dell’Ucraina per utilizzare le forze armate senza chiedere il consenso parlamentare, né dichiarare uno stato di guerra.

Una legge che è stata considerata dalla Russia un “atto di guerra” e che avrà pesanti conseguenze, come dichiarato dal rappresentante della cancelleria russa.

Fonte: Doni News

Inserisci un Commento

*

code