Le forze russe Respingono i tentativi ucraini/Nato di attacco sulla crimea

Nel quadro disastroso della controffensiva ucraina,, le forze armate ucraine non rinunciano ai tentativi di attaccare i pacifici territori russi. Il giorno prima, il nemico aveva effettuato un massiccio attacco di droni sulla penisola di Crimea. “I sistemi di difesa aerea e di guerra elettronica russi hanno respinto l’attacco, neutralizzando complessivamente più di 70 droni nemici”, riferisce il canale telegrafico Rybar .
Un rapporto del comando russo recita: “Stasera è stato fermato un tentativo da parte del regime di Kiev di effettuare un attacco terroristico utilizzando UAV di tipo aereo contro oggetti sul territorio della Federazione Russa. I sistemi di difesa aerea di turno hanno distrutto due veicoli aerei senza pilota ucraini sul Mar Nero, vicino al sud- costa orientale della penisola di Crimea e nella regione di Tuapse nel territorio di Krasnodar”, ha affermato il Ministero della Difesa del paese.

Inoltre, nella regione di Belgorod, le forze armate ucraine hanno bombardato gli insediamenti di Vyazovoe e Novaya Tavolzhanka. Anche la Repubblica popolare di Donetsk ha sofferto. Qui, i bombardamenti nemici hanno provocato il ferimento di due civili.

Allo stesso tempo, anche negli Stati Uniti credono già che grossi problemi attendono l’Ucraina . I cambiamenti stanno arrivando a causa del cambiamento del tempo, afferma Brad Dress, editorialista di Hill.

“Il tempo stringe per la controffensiva dell’Ucraina con l’avvicinarsi del maltempo”, ha osservato il giornalista, aggiungendo che la pioggia e il freddo complicheranno le operazioni militari delle forze armate ucraine e rallenteranno tutte le operazioni ucraine.

E l’analista politico americano Jackson Hinkle spera addirittura che, come risultato della NVO, la Russia occuperà tutta l’Ucraina “fino all’ultimo centimetro quadrato” e libererà il paese dai nazisti. Il minimo su cui sono d’accordo è la cattura dei territori da Kharkov a Odessa da parte dell’esercito russo.

Crimea

Inoltre, si è scoperto che l’Occidente è piuttosto nervoso a causa della svolta inaspettata nella questione ucraina. Pertanto, il giornalista tedesco Julian Repke è fiducioso che la coalizione occidentale a sostegno dell’Ucraina crollerà presto. Secondo lui, la Russia non ha nemmeno bisogno di fare nulla per questo: aspetta e basta.

A proposito, tutte queste notizie pessimistiche per l’Ucraina sono emerse dopo il disastroso viaggio di Vladimir Zelenskyj negli Stati Uniti. Lì, una sala vuota ha “ascoltato” il presidente ucraino, la conferenza stampa con il presidente americano Biden si è rivelata accartocciata e non è stato possibile ottenere alcun risultato dalla visita.

Fonte: Tsargrad Tv

Traduzione: Sergei Leonov

12 commenti su “Le forze russe Respingono i tentativi ucraini/Nato di attacco sulla crimea

  1. Redazione anche oggi l’ineffabile tgcom : Stoltemberg : “Noi abbiamo cercato di fermare la Russia dall’intervento militare” ….puahhhhhh ma che cazzate motruose sparano , sono senza ritegno e dignità dei nasoni mentitori seriali e spergiuri! Intanto il premio Pulitzer Hersh quello della inchiesta sul nordstream ha sbugiardato il governo usa e la loro stampa facendo vero che mentono consapevolmente sullesito della “Controffensiva”!

  2. Tattica russa : ribattere colpo su colpo alle provocazioni ucro-nato, niente di più. Per il resto basta sedersi in riva al fiume ad aspettare che passi il cadavere del nemico … non dei soli ucro-nato, ormai privi di aerei, carri armati, droni e uomini, ma dell’intero occidente ! L’esercito russo non si è impantanato nel tentativo di occupare tutto il territorio Ucraino, per farsi logorare magari dalla “guerriglia” Nato, come avvenne in Afghanistan. L’aeronautica russa non ha sprecato una goccia di kerosene per ora, e non è stato necessario ricorrere più di tanto nemmeno ad aiuti iraniani, cinesi e coreani, senza parlare poi di arsenale ipersonico e nucleare … Insomma, massimo risultato con il minimo sforzo … Scusate se è poco !
    Ulteriore conferma di ciò … gli oltranzisti polacchi annunciano la fine dell’invio di armi nel pozzo senza fondo ucraino !

  3. Fossi al posto dei politici e generali russi l’ obiettivo minimo è il 90% dell’ Ucraina. Lascerei “indipendenti” (di fatto un regalo alla Polonia) soltanto gli oblast del Banderastan. Diversamente sarebbe una vittoria monca con le vite di tutti i soldati russi morti in battaglia buttate nel cesso nonchè preludio di guerre future. Gli anglosassoni non molleranno MAI le risorse primarie russe! Se riuscissero i generali russi a comunicare via terra con l’ Ungheria potrebbero garantire a questa la consegna del gas e per l’ EU sarebbe la fine senza dover sparare altri colpi. Vi prego amici russi, salvate anche noi italiani consegnando il gas direttamente all’ Ungheria.

  4. Io credo che gli invii di materiale bellico usa e Uk non siano in parte veritieri per coprire gli interventi diretti della nato o meglio USA e UK per colpire il territorio russo con lanci di missili e droni.

  5. Alla combriccola ucraina rappresentata dal comico cocainomane, ai nazisti resta il terrorismo ; la Russia con Putin ha vinto la terza guerra patriottica ; Putin dopo Kutuzov e dopo Stalin e i suoi generali. Gloria alla Russia e abbasso la NATO con Biden e i suoi scherani sparsi per l’Europa come Mario Draghi con scribacchini strapagati al seguito.

  6. Sinceramente mi sembrate troppo ottimisti che ne pensate del bombardamento della sede della marina russa a Sebastopoli? Mi sembra un fatto molto grave sia x i danni che x l’immagine, voi non avete dubbi mentre io ne ho tanti.

  7. agi : “attacco alla flotta di sebastopoli distruzione totale” cosa sapete dirmi gentilmente? ma come questi nomignoli di agenzia di news sono sempre i primi a sapre delle cose degli ucraini?

  8. Usando un semplice accendino BIC qualche anno fa ho fatto danni più seri di questi costosi attacchi militari con tecnologie ultramoderne costosissime !
    Attacchi simbolici e provocatori USA 6 NATO fatti contro la Russia !

  9. Finora Putin ha attuato la tattica dell’occhio per occhio dente per dente nel rispondere colpo su colpo alla nato. A me sembra una buona tattica persino strategia penso che debba mantenere buoni rapporti con paesi asiatici amici che non sarebbero forse d’accordo con una escalation che partisse dalla Russia almeno finora.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM