LE FORZE RUSSE HANNO RESPINTO UNO DEI PIÙ GRANDI ATTACCHI DI DRONI CONTRO LA CRIMEA

placeholder


Il regime di Kiev ha effettuato un attacco di droni su larga scala contro la Repubblica russa di Crimea la mattina del 18 luglio. L’attacco dei droni ha fatto seguito a un attacco terroristico al ponte di Crimea effettuato il giorno prima.

Le strutture di difesa dell’esercito russo sono state in grado di respingere l’attacco di massa dei droni sulle infrastrutture critiche nella parte orientale della Crimea. 17 droni sono stati eliminati dalle difese aeree mentre il resto è stato soppresso dalle contromisure misure EW.

Una dichiarazione ufficiale del Ministero della Difesa russo sull’argomento:

Stasera è sventato il tentativo del regime di Kiev di compiere un attacco terroristico da parte di 28 velivoli senza pilota contro strutture nel territorio della penisola di Crimea

Diciassette UAV ucraini sono stati distrutti dalle strutture di difesa aerea.

Altri undici UAV sono stati intercettati da mezzi di guerra elettronica e si sono schiantati senza raggiungere il loro obiettivo.

Non ci sono state vittime o danni a seguito dello sventato attacco terroristico.

Il governatore della Repubblica di Crimea Sergey Aksyonov ha dichiarato in una dichiarazione che non ci sono state vittime o danni a seguito dell’incidente.

Navi russe Crimea

L’attacco è avvenuto appena un giorno dopo un attacco terroristico al ponte di Crimea, che ha causato la morte di due civili e il ferimento di un bambino. Quell’attacco ha coinvolto due droni di superficie marittima senza equipaggio, che hanno preso di mira il ponte e danneggiato una sezione della carreggiata.

Gli sviluppi giungono dopo il fallimento della vantata ‘controffensiva’ del regime di Kiev a Zaporozhye, Kherson e nella Repubblica popolare di Donetsk.
Nota: Il fallimento della controffensiva sta spingendo la giunta di Kiev ad adottare una strategia di attacchi terroristici sul territorio russo e in particolare stanno prendendo di mira la penisola di Crimea, questo su suggerimento dei servizi di intelligence britannici.

Fonte: Souh Front

Traduzione e nota: Luciano Lago

10 commenti su “LE FORZE RUSSE HANNO RESPINTO UNO DEI PIÙ GRANDI ATTACCHI DI DRONI CONTRO LA CRIMEA

  1. Booom! https://www.rt.com/russia/579886-ukrainian-centers-terrorist-attacks-destroyed/ per quel troll che dice che la Russia parla e non fa fatti…poi magari i suoi amici diranno le solite balle propagandiste del genre che loro intercettano tutti i missili russi… ma come? Se siete sempre a supplicare armi su armi ? Con l’outfit da rambo di sniffolo pure al vilnius store point? Vero? Ma non vi fate un tantinello schifo a credere alle balle degli ukro nazi e dei loro trolls di scarsa fattura?

  2. Solito copione! Dopo la batosta ricevuta a Vilnius il “comico di Kiev” doveva reagire con qualcosa di eclatante.

  3. Le Elith stanno cercando la caduta di Putin… La Russia deve provare a non reagire alle provocazioni, fino alla rielezione di Trump che dovrebbe essere piu’ ragionevole. Il tempo fa anche il gioco della Verita’ …Tanta gente ha cominciato a capire perche’ Putin ha invaso l’Ukraina. Sta maturando anche la questione della Polonia in riferimento ai territori storici…Ogni Nazione riprendera’ le sue terre e il resto dell’Ukraina potrebbe anche chiedere l’annessione alla Russia. Zelenski cambiera’ sesso e andra’ in vacanza in Siberia insieme ai Banderisti…Dovra’ farsi perdonare molte cose.-

      1. Speriamo che dopo l’atterraggio vedendolo con i tacchi a spillo, i chirurghi del posto si attivino per l’operazioncina per la quale la città è molto nota 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM