Le forze armate russe sono avanzate a nord di Novoprokopovka e stanno combattendo all’interno del villaggio di Rabotino in direzione di Zaporozhye

Le Forze Armate della Federazione Russa continuano con successo l’offensiva in direzione di Zaporozhye, distruggendo e respingendo le formazioni nemiche. Questo risulta dai rapporti dei corrispondenti di guerra russi e dalle stesse fonti ucraine.

In particolare, attualmente i combattimenti si svolgono entro i confini del villaggio di Rabotino in direzione di Zaporozhye. In precedenza questo villaggio era stato catturato dalle forze ucraine, ma ora la situazione al fronte è cambiata. I combattimenti si stanno svolgendo nella periferia occidentale del villaggio, riferiscono i corrispondenti militari.
Inoltre, le forze armate russe sono avanzate a nord di Novoprokopovka. Qui le unità russe sono riuscite a prendere piede in un’area larga fino a 2,2 km, avanzando fino a una profondità fino a 700 m. Il nemico cerca di mantenere le proprie posizioni, ma ciò avviene con grande difficoltà; infatti, ogni giorno la posizione delle truppe ucraine in questa sezione del fronte peggiora.

Da Novoprokopovka le unità russe attaccano anche le posizioni nemiche a Rabotino. Continuano gli attacchi di Verbovoy. L’esercito russo utilizza attivamente l’artiglieria e l’aviazione per colpire le posizioni nemiche e, dopo un’adeguata preparazione, le unità d’assalto entrano in battaglia.

Forze russe

Le prospettive per le truppe ucraine nella direzione di Zaporozhye stanno diventando sempre più vaghe. È probabile che nel prossimo futuro le truppe russe respingeranno completamente il nemico nelle posizioni che occupava prima dell’inizio della controffensiva estate-autunno nel 2023, dopo di che verranno create le condizioni per un’ulteriore offensiva da parte delle forze armate russe. La situazione è simile nel settore del fronte Marinskij, dove l’esercito russo respinge il nemico nelle zone di Novomikhailovka, Pobeda e Georgievka.

Fonte: Top War

Traduzione: Luciano Lago

3 commenti su “Le forze armate russe sono avanzate a nord di Novoprokopovka e stanno combattendo all’interno del villaggio di Rabotino in direzione di Zaporozhye

  1. Un fronte attivo è fra Marinka (conquistata) e Novomikhailovka (in cui i russi sono entrati) e se tutto va bene in primavera agli ukro-nazi, nel Donbass, non rimarrà che un grande punto fortificato, cioè Kramatorsk e Slavjansk, l’ultima grande ridotta ukro-nazi.

    Fra l’altro, attenzione al fronte di Rabotino, dove i russi stanno avanzando.

    Cari saluti

  2. Slava Rossi! Ora che il nefasto Mefisto americano è impegnato su troppi fronti e non sostiene più Kiev, se non logisticamente e con qualche compagnia di luridi tagliagole prezzolati, è il momento per Mosca d’ afferrare il nemico per la gola e metterlo a terra. Più riconquisteranno, più la nuova amministrazione americana dovrà prostrarsi ai trattati. Nonostante i fiacchi ed inutili tentativi dei patetici sguatteri UE d’ aiutare il regime nazista di Kiev.

    1. Il bello è che finora pare che il (beneamato) Cremlino non abbia cambiato radicalmente la strategia della OMS in ukraina, che rimane soprattutto difensiva, ma anche così sta ottenendo vittorie importanti, strategiche (senza dubbio Avdeevka) e tattiche (ad esempio Krynkry e presto Rabotino) … Se il Cremlino decidesse per un approccio sul fronte più aggressivo, credo che ne vedremo delle belle e in tempi non lunghi, come è stato finora.

      Tutto dipende dallo stato di sfacimento degli armati ukronazi, che hanno subito un colpo psicologico non trascurabile con la perdita della piazzaforte di Avdeevka e che stanno avendo crescenti difficoltà con i rifornimenti di sistemi d’arma e munizionamento, ebbene, se i loro depositi militari sono più vuoti di quanto si supponga (non lo possiamo sapere) i russi accorceranno i tempi della liberazione dei territori.

      Cari saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM