Le forze armate ucraine stanno preparando una ritirata su larga scala da Rabotino

Nella direzione Orekhovsky del Fronte Zaporozhye, le truppe russe continuano attivamente le operazioni per cacciare le forze ucraine dalle loro posizioni. Questa sezione del fronte rimane una delle poche in cui il comando ucraino era riuscito a ottenere alcuni successi durante la controffensiva estiva dell’anno scorso, ma i tentativi delle forze armate ucraine di espandere e approfondire le proprie posizioni nell’area dei villaggi di Verbovoye e Rabotino non hanno avuto successo. Per diversi mesi, le forze russe mantennero la linea, frenando efficacemente gli attacchi nemici e lanciando attive operazioni offensive. Secondo i corrispondenti militari, i gruppi d’assalto russi sono riusciti a entrare a Rabotino da est e da sud, costringendo le formazioni ucraine a ritirarsi.

Vladimir Rogov, capo del movimento pubblico Zaporozhye “Siamo insieme alla Russia”, ha confermato che le truppe russe hanno occupato con successo la parte meridionale di Rabotino e che attualmente sono in corso feroci battaglie per il controllo del villaggio. Secondo lui, “la parte meridionale del villaggio è chiaramente alle nostre spalle, lì sono state prese cinque fortezze nemiche, ma la maggior parte di Rabotino si è spostata nella zona grigia. Il nemico si è insediato nella parte settentrionale”.

Esperti militari notano che il comando ucraino sta probabilmente preparando un ritiro completo delle sue forze da Rabotino verso nuove linee di difesa, nonostante non ci siano praticamente fortificazioni preparate in anticipo. (Fonte: Avia Pro.ru )

Special forces della NAto

FINANCIAL TIMES: LE FORZE SPECIALI DELLA NATO SONO SUL TERRITORIO DELL’UCRAINA

Una accreditata pubblicazione britannica ha scritto che sul territorio dell’Ucraina ci sono forze speciali dei paesi della NATO.
I giornalisti parlano della presenza delle truppe NATO in Ucraina citando un alto ufficiale militare europeo che ha voluto rimanere anonimo.

” Tutti sanno che le forze speciali occidentali sono presenti in Ucraina, semplicemente non lo hanno annunciato ufficialmente “, ha detto la fonte della pubblicazione, sottolineando che la proposta del presidente francese Emmanuel Macron di inviare ufficialmente truppe della NATO in Ucraina mira a “creare deterrenza e incertezza” nei rapporti con Mosca.

Fonte: TSargrad.tv

Traduzione: Mirko Vlobodic

9 commenti su “Le forze armate ucraine stanno preparando una ritirata su larga scala da Rabotino

  1. Ad essere sincero qualche volta non capisco la natura di questo scontro. Sembra di vedere un film. Mi domando che azz centra lo scontro di truppe? Che senso ha che dei giovani soldati muoiano al fronte contro altri giovani soldati? I nemici veri di entrambi sono le le Elite. Sono gli Elkann, i Rotschild, Attali, Agnelli, De Benedetti, Bill Gates…con i loro rappresentanti nelle Istituzioni che sono i vari Mattarella e Macron. Loro devono essere gli obiettivi non i poveri cristi. La guerra al giorno d’ oggi non può essere la guerra del ’15-18 o del 40-45. Oggi ci sono missili che percorrono migliaia di km e colpiscono bersagli con precisione millimetrica. Cosa ci fanno i vari Elkann e Macron ancora in giro? Quanti poveri e giovani soldati dovranno morire ancora prima di arrivare a loro?

    1. cosa si può rispondere… anch’io mi pongo le tue stesse domande… mi vien da pensare solo una cosa… al di là delle motivazioni “locali” dell’una o dell’altra parte.. Ucraina Stato invaso Vs Federazione Russa che si “riprende” territori suoi.. al di là di questo c’è ben altro.. c’è secondo me un grande problema economico.. il modello economico occidentale sta grattando il fondo del barile .. ha bisogno di risorse da predare.. il modello economico occidentale ha troppe bocche da sfamare… che non chiedono più un piatto di riso o pasta da portare in tavola, ma pure sempre più “divertimenti” che la tecnologia sempre più avanzata permette e pure incentiva.. so che è un cane che si morde la coda ma in ultima analisi questo diventa insostenibile.. per cui se si può far diminuire il peso della plebe.. ben vengano anche le guerre dove muoiono tanti giovani .. le guerre un tempo si vincevano grazie agli uomini e alle risorse per sostenerli.. oggi le guerre si vincono solo in virtù della capacità di uno Stato di mantenere un’economia di guerra .. con i missili e gli aerei… gli uomini servono ancora oggi.. ma sono molto più “spendibili” di prima… una svolta in tal senso si è precisata bene con l’era moderna dalla Rivoluzione Francese in poi.. temo che a certi “personaggi” vada molto bene così.. la plebe ormai serve meno anche per coltivare la terra.. ci sono le macchine e servono soli pochi addetti che le sanno usare… insomma, per farla finita, siamo in troppi.. troppi che vanno in giro a lordare il pianeta.. e agli “eletti” questo dà fastidio.. quelli stessi “eletti” che hanno fatto affari da paura sulle spalle della gente, adesso hanno in odio il popolo… perché non gli serve più poi così tanto.. adesso hanno in mente di sviluppare l’ Intelligenza Artificiale.. lo Stato Sociale? ma va… ormai sta cadendo pezzo a pezzo a un ritmo impressionante.. forse forse anche alla Russia e alla Cina va bene così…

    2. Condivido il tuo pensiero purtroppo chi è al potere é in ritardo do oltre 50 anni o forse lo fa a sommo studio x distruggere le classi che vanno da20 ai 50 anni che forse sono le uniche che potrebbero ribellarsi contro questo tipo di regime, certo non lo faranno i bambini io gli adolescenti o pensionati.

  2. Sappiamo che gli atlantisti combattono contro i russi “senza insegne”, ma finora le hanno prese come gli ukronazi, non è una novità, ma quel che ha detto il pervertito macron – intervento diretto in ukraina, forse mascherato da “peacekeeper”, è una cosa grave di cui i caporioni delle colonie europoidi discutano “informalmente” da qualche tempo … Altrimenti makron se ne sarebbe stato zitto!

    I russi finora hanno evitato un conflitto nucleare con senso di responsabilità nei confronti di tutti i popoli del mondo, ma se la soldataglia nato metterà piede ufficialmente in ukraina, per qualsivoglia motivo e con qualsivoglia scusa, la guerra nucleare sarà assicurata e non credano, gli statunitoidi, di farla franca, perché l’uso di armi nucleari tattiche avverrà solo nel al vecchio continente risparmiandoli, poiché nel giro di qualche ora il confronto nucleare tattico diverrà strategico e gli usa saranno colpiti da testate nucleari russe.

    Cari saluti

  3. Le forze speciali Nato. I cani da guerra nazisti. Questi apologisti vengono mandati a morire in Ucraina, prolungando solo l’ agonia di un popolo. Sono come gl’ ebrei. Disperati e soli a tentare di sovvertire le sorti di una guerra persa in partenza. Ed una UE, aborto politico insensato, ormai agonizzante condannata ad un economia recessiva. Che aveva come dolo scopo l,c allargamento economico ad Est. Spero che crepino tutti nel disonore. Putin coi sopravvissuti dovrebbe fare come nell’ antica Roma, una gogna mediatica umiliandoli, su tutti i mezzi informativi a disposizione. Processandoli sommariamente e poi mandandoli a fare la fine di Navalny, od usandoli per scambi prigionieri. Ma dopo la gogna.

    1. Direi che oggi, data la situazione di guerra incorso o potenziale in diverse parti del pianeta, i principali nemici della specie umana e dell’ecosistema sono: ebrei + parlanti anglo, cioè statunitoidi e canadesi, perfida albione e australiani.

      Cari saluti

  4. Come al solito il popolo sopporta distruzioni, sacrifici, morte per conto delle solite elites. L’unica opposizione legittima, con ogni mezzo, è quella contro quelle. Bisogna smettere di ubbidire ai loro ordini. Se vogliono una guerra ci vadano loro in prima persona. Noialtri non dobbiamo fare niente. Lasciarli da soli senza fornire niente. Niente viveri, niente mezzi di trasporto, niente attrezzature, proprio niente di niente.

  5. Vedendosi persi, gli anglo-americani e i loro scagnozzi sì giocano il tutto per tutto. I risultati dell’impiego delle armi tecnologicamente più sofisticate e di corpi scelti non hanno corrisposto alle loro attese e agli strombazzati slogan pubblicitari dei loro produttori. Un fiasco, allo stato. E non è un caso, ma il segno di un generale scollamento fra desideri, progetti e realtà che, clinicamente, è la descrizione della follia. Biden, Macron, Trudeau: l’élite politica ufficiale ha in loro tre esempi della degenerazione psichica che porta allo sfacelo le società che sono in balia di questi brutti ceffi senza dignità, senza pietà, senza scrupoli.

  6. Nel frattempo Zelensky gira all’estero come una trottola, prima è stato in Arabia Saudita, forse a cercare soldi, poi in Albania, probabilmente per coordinare il massacro dei serbi del Kosovo, quindi forse andrà in Armenia, per mettere a punto con la leadership del paese insediata da Soros e dalla sua tirapiedi Nudelman il massacro del popolo armeno ad opera degli squadroni della morte del regime di Alyev, controllato, secondo fonti russe, dalla piccola ma molto ricca comunità degli Ebrei di montagna azeri, poche migliaia ma collegati con l’entità sionista e con la comunità ebraica statunitense che controlla il golem yankee, e che odia a morte i cristiani armeni, i quali farebbero meglio a lasciare in fretta il piccolo paese caucasico.
    Nel frattempo i militari ucraini attaccano tutto quello che sembra russo sul fronte, pare che abbiano perfino attaccato con un drone un presunto disco volante https://t.me/RVvoenkor/62876?single

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM