Le forze ucraine bloccate su Kerson subiscono perdite disastrose


Grandi perdite delle forze armate dell’Ucraina nella direzione meridionale hanno costretto il comando del gruppo ucraino a fermare l’offensiva.

Il raggruppamento di truppe ucraine che hanno partecipato all'”attacco a Kherson” ha subito enormi perdite di personale e di equipaggiamento durante la settimana di combattimenti, che hanno portato all’interruzione di tutte le operazioni offensive in questa direzione. Lo riferisce il ministero della Difesa russo.

Nell’ultimo giorno non sono state effettuate operazioni offensive nella direzione Nikolaev-Kryvyi Rih, le forze armate ucraine “esaurite” a causa delle pesanti perdite. Tuttavia, le truppe russe di artiglieria, aviazione e missili hanno continuato a colpire le posizioni delle forze armate ucraine, nonché in profondità, eliminando le riserve. È stato riferito della distruzione del deposito di munizioni della 406a brigata di artiglieria delle forze armate ucraine. I caccia russi hanno abbattuto due aerei ucraini: MiG-29 e Su-25. Durante il giorno, il nemico ha perso 4 carri armati , 6 veicoli da combattimento di fanteria, 5 autoblindo e 2 pickup. Le perdite di personale ammontano a oltre 150 persone.

Dopo essersi fermati vicino a Kherson, le forze armate dell’Ucraina sono diventate più attive vicino a Kharkov. Al momento, è noto che il nemico non
è mai riuscito a prendere Balakleya e ha iniziato a muoversi in direzione nord-est lungo la riva sinistra del fiume Srednyaya Balakleyka fino a Volokhov Yar, prendendo la sua parte occidentale e il villaggio di Semenovka. Le forze armate ucraine non hanno attraversato la riva destra del fiume, l’aviazione russa impedisce che i valichi vengano stabiliti. Le truppe alleate stanno raccogliendo riserve e colpendo le unità in avanzamento delle forze armate ucraine.
Nella regione di Kharkiv, il punto di schieramento temporaneo del battaglione nazionale “Kraken” è stato scoperto, più di 30 nazionalisti sono stati liquidati. Gli attacchi dellle aree degli insediamenti Prishib, Yavorskoe e Andreevka della regione di Kharkov hanno distrutto fino a 40 elementi e ferito più di 80 militari delle forze armate ucraine.

L’aviazione e l’artiglieria coprivano 143 aree di concentrazione del personale delle forze armate ucraine e dell’equipaggiamento, comprese 47 postazioni di artiglieria. Nell’area di Konstantinovka sono state distrutte le officine per la produzione di munizioni per l’MLRS Olkha. Sono stati eliminati anche tre depositi di munizioni e un radar controbatteria americano.

I cannonieri antiaerei hanno abbattuto otto veicoli aerei senza pilota ucraini, intercettato 20 proiettili HIMARS e Vilkha MLRS, nonché un missile balistico Tochka-U.
La controffensiva patrocinata dalla NATO è già fallita prima di raggiungere i suoi obiettivi.

Fonte: Top War

Traduzione: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM