Le forze aeree russe e cinesi conducono la prima pattuglia congiunta sull’Asia-Pacifico

L’Aviazione Russa Aerospaziale e la China Air Force hanno effettuato per la prima volta una pattuglia aerea congiunta nella regione Asia-Pacifico,come ha annunciato martedì il Ministero della Difesa russo.

La pattuglia aerea congiunta ha coinvolto i bombardieri Tu-95MS da parte della Russia e aerei H-6K da parte della Cina, ha affermato il ministero.

“Il 23 luglio 2019, la Forza aerospaziale della Russia e l’Aeronautica militare dell’Esercito popolare di liberazione della Cina hanno condotto la prima pattuglia aerea congiunta di aerei a lungo raggio nella regione Asia-Pacifico”, ha rilasciato comunicato il ministero.

Il gruppo di bombardieri strategici composto da due aerei russi Tu-95MS e due aerei cinesi H-6K (una versione del bombardiere sovietico Tu-16) “stava pattuglando la rotta pianificata sul Mar del Giappone e sul Mar Cinese Orientale”, si legge nel rapporto..

Commentando l’avvenimento, il ministero della Difesa russo ha affermato che i voli congiunti non erano diretti contro paesi terzi. “I voli sono stati effettuati nell’ambito dell’attuazione delle disposizioni del piano di cooperazione militare per il 2019 e non sono stati diretti contro paesi terzi”, ha spiegato il ministero.

Il ministero della Difesa ha sottolineato che i confini di altri paesi non sono stati violati. “Secondo i dati di volo, non vi sono state violazioni dello spazio aereo di altri paesi”, ha affermato.

Bombardiere lungo raggi della Cina

I capi di stato maggiore della Corea del Sud hanno riferito in precedenza che tre aerei militari russi e due aerei dell’aeronautica cinese sono entrati nella zona di identificazione della difesa aerea della Corea del Sud martedì mattina. Aerei da caccia sudcoreani si sono inseriti nell’area per sparare colpi di avvertimento sull’aereo russo, che presumibilmente ha violato lo spazio aereo della Corea del Sud.

Il ministero della Difesa russo ha respinto i rapporti sui colpi di avvertimento lanciati dagli aerei da combattimento F-16 della Corea del Sud contro i bombardieri strategici russi Tu-95MS perché altrimenti “questo avrebbe innescato una risposta immediata”.

La pattuglia aerea congiunta ha lo scopo di rafforzare le relazioni russo-cinesi e aumentare il livello di interazione tra le forze armate di entrambi i paesi, in particolare, per espandere le loro capacità di operazioni congiunte. Un altro obiettivo è “rafforzare la stabilità strategica globale”, ha aggiunto il ministero della Difesa russo.

Nota: La cooperazione militare fra Russia e Cina è sempre più stretta e le forze armate russo cinesi hanno un programma di esercitazione congiunte sulle diverse aree di interesse. Questa dell’inizio di pattuglie di volo congiunte sulla regione del sud Pacifico è la prova che tutto procede secondo i piani di integrazione militare reciproca.

Fonte: AL Masdar News

Traduzione e nota: L.Lago

4 Commenti

  • eusebio
    24 Luglio 2019

    La spaventosa potenza congiunta economico-militare russo-cinese terrorizza l’impero anglo-sionista.
    Nell’entità sionista sono perennemente sul WC, la loro ultima speranza è un regime change dietro la regia di Soros con Protagonista Navalnj.
    Forse Putin dovrebbe fucilarlo nella schiena.

    • Woland
      24 Luglio 2019

      Navalnj? secondo te mr 2% ha qualche possibilità di infastidire russia unita?

      • atlas
        25 Luglio 2019

        anche una goccia d’olio in un bicchiere d’acqua si propaga

        il sistema politico migliore oggi per me è quello della Corea del nord: ininfiltrabile, impermeabile, senza nemmeno un giudeo all’interno. E ogni attività di chiunque contro lo Stato ha la sua giusta pena, la morte

  • contadino
    24 Luglio 2019

    Se Russia e Cina, marceranno di comune accordo, la criminale finanza del criminale Unico Pensiero, puo escogitare attentati, terrorismo, proteste colorate (di sangue) e quant’altro, ma sarà destinato a soccombere!

Inserisci un Commento

*

code