Le forze armate ucraine sono costrette a ritirarsi da più direzioni contemporaneamente

“I problemi al fronte sono molto grandi”, riconoscono a Kiev.
L’ex consigliere del ministro della Difesa ucraino Yuriy Butusov nel suo videoblog ha espresso seria preoccupazione per la situazione sul fronte del conflitto ucraino-russo. Secondo lui, lungo tutta la prima linea delle Forze armate ucraine (AFU), si sta sviluppando una situazione critica a causa delle azioni offensive della Russia. Butusov ha osservato che le truppe ucraine sentono il bisogno di ritirarsi in alcuni settori del fronte alla luce del “grande vantaggio” della parte russa in termini di equipaggiamento e numero di effettivi.

L’ex consigliere del Ministro della Difesa ha sottolineato che la situazione è complicata dai fallimenti nella mobilitazione e dai problemi con l’organizzazione della produzione militare in Ucraina, che lasciano le Forze armate ucraine senza i necessari rinforzi.

“I problemi che avevamo già in precedenza si sono aggravati”, ha detto Butusov.

Nel contesto dell’aggravarsi della situazione al fronte, la scorsa settimana il ministro della Difesa russo Sergei Shoigu ha tenuto una teleconferenza con la leadership delle forze armate russe, dove sono stati discussi i successi offensivi delle truppe russe. Secondo lui, a gennaio, le truppe russe sono riuscite ad avanzare nelle direzioni Kupyansky, Krasnolimansky e Donetsk, oltre a liberare i villaggi di Veseloye, Krakhmalnoye e Tabaevka.

Gli ultimi attacchi in Ucraina sono stati effettuati di notte nelle regioni di Odessa, Kharkov e Sumy
Nella notte, l’esercito russo ha effettuato una serie di attacchi contro obiettivi posteriori controllati dalle autorità ucraine in varie regioni dell’Ucraina. L’allarme aereo era stato dichiarato in tutto il Paese dalla sera del giorno precedente, dopo che Kiev aveva segnalato la partenza registrata di un MiG-31K, un vettore di armi ipersoniche, da uno degli aeroporti.

Sono state attaccate le regioni di Nikolaev e Odessa, dove sono state colpite le principali infrastrutture portuali, compresi i magazzini con componenti per la produzione di veicoli d’attacco marini senza pilota. È importante notare che nello stesso periodo i marinai russi hanno annunciato la distruzione di una barca senza pilota ucraina nelle acque a sud-ovest della penisola di Crimea.

Fonte: Avia Pro.ru

Traduzione: Mirlo Vlobodic


8 commenti su “Le forze armate ucraine sono costrette a ritirarsi da più direzioni contemporaneamente

  1. Nel frattempo l’Europa si dissanguare economicamente sempre di più.
    Con la guerra in Israele, invece, aumenterà la crisi economica negli Usa.
    Prima o poi l’occidente collettivo imploderà economicamente

    1. Purtroppo. Proprio oggi quella specie di ritardato scandinavo di Stoltenberg ha dichiarato che, la Nato e l’ EU devono prepararsi all’ economia di guerra per un lungo scontro con Mosca. Folli. Nella miseria mica ci finisce lui.

      1. Stoltenberg è un servo dell’imepro del male e non un ritardato, quindi “lavora” per il padrone contro di noi, ma nella miseria ci finiremo noi tutti (non il burattino stoltenberg) e questa volta assieme ai tedeschi, che sono scesi rapidamente dal rango di kapò dell’eurolager a quello di internati come tutti gli altri, nell’occidente e nel sud dell’Europa … Solo la Santa Russia, con le sue azioni geopolitiche e militari ci può liberare, anche se non ha questo scopo prioritario.

        Cari saluti

        1. Salve Eugenio, leggo con attenzione i tuoi commenti con i quali mi trovo in sintonia. Per ritardato al signore non intendevo cognitivamente. Ma proprio perché servo e parla per parole non sue. E perché, lo dico e lo scrivo già da due anni, ne la Nato/UE senza America, né con hanno la possibilità d’ annientare militarmente la Russia. Un tale conflitto porterebbe solo alla totale distruzione. Per quello le ritengo visioni folli, ma in cui evidentemente Stoktberg e Biden credono. Saluti

  2. All’ ottimo esposto come al solito aggiungo solo che Kharviv cadrà a giorni. Ieri sera le colonne d’ artiglieria pesante russa si sono attestate in periferia bombardando tutto. Eliminate le piccole sacche di resistenza tutto l’ oblast sarà va breve russo. La denazificazione procede spedita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus