Le forze della resistenza palestinese hanno teso un’imboscata congiunta a un’unità di 15 soldati israeliani

Le Brigate Al-Qassam annunciano di aver preso di mira la base militare “Ra’im” negli insediamenti del Gaza Envelope con una raffica di razzi.
Intensi scontri tra la Resistenza e le forze di occupazione israeliane nell’asse orientale di Khan Younis, al-Zaytun, al-Shujaiya e Jabalia, ha riferito oggi mercoledì il corrispondente di Al Mayadeen a Gaza.

Le Brigate Al-Qassam hanno preso di mira un carro armato israeliano Merkava nell’area Ma’an di Khan Younis con un gioco di ruolo al-Yassin 105, incendiandolo.

Inoltre, sette carri armati israeliani e due veicoli blindati sono stati presi di mira con i giochi di ruolo di missili al-Yassin 105 e gli IED Shawaz negli assi orientale e settentrionale di Khan Younis.

Feriti israeliani

Le Brigate Al-Qassam hanno preso di mira anche la base militare “Ra’im” negli insediamenti dell’Involucro di Gaza con una raffica di razzi.

Nel frattempo, le Brigate al-Quds hanno annunciato di aver preso di mira un raduno di soldati israeliani nelle vicinanze della Moschea al-Thilal lungo l’asse orientale a Khan Younis con una raffica di colpi di mortaio da 60 mm.
I combattenti delle Brigate Al-Quds sono stati anche impegnati in un feroce scontro con i soldati dell’occupazione nel quartiere di al-Zaytun, a est di Gaza, dove hanno preso di mira due veicoli militari con cariche Tandem.

Per saperne di più: 6 ufficiali, 4 soldati di unità d’élite delle IOF uccisi ad al-Shujaiya di Gaza

Fonte: Al Mayadeen

Traduzione: Fadi Haddad

4 commenti su “Le forze della resistenza palestinese hanno teso un’imboscata congiunta a un’unità di 15 soldati israeliani

  1. Non è comprensibile di come la comunità internazionale cosiddetta civile possa permettere un simile macello di innocenti a Gaza. Viene da pensare al fascismo e alle tanto vituperate “leggi razziali” contro gli ebrei. Cosa c’ era scritto esattamente? Perchè furono istituite? E non si dirà mica che Mussolini c’ aveva visto lungo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM