Le forze russe distruggono una stazione radar a Kharkov, uccidendo 400 soldati ucraini

La dichiarazione della difesa russa ha confermato che le unità aviotrasportate e le forze meridionali sostengono le operazioni, mentre le forze aeree hanno effettuato 22 sortite, l’artiglieria ha effettuato 54 missioni di tiro e gli attacchi hanno preso di mira le posizioni delle forze armate ucraine nelle regioni di Bogdanovka , Chasov Yar e e Konstantinovka.
Oggi, lunedì, il ministero della Difesa russo ha reso noto che le perdite subite dall’Ucraina su tutto il fronte nelle ultime 24 ore ammontano a circa 400 tra militari e mercenari affiliati a Kiev.

E il ministero ha affermato in un comunicato che le forze russe continuano a svolgere operazioni offensive di combattimento ad alta intensità per controllare i quartieri nelle regioni occidentali della città di Artemovsk (Bakhmut).

La dichiarazione della difesa russa ha confermato che le unità aviotrasportate e le forze del gruppo “meridionale” stanno sostenendo l’attacco, mentre le forze aeree hanno effettuato 22 sortite aeree, e l’artiglieria ha effettuato 54 missioni di tiro, e gli attacchi hanno preso di mira le posizioni del Forze armate ucraine nelle regioni di Bogdanovka, Chasov Yar e Konstantinovka nella Repubblica di Donetsk.

Le perdite totali dell’Ucraina, in questa direzione, ammontavano a più di 270 soldati e mercenari ucraini, distruggendo un carro armato, un veicolo da combattimento di fanteria, 7 veicoli corazzati da combattimento e 5 veicoli.

In direzione di Kherson, le unità russe hanno eliminato più di 55 soldati ucraini, e distrutto 3 veicoli e un sistema di artiglieria M-777 di fabbricazione americana, oltre a obici semoventi dei modelli “Akatsia” e “Gvozdika”.

La difesa ha aggiunto che il raduno delle forze armate russe “Vostok”, nelle direzioni del sud di Donetsk e Zaporizhia, ha distrutto fino a 60 soldati ucraini, 3 unità di equipaggiamento, un gruppo nemico di sabotaggio e ricognizione, oltre a un deposito di munizioni e un hangar per attrezzature militari.

Nelle direzioni di Kobyansk e Krasny Lyman, l’Ucraina ha perso circa 105 militari in un giorno, secondo la dichiarazione della difesa russa, confermando la distruzione delle stazioni radar ucraine nella provincia di Kharkov da parte delle sue forze.

Le scene mostravano pesanti bombardamenti russi sull’area della riva del fiume “Oskol” in direzione di Kobyansk.
Separatamente, il Ministero della Difesa olandese ha annunciato in un grafico ufficiale di aver consegnato 196 veicoli corazzati cingolati YPR-765 all’Ucraina.

Fonte: Al Mayadeen

Traduzione: Fadi Haddad
.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM