Le forze armate yemenite hanno annunciato attacchi con missili balistici su un cacciatorpediniere britannico


Le forze armate yemenite hanno lanciato missili balistici contro un cacciatorpediniere navale britannico nel Mar Rosso, ha annunciato domenica il portavoce delle forze armate yemenite, generale di brigata Yahya Saree, in una conferenza stampa.

Secondo il generale di brigata Saree, le forze missilistiche hanno preso di mira con successo l’attacco britannico all’HMS Diamond con diversi missili balistici.

L’operazione, ha sottolineato il portavoce, è una rappresaglia al recente massacro nel campo profughi di Nuseirat a Gaza e una presa di posizione contro le gravi ingiustizie subite dal popolo palestinese.

Saree ha inoltre rivelato che altre due navi straniere erano state prese di mira nell’operazione. Lo Yemen aveva avvertito le navi britanniche, americane e dirette in Israele di non attraversare la zona marittima su cui si affaccia, per timore di essere attaccate, il tutto a sostegno della Palestina occupata.

Il portavoce ha inoltre rivelato che nell’operazione erano state prese di mira altre due navi legate all’avversario. È stato segnalato un incendio sulla Norderney e la MSC Tavvishi è stata colpita direttamente. Entrambi gli incidenti sono avvenuti durante operazioni coordinate nel Mar Rosso.

Queste navi violavano il divieto di accesso ai porti della Palestina occupata”, ha detto il generale di brigata Saree. Ha spiegato che le operazioni hanno comportato gli sforzi congiunti delle forze navali, delle unità missilistiche e dei droni dello Yemen, utilizzando missili marittimi e balistici insieme ai droni.

Saree ha sottolineato il continuo impegno dello Yemen nel difendere la causa palestinese, affermando: “Persevereremo nel nostro dovere religioso e morale nei confronti del popolo palestinese. Le nostre operazioni non cesseranno finché l’aggressione non cesserà e il blocco non sarà revocato”.

Ciò avviene dopo che domenica è stato riferito da due organizzazioni marittime del Regno Unito che due navi sono state date alle fiamme per effetto di proiettili vicino ad Aden, nello Yemen.

Secondo la società di sicurezza britannica Ambrey, una nave da carico battente bandiera di Antigua e Barbuda è stata colpita da un missile a circa 83 miglia nautiche a sud-est di Aden, provocando un incendio che è stato successivamente domato.

In precedenza, la United Kingdom Maritime Trade Operations (UKMTO) era stata informata da un capitano di una nave di un incidente avvenuto a 80 miglia nautiche a sud-est di Aden.

Fonte:
Al Mayadeen inglese

Traduzione: Luciano Lago

4 commenti su “Le forze armate yemenite hanno annunciato attacchi con missili balistici su un cacciatorpediniere britannico

  1. Ansarollah (I partigiani di Dio) sono ammazzadiavoli. Tutti quelli che hanno attaccato lo Yemen hanno prese batoste a profusione. Nasser negli anni 60 e per quasi 10 anni invase lo Yemen per instaurare con le baionette un suo governo ! Ebbene, cifre ufficiali egiziane, parlano di 67.000 militari egiziani accoppàti, ammazzati. In realtà furono molti di più……………….. Gli egiziani imbecilli ebbero il loro Inferno. Ora io godo che le due potenze talassocratiche di banditi (GB e Stati Uniti) vengono trombate a tutta birra. Da un potenza terrestre, tellurica ! E’ notevolissimo ed entusiasmante, che i falsi buoni, blasfemi e maligni, prendano botte à go-go.

  2. I guardiani delle batoste. Peccato solo che, gli Yemeniti, non riescano anche ad affondarli. Spero un giorno nella lieta notizia.

    1. Lo Yemen dispone solo di piccoli e vecchi missili anti-nave di epoca Sovietica o Maomista !
      Sono missili anti nave progettati e costruiti negli anni 50 – 60 nella Cina Maomista oppure nella Russia Sovietica erano missili molto semplici e poco potenti perfetti al” epoca come deterrente militare per far capire agli USA e ai suoi paesi satelliti della NATO che una invasione della Cina oppure del” Urss NON sarebbe stata una passeggiata !
      Erano missili già vecchi quendo erano stati messi in servizio verso la fine degli anni 50 in Cina e in Russia .
      Per questo motivo le navi militari USA & NATO che vorrebbero invadere e conquistare lo Yemen NON vengono MAI AFFONDATE SE COLPITE da questi missili semplici e poco potenti !

      1. Cari amici Lollo73 e Tacabanda1964, ciao. Allora non vi ricordate le immagini di una grossa nave mercantile inglese che è affondata con la prua in alto ……. poi c’è stata un’altra grossa nave che si è inclinata su un fianco. Quando un missile perforante detonante antinave penetra nello scafo …. SCONQUASSA l’interno della la nave, e anche se resta a galla è da rottamare. Non so se avete presente il cacciatorpediniere Sheffield inglese durante la Guerra delle Malvine, si è beccato un missile antinave Exocet nello scafo ………………….. è rimasto a galla per tre giorni, ma in fiamme, e ridotto a rottame fumante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM