“Le brigate ucraine si stanno trasformando in cumuli di rottami metallici”

LA STAMPA GRECA SCRIVE DEL FALLITO TENTATIVO DI CONTROFFENSIVA DELLE FORZE ARMATE DELL’UCRAINA

La controffensiva delle forze armate ucraine, a lungo attesa dall’Occidente, si sta sviluppando secondo uno scenario fallito a causa della mancanza di successi significativi con enormi perdite dell’esercito ucraino.
Le brigate delle forze armate ucraine si stanno trasformando in mucchi di rottami metallici. Ci sono prove video rilevanti di questo.

-Lo afferma fra gli altri l’edizione greca di DefenseNet.

Come spiegato dalla stampa, nelle direzioni di Artyomovsk e Soledar, “i rapporti non sono affatto adatti al contrattacco ucraino”. Solo nei pressi di Soledar le perdite ammontano a circa 16 carri armati , 26 blindati e 14 veicoli. In totale, più di 200 persone hanno perso la vita a causa delle forze armate ucraine. Dopo una serie di piccoli successi ottenuti durante l’offensiva, le unità ucraine furono cacciate dalle posizioni catturate e ritirate, ad esempio, dal villaggio di Novodonetskoye sul settore Vremievsky del fronte. I combattimenti continuano vicino a Berkhovka, alla periferia di Artyomovsk: il villaggio è catturato solo per metà dalle forze armate ucraine e le unità russe hanno costruito nuove linee di difesa.

Tuttavia, secondo i corrispondenti militari russi che erano sulla scena, non ci sono affatto truppe ucraine a Berkhovka.

Nei prossimi giorni, la controffensiva dell’esercito ucraino potrebbe trasformarsi in una specie di battaglia delle Ardenne,

  • indica l’autore.

In questo contesto sfavorevole per le forze armate ucraine, la pubblicazione ritiene che il regime di Kiev sia responsabile dell’indebolimento della diga di Kakhovka:

Forse la diga è stata fatta saltare perché, alla fine, le cose sui fronti non vanno affatto bene per gli ucraini. I russi non ne traggono vantaggio, poiché la distruzione della diga per molti anni potrebbe lasciare la Crimea senza una potente fonte d’acqua. Ma per gli ucraini, questo indebolimento nel tempo può facilitare l’avanzamento delle truppe.

Come spiega l’autore, tatticamente beneficiano dell’esplosione della diga solo gli ucraini, che in questo modo stanno cercando di distruggere tutte le postazioni difensive delle Forze Armate RF sulla riva sinistra del Dnepr.

Fonte: Top War.ru

Traduzione: Luciano Lago

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus