Le difese aeree russe intercettano oggetti nemici su Latakia

BEIRUT, LIBANO (22:00) – La difesa aerea russa ha intercettato con successo diversi oggetti nemici che sono stati visti volare verso la base aerea di Hmeimim (var. Khmeimim) nella Latakia sud-occidentale questa sera.

Secondo i rapporti locali, gli oggetti nemici, sospettati di essere droni d’attacco, si sono diretti verso il perimetro nord-orientale della base aerea di Hmeimim prima di essere abbattuti dalle difese aeree russe.

In un breve video pubblicato dalla Jableh News Network, si possono vedere le difese aeree russe che intercettano questi oggetti nemici prima che possano raggiungere la base aerea di Hmeimim:
l Ministero della Difesa russo non ha ancora commentato questo; tuttavia, se questi sono in effetti droni nemici, l’aeronautica russa probabilmente risponderà nelle prossime 24 ore. Fonte: AL Masdar News

https://www.almasdarnews.com/article/breaking-russian-air-defenses-intercept-enemy-objects-over-latakia-video/

Truppe turche e russe iniziano pattuglie congiunte nel nord della Siria


All’inizio della giornata, circa 300 soldati russi e 20 veicoli corazzati sono stati consegnati nel nord della Siria, dove Russia e Turchia hanno iniziatoa pattugliare le aree di confine.

Le truppe turche e russe hanno iniziato pattuglie congiunte nel nord della Siria, ha affermato il ministero della Difesa nazionale turco.

Il 1 ° novembre, circa 300 soldati russi e 20 veicoli corazzati sono arrivati ​​nel nord della Siria, dove la polizia russa e la Turchia stavano effettuando pattuglie comuni della zona.

Polizia Militare russa

Il mese scorso, il presidente russo Vladimir Putin e il presidente turco Recep Tayyip Erdogan hanno concordato che la polizia militare russa e le guardie di frontiera siriane avrebbero facilitato il ritiro dei militanti curdi dalla zona sicura di 18 miglia al confine turco-siriano entro 150 ore. Era stato anche convenuto che Mosca e Ankara avrebbero avviato pattuglie comuni nell’area.

All’inizio di questa settimana, gli Stati Uniti hanno anche condotto una pattuglia al confine turco-siriano per la prima volta da quando il presidente Donald Trump ha annunciato la sua decisione di ritirare le truppe dalla Siria. Secondo quanto riferito, la pattuglia, condotta da cinque veicoli corazzati con bandiere statunitensi, si è svolta vicino alla città di Qahtaniyah.

[Nota del redattore : pensavo che gli Stati Uniti si fossero ritirati dalla Siria settentrionale. Ho dimenticato qualcosa? Trump ci ha mentito di nuovo? ]

Il 9 ottobre, la Turchia ha lanciato un’operazione militare nel nord della Siria per estromettere la milizia curda e i terroristi di Daesh * dalla zona di confine e creare una zona sicura per accogliere i rifugiati siriani.

https://www.veteranstoday.com/2019/11/01/turkish-russian-troops-begin-joint-patrols-in-northern-syria/

onte: Veterans Today

Traduzione: L.Lago

3 Commenti

  • SEPP
    1 Novembre 2019

    Assad ingoiera’ anche questo rospo avoi le conclusioni dopo che
    avete letto l’articolo che vi incollo:
    https://www.voltairenet.org/article193154.html

    • atlas
      2 Novembre 2019

      io concludo che devi avere ingoiato molto nella tua vita

      ma sei ancora pieno, non hai vomitato niente

      • Forse
        2 Novembre 2019

        Vedo che è molto aggiornato!!!

Inserisci un Commento

*

code