Le forze della DPR con potenti attacchi di artiglieria hanno distrutto il posto di comando delle forze armate dell’Ucraina, attrezzature e personale

A seguito di potenti bombardamenti di artiglieria, il posto di comando delle forze armate dell’Ucraina è stato distrutto.

In risposta alle azioni provocatorie di Kiev, le forze dell’autoproclamata Repubblica popolare di Donetsk hanno inflitto una serie di potenti attacchi di artiglieria alle posizioni delle forze armate dell’Ucraina, a seguito delle quali un posto di comando chiave, diversi pezzi di equipaggiamento sono stati distrutti e ci sono state perdite piuttosto gravi dal personale militare del nemico.

Secondo i dati a disposizione dell’agenzia di stampa Avia.pro, a seguito di diversi attacchi di artiglieria delle forze della Repubblica popolare di Donetsk, il posto di comando delle forze armate dell’Ucraina è stato distrutto, almeno 8 militari ucraini sono stati uccisi (a almeno altri sei sono stati feriti – ndr) , e distrutte anche sette (secondo altre fonti, otto – ndr) unità di equipaggiamento militare.

Miliziani del Donbass

È noto che il posto di comando del 13 ° battaglione della 58a brigata di fanteria motorizzata è stato attaccato. Allo stesso tempo, gli esperti osservano che le forze della DPR hanno inflitto solo attacchi di rappresaglia, questa è stata una reazione alla violazione degli accordi tra Kiev, Donetsk e Lugansk.

Al momento, non ci sono commenti ufficiali da parte del comando delle forze armate dell’Ucraina in merito.
FONTE: Подробнее на: https://avia.pro/news/dnr-moshchnymi-artilleriyskimi-udarami-unichtozhili-komandnyy-punkt-vsu-tehnika-i-lichnyy

Traduzione: Sergei Leonov

8 Commenti
  • antonio
    Inserito alle 22:46h, 26 Luglio Rispondi

    volete il gas gratis, allora a cuccia Rinti

  • Padova
    Inserito alle 23:15h, 26 Luglio Rispondi

    Domani i gli europei atlantisti si stracceranno le vesti e vorranno imporre nuove sanzioni alla Russia. Invece non è altro che una ritorsione per le continue provocazioni ucraine istigate dagli anglo americani, ma questo è vietato dirlo,,…………………….. Però a forza di provocazioni ucraine, ritorsione delle repubbliche seccessioniste, esercitazioni USA nel pacifico, azioni non certo pacifiche cinesi, ecc….qualche incidente molto serio può davvero accadere e dopo temo che succeda come nel 1914 !!!!! Mai giocare troppo a fare la guerra, perché il gioco poi diventa realtà!

  • rossi
    Inserito alle 09:29h, 27 Luglio Rispondi

    DA DA VAINÀ, VAINÀ!!! Los cabrones a tomar por el c…o!!!!!

  • Eugenio Orso
    Inserito alle 11:52h, 27 Luglio Rispondi

    Il Nord Stream 2 e l’accordo usa-germania in merito sono un colpo letale per gli ukrainofoni euronazi-atlantisti, che per anni hanno ben servtio il padrone occidentaloide, il quale, però, li sta mollando al loro destinoal punto che loro stessi intuiscono che la prenderanno nel culo a sangue…
    Questi mercenari abbietti già intuiscono che rischiano di finire come i curdi, usati e venduti dagli usa, che mollano gli “alleati” con la facilità con la quale venderebbero anche il culo della puttana della loro madre …
    Perciò le provocazioni contro i Patrioti Russi del Donbass Liberato continueranno, fin tanto che questi scarafaggi ukrainofoni penseranno di poter far scoppiare una guerra con la Russia, cionvolgendo gli usa-nato …
    Sembra che sia la loro unica e ultima speranza, rivelandosi per ciò che sono: guerrafondai acefali e distruttori del loro stesso paese.

    Cari saluti

    • Arditi, a difesa del confine
      Inserito alle 13:37h, 27 Luglio Rispondi

      peccato che la Germania abbia siglato diversi accordi economici con l’Ucraina per la fornitura di idrogeno con il quale i crucchi pensano di sostituire il petrolio per fare andare le automobili, si parla di oltre 100 milioni di euro.

      • Eugenio Orso
        Inserito alle 14:41h, 27 Luglio Rispondi

        In ogni caso, pare che la perdita derivante dal mancato passaggio del gas arriverà, per l’ukragna, a circa 2 miliardi, non so se di dollari o di euro, ma le eventuali “compensazioni” krucche (gli usa hanno scaricato la patata bollente?), non basteranno per pagare pensioni, stipendi e … per il riscaldamento invernale.

        Cari saluti

    • nicholas
      Inserito alle 16:15h, 27 Luglio Rispondi

      Eugenio Orso, Mi sa che gli Ukrainos se vogliono far scoppiare una guerra tra Russia e la Nato; dovranno lanciare un’attacco frontale senza precedenti ed un tentativo di invasione. Altrimenti, non otterranno nulla solo un loro impoverimento.

  • Mardunolbo
    Inserito alle 16:05h, 27 Luglio Rispondi

    fossi più giovane andrei ad aiutare i combattenti del Donbass , che, comunque, sanno destreggiarsi bene senza bisogno di altri: sono russi e difendono il loro territorio come ogni patriota fa.
    a proposito; sapete che ogni commento viene registrato su googlemerdo e chiunque lo può leggere ?
    Io ritrovo molti mei commenti col soprannome Mardunolbo.

Inserisci un Commento