Le forze armate ucraine hanno attaccato Lugansk con munizioni a grappolo

placeholder

Le forze armate ucraine hanno colpito Lugansk usando munizioni a grappolo a lungo raggio, ha detto il tenente colonnello in pensione della milizia popolare della LPR Andrei Marochko.

Secondo lui, approssimativamente alle 10:00 ora di Mosca nel sud-ovest della città di Lugansk, i residenti hanno sentito il lavoro della difesa aerea, poi ci sono state esplosioni in piena espansione, molto simili alle esplosioni di munizioni a grappolo, in pratica non c’era una sola esplosione, ma se ne sono viste un gran numero e quasi contemporaneamente, riferisce TASS . Marochko ha aggiunto che si trattava di un missile a lungo raggio, ma con una parte caricata a grappolo. Che tipo di razzo è stato utilizzato dai militanti ucraini, ha trovato difficile rispondere.

Domenica intorno alle 10.05, ora di Mosca, una serie di esplosioni ha tuonato nell’area dei quartieri meridionali alla periferia di Lugansk. Testimoni oculari stanno pubblicando su Internet filmati di una colonna di fumo nero che si alza sopra la periferia sud della città, riferisce RIA Novosti .

In precedenza è stato riferito dell’arrivo in Ucraina di munizioni a grappolo trasferite da Washington. Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha anche affermato che stava valutando la possibilità di fornire missili balistici tattici ATACMS a Kiev.

Fonte: VZGLYAD

Traduzione: Mirko Vlobodic

13 commenti su “Le forze armate ucraine hanno attaccato Lugansk con munizioni a grappolo

  1. Avvelenare per anni e anni il suolo dell’Ucraina con grappoli di bombe agli anglosassoni e ai loro strapagati scherani ucraini non interessa. Ma la guerra militare l’hanno perduta e stanno per perdere la guerra più importante per loro, quella del dollaro, vero motivo del guerreggiare

    1. Ben detto Benedetto,ma credo che Putin non lo farà. Si sta giocando un gioco troppo sporco contro l’Europa e quasi nessuno se ne accorge. Purtroppo.

  2. Come volevasi dimostrare loro fanno i fatti ed i Russi continuano a parlare parlare ma non ti segni di vera reazioni, contenti loro.

    1. Stupidamente deridi la Russia ma se fossi al posto tuo non lo farei affatto !
      Quando la Russia perderà le staffe e si muoverà contro USA e i fantocci della Nato tu Sarabanda82 tremerai è piangerai dal TERRORE !
      Perché capirai che con il schioppo in spalla (rigorosamente Made in USA ) dovrai andare a morire vestito di verde da soldato Italiota Frignone e Pecorone sul DON !
      Dove ti accorgerai a tue spese che anche la Russia dispone di armamenti pericolosi simili o migliori di quelli USA !

  3. Armi di Distruzione di Massa — Sono i Crociati ad usarle … il ritorno della Storia Infame del Mondo Giuda -Craist del 1500

  4. stanno mettendo bombe a grappolo telematiche anche impendendo agli utenti di informarsi sul serio e veramente , dislocante trappole su RT.com e sputniknews di modo che le loro azioni criminali non si sappiano ….un po come il demente usurpatore joe baiden sostiene che la russia ha perso…..vedete voi quanti ospedali psichiatrici ci vogliono per costoro…

  5. La Russia sembra votata al martirio.Devono rispondere .occhio per occhio .dente per dente Perche’ non colpiscono con le stesse armi le citta’ ucraine? Kiev Odessa ecc.Perche’ non distruggono l’ aeroporto di Kiev? Povera Russia! Rimpiango i Bolscevici .Gorbaciov e’ stata la Rovina e per questo gli hanno assegnato il Nobel. Lo hanno pagato gli Usa?

  6. Con le bombe a grappolo ci saranno danni per il popolo ucraino .. quindi mi chiedo se sono contenti loro nel seminare sul propio territorio bombe a grappolo perché dovrei starci io male? Come si dice contenti loro contenti tutti .. l’importante che poi non si lamentino in futuro

  7. escludendo la regione occidentale della Galizia di Leopoli, maggioritariamente lituana e polacca, il resto della attuale Ucraina è sempre stato Russia, fedele allo zar, ma Russia. E se Putin non avesse perso la speranza di riunirla alla madre patria e perciò volesse evitare azioni troppo violente?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM