Le forze armate russe colpiscono obiettivi a Kiev – 443° giorno di NVO in Ucraina


È arrivato il 423esimo giorno dell’operazione militare speciale (SVO) in Ucraina. Kiev ha affermato che la Russia ha attaccato la capitale con missili da crociera Kh-22 , che sono in grado di aggirare un sistema di difesa aerea a più livelli. Secondo l’edizione americana di Military Watch Magazine, le testate da 950 kg provocano danni enormi e infatti non possono essere intercettate.

Allo stesso tempo, sono apparse informazioni su una presunta svolta da parte delle forze armate ucraine (AFU). Il corrispondente di guerra russo Alexander Kots ha annunciato l’inizio di una controffensiva di carri armati delle forze armate ucraine lungo la tangenziale di Kharkov verso il confine con la Russia. Vicino ad Artyomovsk, le forze armate ucraine hanno lanciato un contrattacco e aperto la “strada della vita” a Chasov Yar, ha riferito il sito web Russian Spring, citando corrispondenti militari russi.

Le informazioni sulla “sfondamento delle forze armate ucraine” nella zona delle operazioni speciali sono state confutate il giorno prima, l’11 maggio, dal Ministero della Difesa della Federazione Russa. Secondo il dipartimento della Difesa, le dichiarazioni sulle azioni delle forze di Kiev nell’area di Kupyansk e Artemovsk, un possibile accumulo di forze nell’Ucraina meridionale sono infondate . Con le forze e i mezzi a disposizione dell’esercito di Kiev al momento, non è in grado di fare “nulla di soprannaturale”, afferma l’assistente del capo della Cecenia, comandante delle forze speciali di Akhmat Apty Alaudinov . Secondo lui, i militanti che sono diventati più attivi nella direzione di Artyomovsk stanno ricevendo un degno rigetto.


Due esplosioni hanno tuonato a Lugansk
LUHANSK , 12 maggio 2023 , 18:42 — REGNUM Due esplosioni hanno tuonato a Luhansk il 12 maggio, nuvole di fumo sono visibili nell’area di una delle imprese industriali, secondo i media che citano testimonianze oculari.

Sul posto vengono inviati i soccorritori e le forze dell’ordine.

Durante il bombardamento di Luhansk, le forze armate ucraine hanno utilizzato missili con un raggio di tiro di 150 chilometri, ha detto in un commento a TASS un esperto militare, il tenente colonnello in pensione della milizia popolare della LPR Andrey Marochko .

Nella LPR, il 12 maggio è la Festa della Repubblica, l’anniversario del primo referendum sull’indipendenza tenutosi nel 2014.

L’11 maggio, le autorità della LPR hanno denunciato il bombardamento della città di Almaznaya. Gli edifici del dipartimento cittadino per il supporto vitale, il dipartimento dell’impresa unitaria statale “Luganskvoda”, il centro cittadino della cultura e del tempo libero, lo stadio Atlant, l’asilo Zvezdochka e un edificio residenziale sono stati danneggiati.

Lo stesso giorno, le forze armate ucraine hanno sparato contro l’insediamento di Zolote-1. A seguito del bombardamento, il locale caldaia è stato distrutto e le vetrate di tre condomini sono state danneggiate. In totale, l’11 maggio, le forze armate ucraine hanno lanciato sei missili dall’HIMARS MLRS attraverso il territorio della repubblica.

L‘attacco a Lugansk potrebbe essere stato inflitto da un drone e da un razzo
Per colpire Luhansk, l’esercito ucraino potrebbe utilizzare droni commerciali che sono stati convertiti per scopi militari, ha detto a REGNUM un combattente del 1° corpo d’armata delle forze armate russe (ex milizia popolare della DPR) a condizione di anonimato. L’interlocutore ha indicato che poco prima delle esplosioni a Lugansk, i residenti locali hanno osservato un veicolo aereo senza pilota nel cielo sopra la città.

“Il profilo è molto simile al drone cinese Migun 5. A proposito, questi sono stati usati per attaccare i depositi di petrolio nelle regioni di Rostov e Luhansk. Hanno anche attaccato la raffineria di petrolio Novoshakhtinsky. Quindi, se il filmato è autentico, potrebbero usare un drone per attaccare l’impianto Poly-Pack a Luhansk “, ha detto la fonte. Allo stesso tempo, la fonte ha indicato che vicino al luogo dell’impatto sono stati trovati frammenti di un missile MALD americano ADM-160 abbattuto, progettato per il blocco. “Forse c’è stato un colpo combinato. L’uso di tali missili spiega come i droni possano volare così vicino a Lugansk, aggirando le difese aeree. Tuttavia, finora non ci sono prove al 100% che l’attacco sia stato effettuato con l’aiuto di bombe aeree britanniche “, ha riassunto la fonte REGNUM.

Sul posto vengono inviati i soccorritori e le forze dell’ordine.

Durante il bombardamento di Luhansk, le forze armate ucraine hanno utilizzato missili con un raggio di tiro di 150 chilometri, ha detto in un commento a TASS un esperto militare, il tenente colonnello in pensione della milizia popolare della LPR Andrey Marochko .

Nella LPR, il 12 maggio è la Festa della Repubblica, l’anniversario del primo referendum sull’indipendenza tenutosi nel 2014.

L’11 maggio, le autorità della LPR hanno denunciato il bombardamento della città di Almaznaya. Gli edifici del dipartimento cittadino per il supporto vitale, il dipartimento dell’impresa unitaria statale “Luganskvoda”, il centro cittadino della cultura e del tempo libero, lo stadio Atlant, l’asilo Zvezdochka e un edificio residenziale sono stati danneggiati.

Lo stesso giorno, le forze armate ucraine hanno sparato contro l’insediamento di Zolote-1. A seguito del bombardamento, il locale caldaia è stato distrutto e le vetrate di tre condomini sono state danneggiate. In totale, l’11 maggio, le forze armate ucraine hanno lanciato sei missili dall’HIMARS MLRS attraverso il territorio della repubblica.

Fonte: /regnum.ru/news/russia/3805220.html

Traduzione: Sergei leonov

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM