Le forze aeree russe e siriane scatenano l’inferno nel nord della Latakia dopo l’offensiva jihadista


BEIRUT, LIBANO (8:15 AM) – Le forze aeree siriane e russe hanno sprecato poco tempo per vendicarsi dell’offensiva jihadista nel nord della Latakia, mentre le loro forze aeree scatenavano l’inferno sulle posizioni del partito islamico turkmeno e Hay’at Tahrir Al- Sham.

Secondo una fonte militare nel Governatorato di Latakia, l’aviazione siriana ha iniziato l’attacco sulle posizioni jihadiste, usando sia i loro gruppi assalitori che i caccia a martellare i miliziani jihadisti.

L’aviazione militare russa si è poi unita all’attacco contro i jihadisti, colpendo diversi siti tra i governatorati di Latakia e Idlib.

Secondo quanto riferito, questi attacchi aerei delle forze aeree russe e siriane hanno provocato gravi danni alle difese jihadiste, in particolare nella città montana di Kabani, nella parte nord-orientale di Latakia, dove si erano annidiati alcuni gruppi.

Come risultato di questi attacchi aerei, l’esercito arabo siriano (SAA) è stato in grado di spazzare rapidamente le aree sequestrate dai ribelli jihadisti e ristabilire la sicurezza in questa parte del Turkmen delle Montagne.

L’esercito turco ha fornito rinforzi per gruppi terroristici nei loro attacchi contro l’esercito siriano “nella Lattakia settentrionale, riferiscono i media.

I terroristi di Tahrir al-Sham al-Hay’at (il Levant Liberation Board o Al-Nusra Front) e il partito Turkistani di stanza a Southern Idlib avevano lanciato attacchi missilistici su aree residenziali e punti militari dell’esercito siriano nelle città di Jourin e al-Reyhanieh nella regione di Sahl al-Ghab nel nord-ovest di Hama.
Nel frattempo, le unità di artiglieria e missili dell’esercito siriano hanno pesantemente martellato le posizioni dei movimenti militari dei terroristi nelle città di al-Latamineh, Kafar Zita, Tal al-Sukhr, al-Jisat, Latmin, al-Arbaeen, Hasaraya, Abu Raideh, Talmaleh , al-Jobin, Qastoun, Zizoun e al-Sohn nel nord di Hama e Southern Idlib, distruggendo molte delle loro posizioni militari e nascondigli insieme con le loro attrezzature militari e uccidendo e ferendo un gran numero di loro.

Forze siriane


Anche l’esercito turco aveva attaccato le posizioni militari dell’esercito siriano nella Siria settentrionale dopo aver dichiarato che le sue truppe erano state attaccate in quella regione.

Fonti: Al Masdar News – Fars News

Traduzione e sintesi: Luiciano Lago

1 commento

  • Eugenio Orso
    11 Luglio 2019

    Ecco come il cane bastardo turcoide erdogan “ha cambiato di campo” e si è schierato – addirittura, nientedimeno – con la parte russa!
    Resta, questo criminale, la scheggia impazzita della nato criminale, pronto a stare con il piede in molte scarpe e a fare il triplo gioco.
    La truchia è una discarica di terroristi fra l’Europa e l’Asia.
    Hanno ragione i siriani del presidente Assad!

    Cari saluti

Inserisci un Commento

*

code