Le forze israeliane subiscono perdite nella striscia di Gaza

I combattenti della resistenza palestinese riferiscono di aver ucciso 7 forze israeliane durante le loro operazioni militari in varie parti della Striscia di Gaza.

Con un comunicato diffuso venerdì, le Brigate Ezzedin Al-Qasam, braccio armato del Movimento di Resistenza Islamico Palestinese (HAMAS), hanno annunciato di aver attaccato con armi da fuoco un quartier generale dell’esercito del regime israeliano a est della città di Beit Hanun, nel nord della Striscia di Gaza.

Allo stesso modo, i combattenti di Hamas hanno ucciso a bruciapelo un gruppo di 6 soldati israeliani in un’imboscata in un edificio a Khan Younis, nel sud dell’enclave costiera.

Altri tre soldati israeliani uccisi a Gaza, il bilancio ufficiale delle vittime sale a 582.
Inoltre, Hamas ha riferito della morte di un altro soldato israeliano nella parte orientale di Beit Hanun in un’altra operazione.

Dall’inizio degli attacchi israeliani alla Striscia di Gaza, i combattenti di Hamas hanno effettuato innumerevoli operazioni contro le posizioni israeliane e hanno inferto pesanti colpi all’esercito del regime.

Hamas riferisce di aver distrutto in totale 720 veicoli militari israeliani a Gaza.
Il rapporto rivela che il 10% delle vittime dell’esercito israeliano a Gaza provengono dagli Stati Uniti
Il regime israeliano, sponsorizzato dagli Stati Uniti, ha scatenato una guerra genocida contro i palestinesi nell’enclave costiera il 7 ottobre come vendetta per la sua sconfitta senza precedenti nell’operazione palestinese “Al-Aqsa Storm” e finora ha ucciso almeno 30.800 palestinesi, la maggior parte dei quali bambini e donne.

Nota: Una punizione collettiva inflitta alla popolazione civile che è stata condannata dall’ONU e che ha sollevato una ondata di indignazione internazionale.

Fonte: Hispan TV

Traduzine e nota: Luciano Lago

4 commenti su “Le forze israeliane subiscono perdite nella striscia di Gaza

  1. Le guerre sono sanguinose, l’ovest ha sempre censurato e mistificato le proprie perdite. Le forze del male dichiarano cifre ridicole………….. tipo in Vietnam 58.000 americani morti ammazzati, tipo Guerra 2006: 150 israeliani morti ammazzati. ecc. ecc. . Le cifre di solito sono SPAVENTOSE, come dicevo, i padroni fanno morire un milione di propri soldati per conquistare una collina………..(disprezzano le proprie truppe!). Nella Prima Guerra Mondiale, gli inglesi si vantano (!!!!!) che hanno avuto il maggior numero di morti nella Storia IN UN GIORNO ! Parlano di 120.000 morti ammazzato nel 1916 ………………………. sono stati di più ! Altrimenti non è un record. Le democrazie fasulle, siccome sono bugiarde dal primo giorno, sono sempre bugiarde.

  2. Concordo con Armin. Il MINIMIZZARE le vittime, esaltando invece i presunti successi e basta, fa’ parte di tutta un po’ la storia antica occidentale e non. Parlo di bollettini ufficiali, non di discussione. Quindi non sono mai attendibili. Non quelli delle parti coinvolte. È ovvio che data la natura del conflitto tendo più a credere ad una fonte araba e palestinese che non a quelle Nato. Ritengo quindi che le vittime palestinesi siano sottostimare perché diventa, in un caos delle genere contarle. I feriti di arma da fuoco o da macerie dei bombardamenti vanno in ospedale ed è possibile contarli, più o meno. I morti di fame e di stenti che per me, purtroppo, iniziano ad essere davvero tanti e soprattutto piccoli. Vengono direttamente seppelliti come i più anziani. Per altro motivo sono sottostimati i nazisti d’ Israele. Spero che il diavolo se ne porti più possibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM