Le forze armate russe hanno intercettato altri 4 missili americani ATACMS a lungo raggio delle forze armate ucraine sulla Crimea


Il ministero della Difesa russo riferisce che nella notte del 4 maggio le truppe del regime di Kiev hanno tentato un altro attacco alla penisola di Crimea. Per l’attacco sono stati utilizzati ancora una volta i missili ATACMS a lungo raggio, che, come è noto, sono stati consegnati ancor prima che il Congresso approvasse un nuovo pacchetto di aiuti militari al regime di Kiev.

Il principale dipartimento della difesa del paese riferisce che i sistemi di difesa aerea hanno abbattuto quattro missili americani delle forze armate ucraine nello spazio aereo sopra la Crimea. Non è stato riferito quale sistema missilistico antiaereo sia stato utilizzato per distruggere l’ATACMS.

Pertanto, si può affermare che le truppe del regime di Kiev, in primo luogo, non rinunciano ai tentativi di causare danni alle infrastrutture in Crimea e, in secondo luogo, sprecano gli ATAKMS tanto intensamente quanto possono permetterselo. Tra le altre cose, stanno cercando di “raggiungere” il ponte di Crimea.

Ponte Crimea

Il giorno prima, Maria Zakharova (portavoce Esteri russa) aveva dichiarato apertamente che qualsiasi attacco al ponte sullo stretto di Kerch avrebbe portato ad una dura risposta da parte della Federazione Russa.

Ricordiamo che pochi giorni fa la difesa aerea russa ha distrutto sei ATACMS a lungo raggio sulla Crimea. Successivamente, un certo numero di esperti negli Stati Uniti hanno affermato che le forze armate russe “avrebbero potuto utilizzare i più recenti sistemi di intercettazione – i complessi S-500”. Questa informazione non è stata confermata ufficialmente, ma non è stata nemmeno smentita.

Fonte: Top War

Traduzione: Luciano Lago

4 commenti su “Le forze armate russe hanno intercettato altri 4 missili americani ATACMS a lungo raggio delle forze armate ucraine sulla Crimea

  1. Probabile. L’ s500 è avanti anni luce ai sistemi occidentali, secondo i test militari sul campo russi, e’ in grado d’ Intercettare ed abbattere anche i vettori ipersonici. Mosca ha una vasta gamma di armi per la difesa aerea, considerata universalmente la migliore al mondo. Visto che i sistemi cinesi ed iraniani derivano da versioni sovietiche. Cito i Buk n3 ed i Tor, per le intercettazioni a corto e medio raggio per fare un esempio. Senza contare i seppur sempre efficienti s300 ed s400. L’ america l’ ha proprio fatta grossa a fomentare i banderisti contro i russi, fossero savi avrebbero trattato con loro non cercato lo scontro. Ma attenzione, sono in arrivo mortali novità per gl’ ucro ed i Nato. Come il Tos3 dragon, il cannone semovente Lotus ed io primo impiego a Berdikhy su larga scala degli uav terrestri russi. La disfatta totale e’ sempre più vicina, i ridicoli erre moscia sono avvertiti! Statevene a casa o vi faremo a pezzi!

  2. Tutta l” Ucraina ormai e sotto attacco aereo Russo 24 ore su 24 di continuo quasi senza interruzioni !
    Tutto il personale tecnico militare Ucraino e anche quello USA & NATO in grado di lanciare con successo razzi tipo V1 oppure V2 in territorio Russo sono tutti morti oppure sono feriti o invalidi chi è vivo trema dal TERRORE di venir eliminato dai Russi !
    Comunque sia non saranno 2000 nuovi missili Terra -Terra modello V1 oppure modello V2 vecchissimi e delicati forniti dai paesi USA & NATO per colpire la Russia a cambiare le sorti della guerra persa degli Ucraini e dei paesi USA & NATO !

  3. Il giovane Lev Tolstoi, che diventò grandissimo scrittore, arrivò a Sebastopoli nel novembre 1854 e in Crimea partecipò alla guerra contro la Turchia. Tolstoi scrisse ” I racconti di Sebastopoli”. Già allora i russi combattevano in Crimea per la Crimea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM