"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Le forze aeree USA in Siria distruggono ponti e centrali elettriche

Il giorno 27 Settembre, le forze della coalizione diretaa dagli USA hanno distrutto i due principali ponti chd attraversano il fiume Eufrate, nella provincia di Deir Ezzor, che venivano utilizzati da centinaia di migliaia di persone, come informa l’agenzia siria Sana. “Le forze aeree della coalizione internazionale hanno distrutto il ponte di Al Ashaarah, sul fiume Eufrate e, poche ore prima, avevano bombardato il ponte di Al Mayadin, vicino alla omonima citta’, come ha informato il rapporto dell’agenzia.

Non e’ la prima volta che, dietro al pretesto della lotta contro il gruppo terrorista Daesh ISIS), la coalizione a guida USA distrugge con i suoi attacchi importanti infrastrutture del paese arabo. In precedenza la coalizione aveva distrutto la centrale elettrica di Radwanieh e la centrale idroelettrica di Khisfeh, nella provincia di Aleppo, ha precisato l’agenzia.

Il rappresentante siriano all’ ONU ha presentato denuncia contro questi attacchi immotivati compiuti dalle forze USA,  contro quelli che non sono obiettivi militari e rappresentano una aggressione contro la Siria  ed un chiaro intento di creare destabilizzazione e caos nel paese. Lo stesso rappresentante ha ribadito che le forze USA e dei loro alleati operano senza alcuna autorizzazione da parte del Governo di Damasco.

Nota: Si rende evidente il piano di Washington di intervenire in appoggio dei gruppi terroristi che combattono contro il Governo di Damasco con il pretesto di combattere il Daesh e di punire la Siria per la sua ostinata resistenza e per non volersi piegare alle direttive degli USA. La punizione prevista da Washington e’ quella di distruggere le infrastrutture, le industrie ancora esistenti, i terminali petroliferi e riportare il paese all’eta’ del bonzo, in modo da costringerlo poi ad accettare il ” protettorato” USA Saudita in conformita’ degli interessi geopolitici degli USA e di Israele. La minaccia di “punire” la Siria era stata espressa da alcuni esponenti politici neocons statunitensi ed oggi quella minaccia sta trovando piena attuazione.

Fonti: Hispantv    Sputnik Mundo

Traduzione e nota: L.Lago

*

code

  1. Eugenio Orso 12 mesi fa

    Soltanto una guerra civile negli Usa, che destabilizzi il principale strumento dell’Asse del Male neocapitalista, potrà risolvere definitivamente il problema …

    Cari saluti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Mardunolbo 12 mesi fa

    Capisco solo parzialmente la pazienza russa riguardo alla situazione siriana ! Ricordo che un Kruscev, molto adirato, si tolse una scarpa, all’Onu e battè ripetutamente vicino al microfono per enfatizzare le sue parole. Ora la Russia dovrebbe ripetere simile performance ed avvertire che d’ora in poi ogni aereo non accettato dal governo di Damasco sarà distrutto immediatamente senza ulteriore avviso. Preludio di guerra con gli Usa ? Può darsi, ma ormai non ci sono più margini di aspettativa e bisogna ad ogni costo passare ai fatti abbattendo qualche aereo. Solo allora si potrà vedere realmente quanto si può ancora risolvere.Ora come ora la devastazione della Siria procede e non si vedono soluzioni. Anche se il governo vincesse in Aleppo ed ovunque, quanti anni passeranno prima della ricostruzione completa della nazione ??

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Umberto 12 mesi fa

      Assolutamente. E aggiungo che, qualora la Russia continui nel suo atteggiamento rinunciatario ed eccessivamente prudente, si profila, come avevo accennato, l’ ipotesi che la Siria sarà divisa in due: metà ai marrani e metà ai bolscevichi. Auspico, come tutte le persone di buon senso che non intendono vivere ancora in questa palude, che la Russia abbatta gli aerei statunitensi e dichiari con fermezza che ogni aggressione ingiustificata ed illegale contro una nazione amica e Stato Sovrano, sarà repressa. In caso contrario, tutto quel seguito e quel consenso agli occhi dei popoli del mondo che Putin ha finora ottenuto e che stanno aumentando di ora in ora, precipiteranno, come è giusto che sia.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. egenna 12 mesi fa

    E’ solo l’inizio, ne farà ancora danni obama bin laden prima di andarsene.
    Cordiali saluti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Umberto 12 mesi fa

      Non se ne va più. Finirà da presidente fantoccio tutta la farsa di Sion in uno stato di emergenza allargato. Poi, all’ indomani, chissà. Questi immondi serpenti, alle elezioni, non vogliono nemmeno arrivarci.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. renato 12 mesi fa

        Ho tante ragioni per concordare con Umberto. In primis il modo nel quale si svolge la pseudo-campagna elettorale. Che alle elezioni presidenziali neppure ci si arrivi non solo è possibile ma anche probabile. A questo punto, con una probabilità superiore al 50%.Ce lo ricordiamo il film Attacco al Potere?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Tania 12 mesi fa

    Pur essendo una pacifista condivido tutti 3 i commenti, anche perché quelle canaglie degli USA/ISRAELIANI, orrenda realtà con cui purtroppo dobbiamo fare i conti, se hanno deciso di fare una cosa così orribile come un altra guerra mondiale, e stanno tentando con ogni mezzo la provocazione, allora veramente avete ragione, sia la linea dura, che per altro non significa 3° guerra mondiale, che quella SIA CHIARO dovrà questa volta partire dai porci che la vogliono, tutto si svolga in Siria, chi vuole la guerra deve mostrare la sua vera faccia schifosa!
    Pensano questi CRIMINALI colpevoli di atti tremendi perpetrati contro l’umanità che ci siamo dimenticati quando dicevano che il “cattivo” Saddam SE NE DOVEVA ANDARE, che ancora come allora mi chiedo con quale diritto lo dicessero, questi decidono chi deve rimanere e chi se ne deve andare, ma questi come si permettono? Una mattina il “premio Nobel per la Pace”, tale criminale Obama, si è alzato un mattino e ha detto al mondo che la Siria doveva cambiare padrone…
    Ma come può questo pianetino sopportare ulteriormente questi spietati esseri immondi? Dove è finito il nostri istinto di conservazione che ci è stato dato da DNA? Basta, basta, basta, bisogna fermare i criminali, fermereste Hitler, poteste farlo? Si?Bene, oggi potete farlo, potete fermare l’ OLOCAUSTO che gli USA stanno preparando, sono dei pazzi…
    Voi del PD, voi di “sinistra”, almeno questo Renzi dice di essere, “la sinistra vuole vincere? Stia con me, con me vince”, ebbene, voi di “sinistra” cosa fate contro questi che stanno dimostrando apertamente, ufficialmente al mondo di volere l’ennesimaguerra mondiale? Vergognatevi, ignobili larve senza dignità, ormai siete peggio di Andreotti, perfino lui ha avuto più dignitàdi voi nel servire quei criminali degli USA. Siete colpevoli, tutto quello che succederà sarà colpa vostra e del vostro condottiero che è di sinistra come GELLI! Miserabili, avete combattuto contro la P2 per finire con il darvi come capo uno di loro, ma vi rendete conto di cosa vi hanno fatto? Ma come site messi, il vostro capo si appella alla destra per vincere, ma questo è uno SPUDORATO cosmico!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Tania 12 mesi fa

    Se penso che i destini del mondo dipendono da un popolo, quello americano, che vive di sogni perché la realtà negli USA è una mostruosità innaturale per la natura umana, un popolo che vive di droghe per fuggire la realtà tanto è orrida, un popolo ignorante, volutamente, scientemente tenuto ignorante, mi vengono i brividi…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Umberto 12 mesi fa

    Come posso non approvare? La maschera è giù, il punto di non ritorno è stato raggiunto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Pingback: Gli USA ci stanno portando in guerra grazie al nostro SILENZIO ASSENSO!!