Le Forze israeliane uccidono una ragazzina di 16 anni con un proiettile in testa durante il raid di Jenin

Le forze di occupazione israeliane uccidono la sedicenne Jana Zakarneh mentre era sul tetto della casa della sua famiglia a Jenin.

Il ministero della Sanità palestinese ha riferito del martirio della sedicenne Jana Zakarneh dopo essere stata colpita questa dalle forze di occupazione israeliane (IOF) durante un raid a Jenin.
L’ospedale governativo di Jenin ha confermato che la ragazzina, Jana Zakarneh, era arrivata al pronto soccorso con una ferita da arma da fuoco alla testa che aveva subito mentre si trovava sul tetto della casa della sua famiglia situata nel quartiere di Bayader.

Domenica notte, le forze israeliane hanno preso d’assalto la città di Jenin e arrestato tre giovani, mentre scoppiavano scontri armati.

Il corrispondente di Al Mayadeen ha riferito che le forze di occupazione hanno arrestato il combattente per la libertà palestinese, Thaer Hatnawi Abu Amsha, nel quartiere orientale di Jenin.

Una task force speciale di occupazione israeliana “ha arrestato un giovane dalla periferia del campo [di Jenin] dopo averlo preso d’assalto da diversi ingressi”, hanno riferito fonti locali.
L’incursione delle forze di occupazione israeliane ha portato a diversi scontri dentro e intorno al campo con la Brigata Jenin.

La ragazzina assassinata, Jana Zakarneh

La Brigata ha rivelato che i suoi combattenti hanno scoperto una forza speciale IOF nelle vicinanze del campo, “e sono in uno scontro, prendendo di mira una forza IOF con pesanti salve di proiettili e ordigni esplosivi”.


Da parte sua, la Mezzaluna Rossa palestinese ha riferito che ci sono state tre vittime nella periferia sud del campo di Jenin dopo che le forze di occupazione israeliane hanno sparato loro, aggiungendo che le sue équipe mediche hanno trasportato i feriti all’ospedale Ibn Sina di Jenin.

Nota: dall’inizo dell’anno sono oltre 150 i palestinesi uccisi dalle forze israeliane nella sola Cisgiordania, inclusi vari minori. Tuttavia le fonti occidentali ed i media europei danno scarsa rilevanza a quanto accade in queste zone e non vengono neppure menzionati i crimini delle forze di occupazione israeliane. Al contrario tutti i riflettori dei media sono puntati sull’Iran e sulle repressioni dei disordini e degli atti di terrorismo che avvengono in quel paese.
Da Al Mayadeen inglese
Fonte: Agenzie

Traduzione: Fadi Haddad

4 Commenti
  • nicolass
    Inserito alle 08:18h, 13 Dicembre Rispondi

    I crimini di guerra di uno Stato abusivo e criminale che nessuno ha interesse a denunciare

  • Giorgio
    Inserito alle 08:25h, 13 Dicembre Rispondi

    Se questa ragazza assassinata dai sionisti mentre era sul tetto della sua casa fosse morta in IRAN …
    I maledetti media nostrani, asserviti a USA-UK-NATO-SIONISTI ne avrebbero fatto una martire dei “diritti umani” ….
    ma la povera JANA assassinata dagli occupanti sionisti era palestinese … e quindi non ne sentiremo mai parlare …
    La stampa asservita al regime è un bersaglio legittimo per ogni persona amante della giustizia !

  • antonio
    Inserito alle 11:21h, 13 Dicembre Rispondi

    crimini nazzisti o askenazzy ?
    Ebrei onesti ribellatevi ai genocidi razzisti che si spacciano per Ebrei

  • EnriqueLosRoques
    Inserito alle 15:05h, 13 Dicembre Rispondi

    Quello che fanno i palestinesi non ha proprio alcun senso. Tante parole ma fatti zero. Stanno quasi sparendo dalla faccia della terra. O si alzano tutti insieme e scacciano i demoni o sarà la loro fine.

Inserisci un Commento