Le cose sono sfuggite di mano nei Paesi Bassi: pallottole vere della polizia sui manifestanti, rivolte in molte città…

di Candice Vacle.

La polizia olandese ha sparato proiettili veri contro i manifestanti venerdì 19 novembre 2021 e da allora la violenza si è diffusa nei Paesi Bassi.

Cosa sta succedendo?

Ecco alcuni estratti da un articolo del quotidiano Volkskrant del 21 novembre 2021. Il Volkskrant è un giornale ufficiale su carta e Internet che è l’equivalente del quotidiano Le Monde in Francia.2 Questo è il loro punto di vista.

“ Una protesta pacifica contro le misure di Corona a Rotterdam si è intensificata in battaglia venerdì sera. Anche sabato sera le cose vanno male in diverse città. La rabbia della società sta andando fuori controllo ”. (2)

VENERDI’ SERA 19 / SABATO 20
“ Il sindaco di Rotterdam, Ahmed Aboutaleb, ha riassunto i disordini il Venerdì sera come‘orgia di violenza’. Quello che è iniziato intorno alle otto come una protesta pacifica contro le misure di Corona si è rapidamente trasformato nello scoppio di rabbia più violento dall’inizio della crisi di Corona. ” (2) Questi manifestanti sono in particolare contro il confinamento parziale introdotto il 13 novembre 2021.

“ La polizia capo Fred Westerbeke ammette onestamente che non ha visto arrivare un gruppo: i suoi agenti di polizia […] che sono normalmente abbastanza in grado di gestire una tale dimostrazione, sono stati rapidamente bersagliato con pietre e fuochi d’artificio. Decine di agenti di polizia sono rimasti feriti, alle orecchie, alle gambe o alla testa. Aggrediti anche i vigili del fuoco. ” (2)

La protesta ” inizialmente ha preso di mira la politica 2G, secondo la quale una persona può ottenere un pass sanitario solo se vaccinata o guarita “. In altre parole, la politica 2G è la politica che stabilisce un pass per i vaccini attualmente in discussione nei Paesi Bassi.

“ I rivoltosi, che presto hanno avuto il sopravvento sui manifestanti pacifici, non sono solo da Rotterdam. Tra questi, [ci sono anche] teppisti del calcio . “

La situazione cambia quando il capo della polizia “ Westerbeke ha chiamato l’unità mobile […] Nel giro di due ore [la polizia] è stata chiamata da tutto il paese. ” (2)

“ Il risultato è stata una battaglia. […] I furgoni della polizia sono stati attaccati, le vetrine dei negozi sono state distrutte. La violenza si è estesa ad altre parti della città. ” (2)

La politica 2G [ovvero il pass per il vaccino attualmente in discussione nei Paesi Bassi] non sembra essere l’unico motivo di queste rivolte. Questa esplosione di violenza “ sembra essere anche una reazione violenta alla decisione del governo di vietare i fuochi d’artificio il giorno di Capodanno. ” (2) Gli olandesi erano soliti fare fuochi d’artificio individuali il 31 dicembre e molti giovani sono molto legati a questa abitudine rumorosa, pericolosa e inquinante.

Poi alcuni agenti di polizia hanno sparato proiettili veri. Tre persone finiscono in ospedale con ferite da arma da fuoco, tra cui Marco Buis di IJmuiden, cameraman del canale di protesta “coronacritico” Onrecht TV. Sui social si parla di un decesso, anzi tre. La polizia, che alla fine ha arrestato 51 rivoltosi (la metà dei quali si ritiene siano minorenni), nega categoricamente. Un agente deve anche andare in ospedale con lesioni, un altro viene curato dal personale dell’ambulanza. “

Che un cameraman possa finire in ospedale con ferite da arma da fuoco è molto importante. Com’è possibile che un cameraman sia stato colpito e ferito? È stato preso di mira intenzionalmente perché le immagini che stava filmando potevano disturbare la polizia?

” E’ eccezionale che la polizia usi proiettili veri durante le rivolte” nei Paesi Bassi. Il Volkskrant scrive che la polizia “deve essersi sentita in dovere di salvare le loro vite. Sembra di si, ma non lo sappiamo ancora. La polizia rimane in silenzio mentre il Dipartimento investigativo criminale nazionale sta indagando. ” (2)

Il sociologo Don Weenink, dell’Università di Amsterdam, riconosce questa sensazione: “Venerdì sera è stata la somma di tutto: i pub sono chiusi, non si può andare al calcio [per via del confinamento parziale] e poi si sente che c’è un divieto di fuochi d’artificio a capodanno Ci viene tolto tutto, questa è l’idea, non ci è più permesso fare nulla [… ] La frustrazione per tutte queste restrizioni è probabilmente profonda. “

Anche Gerrit van de Kamp, presidente del sindacato di polizia ACP, comprende l’esplosione di rabbia repressa. Dice: ” Questi […] politici sono insensibili agli effetti “sociali” di tutti i tipi di misure di divieto durante la crisi della corona. Tutto è visto esclusivamente dal punto di vista dell’assistenza sanitaria. […] La rabbia della società sta sfuggendo al controllo. “

“ Sabato ad Amsterdam e in altre città si sono svolte calme proteste [contro le misure contro il Covid-19]. “

SABATO SERA 20 / DOMENICA 21
“ Sabato sera sono scoppiati disordini in tutto il paese. Fuochi d’artificio pesanti vengono sparati intorno a vari stadi di calcio. In particolare, i giovani hanno attaccato la polizia con fuochi d’artificio a L’Aia, Roermond e Urk. Bisogna chiamare di nuovo la polizia, ci sono di nuovo feriti e si fanno gli arresti. “

DOMENICA SERA 21 / LUNEDI 22
Durante quella notte, nei Paesi Bassi si sono verificati “ nuovi disordini in diverse città ” e “ la polizia è stata bombardata con fuochi d’artificio. Decine di rivoltosi sono stati arrestati ” , scrive il quotidiano Volkskrant in un articolo del 22 novembre 2021.

IL MALESSERE NON È PROFONDO SOLO NEI PAESI BASSI.
In Belgio, domenica 21 novembre 2021 durante una manifestazione di 35.000 persone dal titolo “Insieme per la libertà” “gli animi si sono accesi durante la manifestazione “, scrive la RTBF.5

In Guadalupa, sabato 20 novembre 2021, a seguito di ” scioperi “, ” blocchi “, ” saccheggi ” e ” incendi “, il ministro dell’Interno francese, Gérald Darmanin, ha annunciato l’invio in quest’isola di una cinquantina di membri delle forze d’élite di il GIGN e il Raid.

Vienna Antigreen pass

Queste rivolte possono diventare generalizzate sapendo che ci sono molte proteste pacifiche contro le misure Covid-19 in tutta Europa?

Nella sola Austria, sabato 22 novembre 2021 in segno di protesta contro un ricontenimento generalizzato e la vaccinazione obbligatoria dal 1 febbraio 2022 “ più di 40.000 persone hanno marciato per le strade di Vienna [la capitale] […] denunciando” la dittatura della corona” e “fascismo”, scrive Les Echos. 8 (8)

I popoli d’Europa si sono generalmente comportati bene all’inizio del confinamento del 2020. Ora i gruppi si stanno chiaramente distinguendo, anche violentemente, dalla posizione dei governi. Potrebbe esserci anche una ragione “multipla” per questo: i manifestanti potrebbero non voler essere vaccinati per sfuggire alla miseria che può essere implicata nell’essere non vaccinati e perché non hanno né fiducia nei vaccini Covid-19 né nel loro governo. Un pass per il vaccino o una vaccinazione obbligatoria per tutti potrebbe essere l’ultima goccia.

Fonte: https://www.lesechos.fr/monde/europe/la-protestation-contre-les-mesures-anti-covid-monte-en-europe-1365640

Traduzione: Gerard Trousson

13 Commenti
  • Arditi, a difesa del confine
    Inserito alle 12:25h, 23 Novembre Rispondi

    la gente in tutta Europa inizia ad averne abbastanza e la situazione si sta facendo calda
    probabilmente a breve accadra’ qualcosa che fara’ passare in secondo piano questa tensione, o un attentato o una guerra, la prassi delle elite e’ sempre la solita

    • atlas
      Inserito alle 13:17h, 23 Novembre Rispondi

      la guerra nucleare ci salverà dal non vivere più come esseri umani. E cmq l’internazionalismo delle guerriglie civili sono una forma di marxismo giudaico trotskista, ognuno deve pensare alla sua realtà, alla sua Patria, per la sua Nazione. Che per me NON è certo l’italia. E’ l’itaia il male assoluto democratico. Consiglio MOLTO di ascoltare Curzio Nitoglia nei suoi ultimi 11 video pubblicati su youtube il 17 u.s.: “filosofia della politica” (un attacco frontale alla democrazia)

  • Teoclimeno
    Inserito alle 13:16h, 23 Novembre Rispondi

    Per la prima dose di “magico siero” sono previsti otto anni di vita, tre anni per la seconda dose, e tre mesi per la terza. Anche da noi, forse è il caso di incominciare a smetterla di bere e svegliarsi dal lungo letargo.

    • atlas
      Inserito alle 13:40h, 23 Novembre Rispondi

      di questo passo avremo più sert che ospedali …

  • atlas
    Inserito alle 13:41h, 23 Novembre Rispondi

    e la CEI scomunica chi è contrario al siero mRna sperimentale della Pfizer: sono lontani dal Vangelo e dalla costituzione

    • Giorgio
      Inserito alle 17:09h, 23 Novembre Rispondi

      Con questo passo la CEI va ad ingrossare la lunga lista dei nemici dei popoli ……….

  • FILIPPO
    Inserito alle 19:48h, 23 Novembre Rispondi

    5 commenti … uno più stupido dell’altro…. prima dose 8 anni? terza dose 3 m3si? vai da lilly Gruber che il livello è quello…. Asinello è a causa di queste stupidaggini che la gente che legittimamente esercita i propri diritti costituzionali viene etichettata come terrappiattista novax . E poi… E POIIII il pervertito all’ISLAM che parla della CEI? OOOO PERVERTITO ISLAMICO la CEI è da mo che ha perso la fiducia dei VERI CRISTIANI ma tu ti devi comunque interessare del consiglio delle tribù di maometto .

    • atlas
      Inserito alle 22:31h, 23 Novembre Rispondi

      brutto troll democratico di merda, quì di pervertita c’è solo quella lurida vacca di tua madre che ti ha partorito, ma “no vax” che cosa … io ho fatto tutti i vaccini da bambino, il vaccino a militare, tutti e 3 quelli contro l’epatite A, B e C, l’antitetanica. IO NON MI FACCIO FICCARE UN SIERO SPERIMENTALE A mRna ! MERDA !

    • Bobo merenda
      Inserito alle 01:46h, 24 Novembre Rispondi

      Che vengano su di me i suoi strali ma devo proprio dire che hai perfettamente ragione riferendoti a certi commenti che più da terrapiattisti sono da encefalogramma piatto. Ad esempio c’è uno che l’unica cosa che ripete è troll di qua, troll di la e scrive una montagna di scemenze. Ora che si scateni pure ad insultare tanto la cosa non cambia è un imbecille e rimane imbecille

      • atlas
        Inserito alle 01:56h, 24 Novembre Rispondi

        il troll sei tu che ti rispondi da solo, democratico. Non aggiungo altro. Democratico è peggio di cornuto, peggio di pezzo di merda, peggio di omofilo, peggio di figlio di madre ignota. Democratico le supera tutte

      • atlas
        Inserito alle 02:07h, 24 Novembre Rispondi

        ecco, adesso magari domattina ci sveglieremo trovando il sito tutto inzozzato di commenti lunghissimi e deliranti da squilibrato, che occupano tutte le pagine, dal troll/cane bobo filipponio, magari sotto il nome di ‘Matteo’. Ma è Luciano Lago che glielo permette. Dice/scrive di cambiare il sistema dei commenti e non cambia mai un kazzzo di niente. Poi vanno i miei in attesa, e c’è chi provoca, insulta e bestemmia e i loro commenti stanno lì. Meno male che tutto è pubblico, che leggono tutti

  • antonio
    Inserito alle 22:05h, 23 Novembre Rispondi

    Europa Libera dai nasoni USA e GB della finanza ladra e falsaria

  • Sarmata
    Inserito alle 23:34h, 23 Novembre Rispondi

    Credo anch’io che scoppierà qualcosa di grosso: nuovo virus o guerra

Inserisci un Commento