LE FORZE IRANIANE HANNO DISPIEGATO UN SISTEMA DI DIFESA AEREA E CANNONI ANTIAEREI A DEIR EZZOR IN SIRIA: GRUPPO DI MONITORAGGIO

Il Corpo della Guardia rivoluzionaria islamica iraniana (IRGC) ha schierato un sistema di difesa aerea mobile nella campagna meridionale di Deir Ezzor, in Siria, secondo quanto riferito dall’Osservatorio siriano per i diritti umani il 7 agosto.
Secondo il gruppo di monitoraggio con sede a Londra, il sistema di difesa aerea è stato dispiegato nell’area di al-Mazar’a, alla periferia della città di al-Mayadin. Il gruppo ha affermato che il sistema era armato con “diversi missili”, senza fornire ulteriori dettagli.

Pochi giorni dopo il dispiegamento del sistema di difesa aerea, un convoglio di 20 camion con cannoni antiaerei e attrezzature militari è arrivato nel Santuario di Ain Ali, che si trova anche vicino ad al-Mayadin. Le forze sostenute dall’Iran a guardia dell’area sono state messe in massima allerta quando il convoglio è arrivato.

Le forze siriane e irachene sostenute dall’Iran mantengono una vasta presenza militare nel sud di Deir Ezzor, specialmente ad al-Mayadin e nei suoi dintorni. Gli Stati Uniti e Israele hanno effettuato attacchi aerei nell’area in molte occasioni negli ultimi anni.

Le forze di difesa aerea arabe siriane non sono attive nel sud di Deir Ezzor a causa delle loro risorse limitate. Di conseguenza, gli aerei da guerra ostili possono operare nell’area con molta libertà.
Sembra che l’IRGC stia costruendo una rete di difesa aerea completa per proteggere le sue forze e i suoi alleati nel sud di Deir Ezzor. La scorsa settimana è stato dispiegato un radar nell’area, forse per fornire un allarme tempestivo.


Offensiva dell’Esercito Siriano su Idlib
.

Tank siriani su Idlib


L’attacco di artiglieria è stato probabilmente una risposta iniziale alle violazioni di HTS (terroristi filo turchi)dell’accordo di cessate il fuoco nella Grande Idlib, mediato da Russia e Turchia lo scorso anno.

Il giorno prima, sei membri del servizio della SAA, tra cui due ufficiali, sono stati uccisi e altri sei sono rimasti feriti quando i terroristi uzbeki di HTS hanno fatto irruzione nella loro postazione nella campagna meridionale di Idlib. Il raid è stato una palese violazione dell’accordo di cessate il fuoco.

La SAA e i loro alleati, in particolare le forze aerospaziali russe, probabilmente effettueranno altri attacchi alla Greater Idlib nelle prossime ore per punire i miliziani delle HTS per i loro recenti attacchi.

Fonte: South Front

Traduzione: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM